Dal 10 febbraio al 22 maggio 2011, a Palazzo Reale, si terrà una mostra su Arcimboldo – che già si preannuncia come un evento memorabile per Milano.

Dopo le esposizioni al MoMa di New York (1936), a Palazzo Grassi a Venezia (1987) e alle più recenti di Parigi (2007) e Vienna (2008), anche Milano si prepara a ospitare le opere dell’Arcimboldo nelle sontuose sale di Palazzo Reale.

Questa volta, però, non sarà una semplice mostra monografica, ma – pare – un’esposizione con un taglio storicistico, che cercherà di contestualizzare i lavori dell’artista milanese. Vedremo, quindi, una serie di capolavori inseriti però nel tessuto urbano e sociale della Milano del Cinquecento, con sezioni dedicate a usi e costumi del periodo – come quella sull’artigianato di lusso.

Oltre alla collocazione del pittore all’interno della sua epoca, l’altra novità sarà l’approfondimento sulla sua genesi artistica, che prenderà le mosse da alcuni disegni di Leonardo – in particolare dal ciclo delle Teste Grottesche – e che, attraverso un percorso nei secoli – toccando anche Caravaggio – arriverà a influenzare fortemente il Novecento, dai Surrealisti ai Dadaisti.

Se tutto ciò non bastasse, saranno messi in rilievo alcuni risvolti poco noti di Arcimboldo che – famoso per essere stato per venticinque anni alla corte asburgica – ha lavorato altresì per dieci anni all’Opera del Duomo, disegnando vetrate, e ha svolto intensi studi scientifici su fauna e flora – impiegati poi per la realizzazione delle sue celeberrime teste composte da frutta, verdura o animali marini.

Il progetto si presenta senza dubbio ambizioso, ma ben realizzato sulla carta: sia il Sindaco Letizia Moratti che l’Assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory, in conferenza stampa, si sono dichiarati convinti non solo dell’alto ed eccezionale contenuto culturale della mostra, ma anche della necessità impellente di riportare Arcimboldo nella sua Milano e così rinsaldare definitivamente il rapporto tra l’artista e il territorio.

Sarà tutto da verificare se l’allestimento risulterà convincente nella sua eterogeneità e molteplicità, e – soprattutto – se saprà davvero coinvolgere i visitatori in questo viaggio nel tempo alla scoperta delle meraviglie del Cinquecento.

[nggallery id=5]

La mostra si terrà:
Palazzo Reale
piazza Duomo, 12 – Milano
da giovedì 10 febbraio a domenica 22 maggio 2011
orari: tutti i giorni ore 9.30 – 19.30; lunedì ore 14.30 -19.30;  giovedì e sabato ore 9.30 – 22.30; (la biglietteria chiude un’ora prima)

ArCimBoLdo – Artista milanese tra Leonardo e Caravaggio
a cura di Sylvia Ferino
Catalogo Skira

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.