Innamorati lessi…camerieri fritti!

Il Teatro Abarico invita il pubblico ad accomodarsi a tavola. A servire saranno i camerieri di Aspettando il gateau, una commedia zuccherina e saporosa che mescola le vicende umane di otto camerieri svalvolati.

Menu completo: antipasto d’amore con sogni di gloria, primo piatto piccante di litigi, secondo d’intrighi con contorno di bugie, dessert di risate al cioccolato.

Siamo nelle cucine del ristorante Nervi. Sul banco, accanto ai fornelli, troneggia come un totem un massiccio gateau che ha visto tutte le guerre. E’ iniziata un’altra giornata di lavoro per lo staff del ristorante, che si affastella in cucina tra portate da servire e padelle fumanti. Jack, il nuovo assunto, è un ragazzo squattrinato che sogna di diventare un attore. Di lui s’invaghisce la piccola Coco, strampalata cameriera con una sfrenata passione per le noci di cocco. Amalia, la cuoca, è una burbera dal cuore d’oro, che vince ogni scommessa con lo chef Rino. Pamela è la bella cameriera stupida, femme fatale e ladra di cuori. Insieme a loro, trottano nel ristorante un inserviente imbranato e pignolo e due amiche di cui una buonissima e l’altra necessariamente perfida. A coordinare i lavori della squadra Vip il maître brusco e severo, odiato dai suoi dipendenti. Sembra soltanto l’ennesimo giorno di ordinaria follia nel ristorante Nervi, ma il racconto si tinge di giallo quando un Commissario di polizia avverte il maître Vip che nel loro locale è in corso la vendita di sostanze illegali e il ristorante sarà costretto a chiudere, se non verrà trovato il malfattore. Durante la notte, la combriccola si ritrova inaspettatamente nel locale e scatta una caccia al responsabile dei traffici illeciti. Quando sembrano ormai perdute le speranze di risolvere l’enigma, l’agognato lieto fine irrompe sulla scena e il colpevole (o meglio, gli insospettabili colpevoli) vengono stanati e puniti. La commedia, messa a punto da Ludovica Valeri, sembra la puntata di una sit-com americana. Molto buoni i tempi comici di tutti gli attori, che interagiscono in perfetta sintonia. Ottimo l’affiatamento ed efficace l’ironia, per una rappresentazione che vuole divertire con leggerezza e proporsi come forma d’intrattenimento qualitativamente valida. Lo spettacolo è servito. E si ride di gusto.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Abarico
via dei Sabelli, 116 – Roma
fino al 15 aprile, ore 21.00

CHI C’E’ C’E’ presenta
Aspettando il gateau
di Ludovica Valeri
regia Simone Striano

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.