Mille geni – in questa lampada

La prestigiosa cornice del Teatro Sistina di Roma accoglierà Aladin, il Musical, una fiaba moderna che, da sempre, diverte i piccoli ma sa coinvolgere gli spettatori di ogni età.

Tappeti volanti, principesse “femministe” ante litteram, ambientazioni da Mille e una Notte, più di cento costumi da sogno e un cast capitanato dall’eterno fanciullo Manuel Frattini, principe del musical italiano ed internazionale.

È tutto pronto a Roma per l’arrivo di Aladin Il musical, che ha conquistato 150 mila spettatori solo nel primo anno di tournée, scritto da Stefano D’Orazio, ex «suonatore di tamburo» – come ama definirsi – dei Pooh: «Ho cominciato a lavorare su Aladin nel 2007, mentre ero ancora nei Pooh, e ho pensato subito che Manuel – che aveva già vestito alla perfezione i panni di Pinocchio – sarebbe stato l’interprete ideale per il ruolo del protagonista. Ho recuperato la prima stesura della sceneggiatura l’anno successivo e mi ha coinvolto talmente tanto che io stesso ero curioso di sapere cosa avrebbero combinato i personaggi l’indomani. Spesso dico che, in Aladin, ci sono ben quarant’anni di cazzate di Stefano D’Orazio».

Con queste parole l’ex batterista dei Pooh ha presentato il musical – al fianco di Manuel Frattini, il Genio Roberto Ciufoli e la bellissima Jasmine Valentina Spalletta – nel corso della conferenza stampa tenutasi al Teatro Sistina, alla quale hanno presenziato anche il direttore artistico Simone Martini, il regista e coreografo Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni, collaboratore per la direzione e le coreografie. Fra gli aspetti che più caratterizzano il musical non solo i riferimenti ironici e frequenti all’attualità, ma anche le riflessioni che i protagonisti si concedono mentre agiscono sul palco: «Jasmine» sottolinea D’Orazio, «pur essendo in parte molto fragile, è al tempo stesso un’antesignana del femminismo, che sceglie di ribellarsi alle regole imposte dal ceto sociale in cui vive. Il personaggio del Genio, inoltre, potrebbe essere aggiornato ogni sera perché è proprio lui che, avendo viaggiato nel futuro, parla di argomenti a noi molto vicini». Ciufoli scherza: «Io avrei voluto interpretare Jasmine, ma la scelta è caduta su Valentina che ha i capelli più lunghi dei miei», e mettere in risalto la «grande energia che si percepisce durante lo spettacolo, un’energia esplosiva in cui mi riconosco e che mi rende felice. Il pubblico è letteralmente trascinato dalle musiche e dalle danze, anche se ammetto che fino al 5 aprile sarò terrorizzato».

Il feeling creatosi nel cast di Aladin è confermato anche dall’eterno ragazzo Frattini: «Come si dice a Roma, questo gruppo mi fa sentire in una “botte de fero”. Ogni interprete ha cucito su se stesso il personaggio nel modo migliore. È stata molto dura affrontare un pentagramma difficile come quello dei Pooh, creatori delle musiche, ma sono soddisfatto dei risultati ottenuti finora e del calore dimostrato dal pubblico».

Simone Martini, direttore artistico di Nausicaa ha anche espresso il desiderio di tradurre lo spettacolo in inglese, visto l’enorme successo di pubblico e la sempre crescente richiesta di prodotti italiani da parte del mercato internazionale.

Non resta quindi che volare al Sistina dal 5 aprile per scoprire la magia di una fiaba sempre attuale, che sa divertire pur senza rinunciare alla riflessione.

Lo spettacolo andrà in scena:
Teatro Sistina
via Sistina 129 – Roma
da martedì 5 fino a domenica 24 aprile
orari: dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 17.00; giovedì e sabato anche ore 17.00

Nausicaa presenta:
Aladin, il Musical
di Stefano D’Orazio
regia e coreografie Fabrizio Angelini con la collaborazione di Gianfranco Vergoni
con Manuel Frattini, Roberto Ciufoli, Valentina Spalletta, Simone Sibillano, Andrea Spina, Silvia Di Stefano, Antonio Romano, Alex Mastromarino, Claudia Campolongo e Maurizio Semeraro
musiche Pooh
scene Aldo De Lorenzo
costumi Sabrina Chiocchio
direzione musicale Giovanni Maria Lori
light designer Umile Vainieri
effetti speciali Alexis Arts
direzione artistica Simone Martini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.