ELENCO ALFABETICO DELLE RECENSIONI: [0 - 9]  A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z
News e comunicati

Teatro i. Stagione 2012-2013

Teatro i. Stagione 2012-2013

Il Teatro i presenta la Stagione 2012/13 confermando la vocazione verso un teatro che si usa definire nuovo – e certo lo è – ma che non è partecipe di una confusa proliferazione di proposte alla moda.

È impegnativo, come sempre, il cartellone presentato per l’ottavo anno di attività del Teatro i: 16 proposte, qualcuna in meno della passata edizione ma col vantaggio che restano in scena più a lungo, tutte di prim’ordine tra cui ritorni invocati a gran voce. Una ricca offerta destinata ad un pubblico intelligente ed esigente, con la curiosità necessaria per approcciare il meticoloso lavoro di ricerca dietro ogni allestimento e l’ironia dei testi contemporanei, alcuni, a sottolinearne la qualità, insigniti di prestigiosi premi dalla critica e dal successo di botteghino nelle precedenti stagioni: largo ai giovani, alla sperimentazione di nuovi approcci senza scordarsi di lasciare il giusto spazio ai classici, da cui tutto oggi deriva. Sul palcoscenico si alterneranno le produzioni del Teatro i a quelle delle compagnie ospiti ma per ben rinsaldare il rapporto col pubblico di vecchia data e i neofiti, per lunedì 15 ottobre, a partire dalle 19.00, è stata organizzata una serata di festeggiamenti per l’inizio di una nuova stagione insieme.
Futuro anteriore, il grido di battaglia dell’avventura appena iniziata, rimanda alle origini latine della nostra lingua, ad un tempo verbale che oggi non trova immediata corrispondenza tra quelli in uso, che serve per indicare eventi, esperienze e fatti considerati come compiuti, ma che si trovano nell’ambito dell’avvenire o in quello dell’insicurezza. Incertezza per il futuro vissuto senza ansie, come una scommessa, un arco ideale che si tende tra chi oggi prova a ribaltare la visione e chi ha creato nuovi paradigmi in un passato ormai remoto. È un’alleanza tra coloro che hanno saputo e sapranno, che hanno voluto e vorranno, immaginare, forgiando orizzonti culturali prima impensabili, lasciando in eredità parole e linguaggi che attraverso i secoli si facciano specchi, a interrogare sempre e di nuovo la fragilità umana.
La fragilità, sia vista dal punto delle vittime che dei carnefici, è al centro delle produzioni siglate Teatro i in collaborazione con Face à face – parole di Francia per Scene d’Italia, con la regia di Renzo Martinelli e la collaborazione drammaturgica di Francesca Garolla: Hilda di Marie NDiaye – che è valso a Federica Fracassi il Premio della Critica e il Premio Ubu 2011 come miglior attrice protagonista – e Lotta di negro e cani di Bernard-Marie Koltès, posti rispettivamente a apertura e chiusura della stagione. Questi due titoli rientrano nell’elenco di quelli cui è possibile assistere con il carnet di Invito a Teatro una particolare formula di abbonamento trasversale, promossa dalla Provincia di Milano, grazie alla quale è possibile scegliere otto spettacoli tra una selezione offerta dai teatri milanesi.
A gennaio ritorna l’evento che sbancò il botteghino del Teatro i la scorsa stagione e fu coperto di premi in tutta Europa: La merda-Decalogo del disgusto #1 con una strepitosa Silvia Gallerano a ricordarci quanto ogni giorno dobbiamo inghiottire per essere all’altezza di questa nostra società dell’immagine. A seguire La rivincita, una storia di terra e bisogni primari, nella quale c’è poco spazio per il desiderio, un copione che alla lontana ci ricorda le vicende narrate da Verga ma senza i risvolti tragici, anzi spesso virati in risata: questo il soggetto scritto da Michele Santeramo e portato in scena da Teatro Minimo.
Soprattutto l’anguria, di Armando Pirozzi, testo finalista al Premio Riccione 2009, racconta invece il complicato tentativo di un uomo di ristabilire un dialogo con il proprio fratello che si ostina a restare in silenzio, trasformando il tentativo in un paradossale monologo ma con lo scorrere delle battute capiremo le ragioni di entrambi.
Ad intercalare i contemporanei, ci sono i grandi classici. Cechov portato in scena dall’Associazione Teatro C/R – Fattore K – Associazione Olinda con Tre atti unici da Anton Cechov e dal tandem AttoDue Associazione Culturale ed Armunia con la pièce Maros / Gelo tratto da Tre sorelle e Shakespeare di cui vedremo la versione in siciliano di Richard III (overu la nascita dû novu putiri) diretta da Giuseppe Massa per l’Associazione Bogotà subito seguita da un più tradizionale allestimento di Un sogno (a midsummer night’s dream) di ScenAperta – Circuito Teatrale dell’Altomilanese. Del bardo segnaliamo dal 12 al 17 dicembre l’adattamento per il teatro de Lo stupro di Lucrezia ad opera di Valter Malosti prodotto dal Teatro di Dioniso: l’opera originale, un componimento in versi, venne pubblicato nel 1594, l’anno successivo alla stampa del poemetto gemello Venere e Adone già portato in scena da Malosti ed insignito del premio Associazione Nazionale Critici di Teatro 2009.
Possiamo infine, irriverentemente, collocare a metà strada tra passato e futuro Francamente me ne infischio. 5 movimenti liberamente ispirati a Via col vento di Margaret Mitchell: uno spettacolo che oscilla vertiginosamente tra il grottesco e il pop, tra la riflessione testuale e la contemporaneità ambientato in un’America che non distingue più la realtà dalla finzione, con la protagonista alla disperata ricerca di sé stessa.
E allora si alzi il sipario sulla nuova stagione, augurando loro di concretizzare il progetto per la nuova sede che i Piuarch stanno sviluppando su misura per i loro sogni.

Gli spettacoli andranno in scena:
Teatro i
via Gaudenzio Ferrari, 11 – Milano
orari: da lunedì a sabato, ore 21.00 – domenica, ore 17.00 – martedì riposo

lunedì 15 ottobre 2012
Infestati
Festa della nuova stagione
ore 19.00
Video Musica Natura
Alessio Piazza e Andrea Labanca

ore 21.00
Still Live
una produzione 15febbraio e Claudia Hamm
ideazione e regia Claudia Hamm
con Valentina Diana, Lorenzo Fontana e (in videoproiezione) Armin Chodzinski
collaborazione artistica Jelka Plate
coproduzione Théâtre Durance Château-Arnoux/Saint-Auban e Festival delle Colline Torinesi

Il cartellone:
7 / 26 novembre
Teatro i presenta:
Hilda
Premio della Critica 2011 e Premio Ubu 2011 a Federica Fracassi come miglior attrice protagonista
di Marie NDiaye
regia di Renzo Martinelli
con Alberto Astorri, Federica Fracassi e Francesca Garolla

29 novembre / 10 dicembre
Associazione Teatro C/R – Fattore K – Associazione Olinda presenta:
Tre atti unici da Anton Cechov
ideazione e regia di Roberto Rustioni
con Antonio Gargiulo, Valentina Picello, Roberta Rovelli, Roberto Rustioni

12 / 17 dicembre
Teatro di Dioniso presenta:
Lo stupro di Lucrezia
di William Shakespeare
uno spettacolo di Valter Malosti
con Valter Malosti, Alice Spisa, Jacopo Squizzato

16 / 21 gennaio 2013
Cristian Ceresoli presenta:
La merda-Decalogo del disgusto #1
Spettacolo vincitore del Fringe first award e dell’Arches brick award, Silvia Gallerano vincitrice di The stage award for best performance al Fringe Festival di Edimburgo2012
una produzione Cristian Ceresoli e Marta Ceresoli
con Silvia Gallerano

30 gennaio / 4 febbraio
Teatro Minimo presenta:
La rivincita
un prologo e due atti di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi

20 / 25 febbraio
AttoDue Associazione Culturale | Armunia presenta:
Maros / Gelo
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Francesco Mauri, Giovanna Sammarro, Veronica Tinnirello, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria

6 / 11 marzo
AttoDue Associazione Culturale presenta:
Soprattutto L’anguria
Testo finalista al Premio Riccione 2009
di Armando Pirozzi
uno spettacolo di Massimiliano Civica
con Diego Sepe e Luca Zacchini

17 / 21 aprile
Stabile/Mobile Compagnia Antonio Latella, La Corte Ospitale presenta:
Francamente me ne infischio
5 movimenti liberamente ispirati a Via col vento di Margaret Mitchell
1.Twins 2.Atlanta 3.Black 4.Match 5.Tara
drammaturgia Linda Dalisi, Federico Bellini, Antonio Latella
regia Antonio Latella
con Caterina Carpio, Candida Nieri, Valentina Vacca

8 / 13 maggio
Associazione Bogotà presenta:
Richard III (overu la nascita dû novu putiri)
di William Shakespeare
regia e traduzione in siciliano Giuseppe Massa
con Simona Malato

16 / 21 maggio
ScenAperta – Circuito Teatrale dell’Altomilanese presenta:
Un sogno (a midsummer night’s dream)
da William Shakespeare
drammaturgia di Maddalena Mazzocut-Mis
regia di Paolo Bignamini

5 / 17 giugno
Teatro i presenta:
Lotta di Negro e Cani
di Bernard-Marie Koltès
traduzione di Valerio Magrelli
regia e scene di Renzo Martinelli
con Alberto Astorri, Rosario Lisma, Alfie Nze e Valentina Picello

FORMAZIONE

dal 3 al 6 dicembre, ore 14.00 – 18.00
Laboratorio per attori a cura di Roberto Rustioni
Cechov e la vita così com’è

dal 13 al 17 dicembre, ore 15.00 – 19.00 e domenica, ore 11.00 – 15.00
Laboratorio per attori a cura di Valter Malosti
Su Amleto

dal 17 al 19 gennaio 2013, ore 14.00 – 18.00
Laboratorio a cura di Silvia Gallerano – premio The Stage 2012 for Acting Excellence
Silvia Gallerano Workshop

dal 31 gennaio al 4 febbraio, ore 14.30 – 18.30 e domenica, ore 10.30 – 14.30
Laboratorio a cura di Michele Santeramo – vincitore del Premio Riccione per il Teatro 2011
Laboratorio di drammaturgia

dal 21 al 24 febbraio, ore 15.00 – 19.00 e domenica, ore 11.00 – 15.00
Laboratorio per attori a cura di Renata Palminiello
Drammaturgia dello spazio: triangoli

dal 7 all’11 marzo, ore 14.30 – 18.30 e domenica, ore 10.30 – 14.30
Laboratorio a cura di Massimiliano Civica
Il mestiere dell’attore

dal 9 al 12 maggio, ore 15.00 – 18.00 e domenica, ore 11.00 – 14.00
Laboratorio a cura di Giuseppe Massa – lavoro sul movimento Simona Malato
Richard III di William Shakespeare

Hai letto: Teatro i. Stagione 2012-2013scritto il 11/10/2012 da

Parole chiave:

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

>