Showpero! – Una protesta inutile per fini personali "> Showpero! – Una protesta inutile per fini personali

Showpero! – Una protesta inutile per fini personali

Showpero! – Una protesta inutile per fini personali, articolo di "Annapaola Ruffo" su Persinsala Teatro
Home | Performing Arts/Prosa | Showpero! – Una protesta inutile per fini personali

Showpero! – Una protesta inutile per fini personali
Recensioni/Articoli di

Fino al 19 febbraio, al Teatro della Cooperativa, va in scena la protesta artistica e spettacolarizzata di Flavio Pirini e Pasqualino Conti, con la regia di Renato Sarti. Cosa succede se due artisti – un cantautore acrobatico e un comico metafisico – decidono di dare vita a una protesta non violenta all’interno del loro spettacolo; …

Diritti D’autore

Leggi la Recensione Showpero! – Una protesta inutile per fini personali

Fino al 19 febbraio, al Teatro della Cooperativa, va in scena la protesta artistica e spettacolarizzata di Flavio Pirini e Pasqualino Conti, con la regia di Renato Sarti.

Cosa succede se due artisti – un cantautore acrobatico e un comico metafisico – decidono di dare vita a una protesta non violenta all’interno del loro spettacolo; anzi, se lo spettacolo stesso diventa una forma di protesta?
Flavio Pirini e Pasqualino Conti, artisti precari, stanchi di inseguire una popolarità che tarda ad arrivare, decidono di dismettere i loro abiti di scena – ormai logori e fuori moda – per dare voce al dissenso e alla rivendicazione dei propri diritti di cittadini e di artisti.
Gli spettatori sono avvisati, ciò a cui si sta per assistere è un atto di ribellione spettacolarizzato, o uno spettacolo che si ribella – con canzoni malinconico-corrossive e di spessore, battute esilaranti e discorsi senza un apparente filo logico.

A decidere le tematiche e l’oggetto del dissenso è proprio il pubblico, che partecipa attivamente alla pièce, canticchiando le canzoncine senza senso di Pasqualino e dettando gli argomenti della protesta. Si sfiorano così i temi più scottanti della nostra attualità e, tra gag e battute, a volte il riso diventa amaro. Ma come ogni protesta che si rispetti, c’è bisogno di un gesto eclatante, e così i nostri due eroi decidono di salire su una gru. Lo spettacolo, allora, prende una piega diversa, l’allegria cede il passo alla tristezza rivelando un finale inatteso.

Showpero è uno spettacolo attuale, dinamico, incisivo, che trova il suo punto di forza nella sinergia comica tra i due protagonisti. Una rappresentazione tragicomica della società moderna grazie alla quale si può imparare a ridere delle proprie disavventure, che prende spunto dalla vita politica, dal tema del lavoro e della sua precarietà. Scritto da Renato Sarti (che ne firma anche la regia), con la collaborazione di Flavio Pirini e Pasqualino Conti, Showpero non si muove propriamente tra le righe di un testo, al contrario gli attori improvvisano l’andamento della serata, infiammando le proteste, scuotendo le coscienze e inneggiando alla ribellione degli spettatori che, divertiti, partecipano al dibattito e rispondono alle provocazioni.

Uno spettacolo per chi sogna una rivolta all’insegna dell’intelligenza, condita con una buona dose di comicità semplice e diretta.

Lo spettacolo continua:
Teatro della Cooperativa

via Hermada, 8 – Milano
fino a domenica 19 febbraio
orari: da martedì a sabato, ore 20.45 – domenica, ore 16.00 (lunedì riposo)

SHOWPERO! – Una protesta inutile per fini personali
di Renato Sarti, Flavio Pirini e Pasqualino Conti
regia Renato Sarti
con Flavio Pirini e Pasqualino Conti
foto Emiliano Boga
produzione Teatro della Cooperativa

9,00

Check Also

Democrazia

Al Teatro Officina, Emanuela Villagrossi interpreta Lia e Rachele, due sorelle, due donne, due anime …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi