Il tempo delle mele

teatro-studio-uno-roma-80x80Al teatro Studio Uno di Roma, dal 7 al 19 maggio, è andato in scena lo spettacolo Adamo&Eva, scritto e diretto da Laura Rovetti; l’ultimo appuntamento del “progetto residenze”.

Trionfa il bianco sulla scena di Adamo&Eva, l’ultimo spettacolo in cartellone della fortunata stagione del Teatro Studio Uno di Torpignattara. Bianche infatti sono le tende che riempiono il piccolo palcoscenico, bianchi i pochi oggetti di scena e del colore della purezza sono anche gli abiti che indossano i due protagonisti, Leonardo Maddalena e Anna Terio, entrambi di origine pugliese e tutti e due impegnati sia sul palcoscenico che al cinema. Uno spazio bianco dunque dove tutto si costruisce e prende forma, traendo spunto dalla genesi biblica, ma laicizzato in senso artistico e filosofico; è questo lo spettacolo di Laura Rovetti liberamente ispirato a Il diario di Adamo ed Eva di Mark Twain, composto nei primi del ‘900. È il racconto dell’uomo e della donna per eccellenza, che mette in risalto gli stereotipi, le loro differenze, ma anche le piccole verità senza mai riuscire però a svelare il mistero assoluto dell’attrazione tra i sessi.
Attraverso le radici dell’albero dell’amore, piantate in quel famoso giardino dell’Eden, cresce fino ad invecchiare un sentimento comune a tante coppie, ma per Adamo&Eva nuovo e colmo di fascino. Siamo all’inizio del mondo, ai tempi della creazione, al tempo delle mele, in cui ogni cosa non aveva nome ed ogni gesto rappresentava una scoperta. Eva è curiosa, intraprendente e logorroica, Adamo il suo contrario, schivo, solitario e riflessivo; lei parla per ore al telefono, lui la maggior parte del tempo lo trascorre pescando e giocando con la play station, si scrutano, si inseguono e l’amore lo scoprono facendolo, con simpatia, emozione ed entusiasmo. La maternità è incredulità, non attesa ma esperienza sorprendente e il lavoro una serie di annunci assurdi da leggere su un giornalino apposito. Pian piano il pensiero di ieri si fonde con quello odierno, con una vena più poetica che non sfiora il surreale bensì l’ideale.
Adamo&Eva ha trionfato in scena dal 7 al 19 maggio all’interno del “progetto residenze”, che ha fatto delle sale del teatro un luogo di costruzione, incontri e scambi, dando spazio e visibilità alle giovani compagnie indipendenti della scena off e risalto alla drammaturgia contemporanea e alla sperimentazione. Il “progetto residenze”, portato avanti con successo, ha ospitato sei compagnie con sei residenze temporanee che hanno portato alla creazione di altrettanti spettacoli site specific.
Un atto unico quello riservato all’amore, che tanti invece vivono a più riprese, e questo sì che è un vero peccato.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Studio Uno
via Carlo della Rocca, 6 – Roma
fino a domenica 19 maggio, ore 21.00
(durata 1 ora senza intervallo)

Adamo&Eva
liberamente ispirato a Il diario di Adamo ed Eva di Mark Twain
regia e testo Laura Rovetti
con Leonardo Maddalena, Anna Terio
costumi 
Virginia
 Gentili
luci Massimo 
Polo
foto Giuseppe Bianco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.