Nel pomeriggio di mercoledì 31 ottobre, assistiamo all’evento conclusivo del progetto T.E.E.N., l’incontro Kitchen Table che vede seduti, insieme attorno a un tavolo per incontrarsi e discutere, i ragazzi che partecipano al progetto, provenienti da Italia, Danimarca a Norvegia.

T.E.E.N. – acronimo che sta per Theatre European Engagement Network – è «il progetto europeo che da tre anni coinvolge gli adolescenti, utilizzando lo strumento della critica teatrale e mettendo in relazione i giovani spettatori con i loro coetanei europei». Vi prendono parte gruppi di ragazzi (i TAG – Teen Action Group) provenienti da Italia, Danimarca e Norvegia, che – insieme a tutor locali – vanno a teatro, al cinema, visitano mostre, partecipano a concerti per poi discuterne insieme. In occasione dei Festival Segni New Generation (Mantova), Aprilfest (Teatercentrum, Copenhagen) e Showbox (Norsk Scenekunstbruk, Oslo) i Teen Ambassadors, scelti all’interno dei TAG, si incontrano con i loro colleghi stranieri per discutere e condividere la propria esperienza.

Obiettivo del progetto è quello di comprendere che cosa, secondo i ragazzi, è interessante e importante vedere a teatro, e quali sono i mezzi e le strategie per entrare in relazione con un pubblico di teenager (consigli e strategie che vengono riassunti nel booklet e nel video di presentazione dei risultati finali).

Grande punto di forza dell’iniziativa, a detta di tutti i partecipanti, risiede nell’atteggiamento di apertura al dialogo, nell’interesse per le opinioni e il pensiero degli altri, nella curiosità e nella scoperta del mondo dei più giovani. Secondo questi ultimi, il teatro ha la possibilità di portare in scena le emozioni che muovono l’animo umano e, quindi, di aiutare a prendere coscienza di come ci si sente. È un modo per esprimersi, ma anche per diventare più consapevoli e conoscere il mondo da altri punti di vista.

Dalla discussione della sessione pomeridiana emergono diversi spunti di riflessione interessanti, per operatori e non solo.
Il primo, riguarda l’annoso e topico rapporto fra teatro /scuola, con l’ammonimento di Kjell Moberg (Project Manager Scenekunstbruket) che ricorda come l’esperienza teatrale sia un’esperienza di tipo artistico e non educativo. Questo assunto ha delle importanti conseguenze soprattutto per gli insegnanti, solitamente responsabili dei vari progetti o della scelta degli spettacoli da vedere. Sarebbe importante, ricorda sempre Moberg, tenere presente questa differenza per calibrare o ridefinire le aspettative con le quali ci si approccia all’esperienza del teatro a scuola.
Il secondo punto concerne le caratteristiche dell’attività critica del teenager come spettatore attivo (ma che reputiamo possano interessare – a maggior ragione – ogni spettatore più o meno professionista). I ragazzi di T.E.E.N. sottolineano come sia importante concentrarsi sulla restituzione della propria esperienza, in termini di sentimenti e pensieri, sull’importanza del rispetto per le proprie percezioni ed emozioni. Sostengono che l’entrare in relazione con lo spettacolo teatrale ha a che fare con l’essere presenti, e con l’instaurare poi un dialogo che tenga in considerazione la propria esperienza personale, senza il timore di esprimere se stessi e sentirsi stupidi. Ribadiscono l’importanza di comprendere la differenza fra non capire (che è “ok”) e sentirsi stupidi per questo (che è “non ok”).
Un altro aspetto molto interessante, non solo nella relazione con il pubblico di teenager ma anche con il pubblico in generale, ha a che fare con il riuscire a trasformare la frase (e il conseguente atteggiamento) “non mi piace andare a teatro” con “non mi è piaciuto un particolare spettacolo”. Cambio di prospettiva che porta anche a una riflessione su cosa possa essere allettante, piacevole, arricchente dell’esperienza teatrale in senso lato, contribuendo a farla riscoprire come esperienza complessa, che contempla anche tutta una serie di attività e di pratiche “collaterali” alla semplice visione di uno spettacolo.

Evento svoltosi nell’ambito di Segni New Generation Festival:
Palazzo Ducale Atrio degli Arcieri
piazza Lega Lombarda – piazza Pallone
mercoledì 31 ottobre, ore 11.30 e 14.30

Kitchen Table – Mettiamo in scena l’Europa
Presentazione booklet e Teen Video Progetto T.E.E.N.
con il sostegno di Ufficio d’Informazione a Milano del Parlamento Europeo e Agenzia Nazionale per i Giovani
comprensione linguistica a cura di Wall Street English

Ph: Nicola Malaguti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.