La grammatica di Dio "> La grammatica di Dio

La grammatica di Dio

La grammatica di Dio, articolo di "Martina Di Marcoberardino" su Persinsala Teatro
Home | Performing Arts/Prosa | La grammatica di Dio

La grammatica di Dio
Recensioni/Articoli di

Lo scorso 2 novembre, la scoppiettante Lucia Poli ha portato in scena La grammatica di Dio di Stefano Benni, nell’ambito della rassegna il Piacere della Lettura del Teatro di Rifredi di Firenze. Lucia Poli, attrice di punta del Teatro stabile di Innovazione di Rifredi, torna a incantare e divertire il suo affezionato pubblico. Dopo aver …

A lezione da Lucia Poli

Leggi la Recensione La grammatica di Dio

teatro-rifredi-firenzeLo scorso 2 novembre, la scoppiettante Lucia Poli ha portato in scena La grammatica di Dio di Stefano Benni, nell’ambito della rassegna il Piacere della Lettura del Teatro di Rifredi di Firenze.

Lucia Poli, attrice di punta del Teatro stabile di Innovazione di Rifredi, torna a incantare e divertire il suo affezionato pubblico. Dopo aver inaugurato la scorsa stagione leggendo Nudi e Crudi di Alan Bennet, la Poli torna a calcare le scene fiorentine scegliendo, ancora una volta, il già sperimentato e amato Stefano Benni.
La grammatica di Dio – storie di solitudine e allegria – è una raccolta di 25 racconti di pura fantasia, che lo stesso Benni definisce “un circo di virtù e nequizie, un frastuono di uomini e di luoghi comuni, in cui trovano posto eroi silenziosi ed urlanti ciarlatani della sopravvivenza e del sopruso”. L’ironia e la poesia dell’autore trovano spazio all’interno delle storie e si inseriscono senza difficoltà nelle vicende di personaggi comuni, ordinari eppure speciali, in cui ognuno di noi può facilmente identificarsi. Il sottotitolo scelto dall’autore bolognese per il suo libro è tutt’altro che fuori contesto: secondo Benni infatti, nell’era della tecnologia, nata forse per scacciare la tanto temuta solitudine, questa è tornata più forte e spaventosa che mai e, quasi fortificata dalla tecnologia stessa, sembra essere l’unica cosa capace di resisterle. Eppure…eppure l’allegria esiste ancora! E si tratta di un’allegria diversa, un po’ disubbidiente, forse mutata dalle difficoltà e resa da queste ancora più impertinente e pericolosa agli occhi dei potenti, che vorrebbero invece imporre una gioia impersonale e standardizzata alle persone.
Lo spettacolo, curato da Angelo Savelli, si presenta agli occhi dello spettatore scanditoin tre momenti tematicamente distinti. Sul palco, insieme a Lucia Poli, Simone Faucci e Riccardo Naldini. I tre attori rendono l’ascolto un vero piacere e le fragorose risa del pubblico si susseguono senza sosta, intervallate unicamente da momenti di silenzio commosso. La Poli, eclettica e trasformista, dà grande prova di sé riuscendo a interpretare chiaramente e senza difficoltà due, tre, quattro, cento personaggi alla volta, donando ad ognuno di essi la propria personalità e le proprie sfaccettature. Tanto divertente e amara inPari e patta quanto triste e comprensiva in Carmela, l’attrice saltella ininterrottamente da una parte all’altra del palcoscenico nella prima e nella terza sezione dello spettacolo. La seconda, invece, viene completamente affidata a Faucci e Naldini, i quali riesconoa tenere viva l’attenzione del pubblico, preparandolo ai fuochi d’artificio finali. Degna di nota, in particolare, la loro interpretazione di L’Orlando impellicciato, storia di un uomo che soffre per amore con un problema … piuttosto rumoroso. A cercare di aiutalo, una squadra di amici pasticcioni ma molto volenterosi. Simone Faucci e Riccardo Naldini divertono interpretando tutti i personaggi con verve e simpatia, senza mai cadere nelle rischiose “macchiette comiche”.
Uno spettacolo spassoso, capace di divertire e far riflettere un pubblico più che soddisfatto. Bravi gli attori che, con appena quattro leggii in scena hanno dato vita alle storie pensate da Benni, con simpatia e personalità.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro di Rifredi
via Vittorio Emanuele II, 303 – Firenze
Sabato 2 novembre, ore 21:00
La grammatica di Dio
di Stefano Benni
lettura in scena a cura di Angelo Savelli
con Lucia Poli
con la partecipazione di Simone Faucci e Riccardo Naldini
elementi scenici Michele Ricciarini


12345

Check Also

L’Italiana in Algeri

Dal 15 al 26 marzo, L’Italiana in Algeri di Rossini riempie di allegria e colori …

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi