Scalza è Gaia

Al teatro Parioli A piedi nudi nel parco. Dopo 50 anni dalla prima a Broadway, la commedia di Neil Simon è ora diretta e interpretata da Stefano Artissunch con Gaia De Laurentis, Valeria Ciangottini e Libero Sansavini.

Rappresentata per la prima volta al Biltmore Theather il 21 ottobre del 1963, A piedi nudi nel parco è una commedia teatrale scritta da Neil Simon che chiuse i battenti a Broadway il 25 giugno del 1967 dopo 1530 rappresentazioni. Un gradissimo successo che nell’originale messinscena, diretta da Mike Nichols, vide nel cast Elizabeth Ashley nel ruolo di Corie Bratter, Kurt Kasznar in quello di Victor Velasco, Mildred Natwick nei panni della signora Banks e Robert Redford, che sarà protagonista anche nella versione cinematografica del 1967 al fianco di Jane Fonda, nelle vesti di Paul Bratter.
Al centro della storia i neo sposi Corie e Paul Bratter, dolce e romantica – ma un po’ frivola – lei, giovane avvocato serio e convenzionale lui, che vanno a vivere in un piccolo e spoglio appartamento al quinto piano di un palazzo privo di ascensore. Dopo l’entusiasmo dei primi giorni di nozze il rapporto tra i due comincia a logorarsi; complice anche l’ingombrante presenza della signora Ethel Banks, madre di Corie, che nel corso di un appuntamento al buio organizzato dalla figlia conosce Victor Velasco, il vulcanico e maturo affittuario della mansarda soprastante. L’inconciliabilità dei caratteri dei due sposini deflagra fino a far decidere a Corie di cacciare Paul da casa, mettendo fine al loro matrimonio. Paul, deluso dall’infrangersi del sogno, finisce per ubriacarsi e camminare a piedi nudi nel parco dimostrando, forse per la prima volta, di non essere quell’uomo privo di senso dell’umorismo, come affermava Corie, che pentita del gesto commesso si sfoga con la madre. Il piccolissimo e suggestivo appartamento situato a Brownstone sulla East 48th Street di New York, rivive ora, grazie alla curatissima ed essenziale scenografia di Francesco Cappelli, al teatro Parioli di Roma fino al 2 dicembre e ha per protagonisti una carismatica Gaia De Laurentis, che con molta enfasi fa rivivere il personaggio di Corie, un eclettico Stefano Artissunch, che cura anche la regia, la straordinaria Valeria Ciangottini, che regala esilaranti momenti, nel ruolo della madre che si prende una sbandata per Velasco, interpretato da un simpatico Libero Sansavini.
«Le storie e i personaggi che si incontrano e si scontrano sono esempi di vita vissuta raccontati con battute irresistibili, episodi spassosi ed una spiritosa deformazione dell’attualità, in una lucida disamina della nevrosi dell’uomo contemporaneo, solo e fragile nella gestione dei rapporti che lo circondano», afferma Stefano Artissunch, attore e regista della commedia che ha rimesso in scena dopo 50 anni dalla prima edizione.
Due atti ben strutturati – soprattutto il secondo – dove ritroviamo l’appartamento completamente arredato e un crescendo di situazioni emotive, che sono lo specchio della realtà, soprattutto quella coniugale, dove due caratteri non fanno altro che mettere al centro il proprio egocentrismo, il proprio essere, senza mai abbandonarsi alla semplicità delle cose, come fa la neve che scende sorprendentemente all’interno di un buco sopra il soffitto e come fanno i piedi, finalmente liberi, nudi nel parco.

Lo spettacolo continua:
Teatro Parioli
via Giosuè Borsi, 20 – Roma
fino a domenica 2 dicembre
orari: da martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.00
(durata 2 ore circa intervallo escluso)

A piedi nudi nel parco
di Neil Simon
regia Stefano Artissunch
con Stefano Artissunch, Gaia De Laurentis, Valeria Ciangottini, Libero Sansavini
scenografia Francesco Cappelli
foto di scena Ignacio Maria Coccia
disegno luci Giorgio Morgese

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.