Una sintesi del quinto, elettrizzante episodio della teatronovela per gli infelici che se lo perderanno.

I patacones – buoni emessi dalla provincia in sostituzione di denaro e generi di prima necessità – ora distribuiti anche fuori dal confine di Buenos Aires, hanno perso valore e il sistema è entrato in crisi. Candela propone di superare la prospettiva provinciale e di introdurre un buono nazionale, il Lecop.

Magnifica Panda, redattrice della rivista “Fregna”, è sulle tracce di Candela per intervistarla ed estorcerle la formula completa del profumo Bizarre. Scopre dove si nasconde grazie alle involontarie rivelazioni della svampita cameriera di casa Auster, Amelia.

Durante il concorso Miss Conceria Velita commuove la giuria con una struggente interpretazione della canzone degli Abba che porta il suo nome, ma quando le chiedono di leggere un biglietto scoprono che è analfabeta e la squalificano. Approfitta comunque della diretta televisiva per annunciare al Paese che è incinta di Sebastian. La sorellastra Alba balla la colonna sonora di Flashdance e conquista la vittoria.

Sbarcata a Rio Encarnacion, la cantante bionda degli Abba, madre di Velita e Candela, viene aggredita e perde la memoria. Una coppia di poverissimi abitanti di una favela la prende con sé e le fa credere di essere la figlia per sfruttarla e mandarla in strada a rubare.

Sebastian è gravemente ferito a seguito di un attentato: Magnifica Panda, incaricata da Alberto di uccidere il figlio, ha infatti scardinato un condizionatore dal muro facendolo precipitare sulla testa del soldato.

Abelarda Ritchie de Pierri Macao, moglie di Alberto e madre di Sebastian, torna in città dopo anni di assenza. Il perfido marito l’ha rinchiusa in una spa per curarle un esaurimento nervoso, e ha fatto credere a tutti che fosse morta. Ora la donna, assetata di vendetta, corre al capezzale del figlio per consolarlo e indagare sul suo tentato omicidio, certa che Alberto sia coinvolto e determinata a provarlo.

Intanto, in un convento di Buenos Aires, suor Piedad e le consorelle, stanche di essere inutili al mondo, decidono di richiamare Satana sulla terra affinché tutti gli uomini abbiano bisogno di loro.

Lo spettacolo continua:
Angelo Mai –
via delle Terme di Caracalla, 55a – Roma
fino a giovedì 23 dicembre
dal martedì al venerdì, ore 20.30
(durata 2 ore circa senza intervallo)

Bizarra, una saga argentina

di Rafael Spregelburd
traduzione Manuela Cherubini
regia Manuela Cherubini, Giorgina Pilozzi, Fabio Cherstich, Flaminia Caroli
direzione artistica Manuela Cherubini, Giorgina Pilozzi, Giorgio Barberio Corsetti
produzione Fattore K, Angelo Mai, Psicopompo Teatro con il sostegno di Rialtosantambrogio, Semintesta – Spazio Zip, Produzionepovera, I Generali
scene, costumi, visione Francesco Esposito
direzione tecnica, disegno luci e video Igor Renzetti
trucco Sara Cotichelli

cast degli eroi di C’è gente per cui 350 pesos non son nulla, quinta puntata
Pepita Cianfoni, Luisa Merloni, Raffaella Pontarelli, Patrizia Romeo, Raimondo Brandi, Fabio Pappacena, Giorgio Sorrentino, Gianmarco Di Lecce, Laura Riccioli, Serenella Tarsitano, Pamela Sabatini, Marco Quaglia, Andrea Capaldi, Andrea Alessandro La Bozzetta, Paolo Civati, Mary Di Tommaso, Paola Michelini, Simona Senzacqua, Ferruccio Ferrante, Stefania Aluzzi, Gaspare Balsamo, Sylvia de Fanti, Valentina Bruscoli, Clara Galante, Alessandra Di Lernia, Andrea Martorano, Mariano Arenella, David Power

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.