News e comunicati

Coppia aperta… Quasi spalancata

Coppia aperta… Quasi spalancata
Voto dei lettori: 9,00 su 10
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Amami Antonia

Voto dei lettori: 9,00 su 10
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Nel trentesimo anniversario dalla prima messa in scena, torna Coppia aperta… Quasi spalancata, la commedia brillante di Dario Fo e Franca Rame, nella divertente versione di Mario Di Lonardo e Francesca Di Nicola.

Lo Sugar Club Theatre ospita una commedia grottesca scritta a quattro mani da due grandi del teatro italiano, Dario Fo e Franca Rame: Coppia aperta… Quasi spalancata. Lo spazio è piccolo, il pubblico è raccolto, ma il testo ben si adatta a questo luogo che rievoca le mura domestiche e le vicissitudini amorose di una coppia in crisi, alle prese con la gelosia e la voglia di cambiare. Una donna contro un uomo, una moglie e un marito che discutono dei loro problemi come fossero in piazza, e lo spettatore, più che assistere a uno spettacolo, è quasi chiamato in causa a difendere l’una o l’altra parte.
Son trascorsi trent’anni dalla prima rappresentazione, ma il copione non cambia, s’arricchisce solo di qualche termine nuovo che lo rende più attuale senza modificarne il contenuto. Antonia e suo marito si insultano, si fanno del male e riflettono sull’idea di coppia aperta per giustificare i continui tradimenti di lui, donnaiolo libertino, che porta in casa alla moglie ragazze poco più che maggiorenni.
Mario Di Lonardo e soprattutto Francesca Di Nicola fanno rivivere tutto questo. L’interpretazione della Di Nicola è superba, rigorosa, accattivante, il suo copione è più lungo, il suo ruolo le calza a pennello, ferita e in ciabatte inizialmente si trasforma battuta dopo battuta con eleganza, sfoggiando un semplice abito con volant e vertiginosi tacchi a spillo successivamente; tutto questo accade in scena davanti al pubblico entusiasta. Due pouf al centro della scena, uno bianco e uno nero, raccolgono abiti e oggetti da usare al momento opportuno e una scenografia che rappresenta la casa su un telo prospettico, quasi ipnotico (sempre in bianco e nero), rendono bene l’idea di essenzialità.
Di Lonardo se la cava molto meglio con la regia, perfetta considerando le poche risorse e il tanto impegno. Un’ora e mezza trascorre piacevolmente e negli occhi restano impresse le tante espressioni e mimiche facciali della protagonista, degna sostituta della Rame, che gioca con i lunghi capelli improvvisando acconciature mentre si muove su un doppio registro, quello comico e drammatico che caratterizza tanti reali episodi di vita.
Se fosse la moglie a tradire il marito, l’uomo come reagirebbe? L’interrogativo continua nonostante lo spettacolo sia già finito e lo spettatore si ritrova, sorpreso, con in mano uno dei foglietti sparsi dall’attrice durante l’atto unico, che recita«Qui, lavata, profumata, in offerta speciale, si offre la patata del dottor Mambretti…».

Lo spettacolo continua:
Sugar Club Theatre
via Galvani, 29 – Roma
fino a domenica 27 gennaio
orario: giovedì e venerdì ore 21.10, sabato ore 21.30 e domenica ore 18.30
(durata 1 ora e mezza circa senza intervallo)

Coppia aperta… Quasi spalancata
di Dario Fo, Franca Rame
regia Mario Di Lonardo
con Francesca Di Nicola, Mario Di Lonardo
aiuto regia Irene Romalli
assistente alla regia Andrea Di Cosmo
voce fuori campo Alessio Caruso
disegno luci e fonica Caterina Guia

Hai letto: Coppia aperta… Quasi spalancatascritto il 26/01/2013 da

Parole chiave:

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

>