angelo-mai-romaLa più nera delle crisi economiche mette in ginocchio il Paese. I provvedimenti statali non fanno che peggiorare la situazione e il Male serpeggia in ogni dove. In questo scenario si consumano i drammi personali della gente comune. L’Argentina di Bizarra somiglia sempre più all’Italia di oggi, mentre la saga volge rapida al suo attesissimo epilogo.

Wilma rapisce Melody e Coral, le figlie di Velita, per venderle in Paraguay, ma non trovando acquirenti le abbandona sulle acque di un fiume. Le piccole, avvolte in coperte e deposte in due ceste, vengono trascinate via dalla corrente.

Dubian confida alla madre Felicia di nutrire dubbi sulla propria omosessualità. La donna, terrorizzata all’idea che il figlio cambi sponda, lo esorta a tornare in sé per non perdere il diritto ad amministrare i suoi beni. Sebbene il rapporto con Sebastian sia in profonda crisi, Dubian continua la ricerca di una cura che possa restituire al consorte la salute. Assume il famoso psichiatra svedese Olof Noren (lo stesso che recuperò la memoria di Encarnacion Auster nella prima puntata) perché lo sottoponga ad una seduta di ipnosi: Sebastian ricostruisce le immagini confuse di un ballerino mascherato, ma non ricorda a quale evento si riferiscano. Questo parziale successo della seduta non gli restituisce però la salute.

Alvaro Aluche e Mona Zucher devono dirsi addio. Dopo la retata al Sapucay la copertura della donna è saltata ed è emersa la terribile verità: sotto il suo aspetto gentile si cela un uomo, una spia israeliana in missione segreta. I due si separano dolorosamente, ponendo fine al loro amore romantico e impossibile.

A seguito del trapianto di gambe Encina ha acquisito i genitali di un uomo. La novità non è gradita al marito Franco, che la rifiuta. La donna trova conforto nel letto dell’insaziabile Wilma: mancando però le dovute precauzioni, lei resta incinta. Poiché tecnicamente le gambe e i genitali trapiantati appartengono al defunto Gustavo Velez, Wilma si reca dalla vedova di lui, Yeni Venitez, e le chiede di pagare l’affitto dell’utero, poiché quel figlio avrebbe dovuto essere suo.

Satana intanto manda una bambina strabica di porta in porta ad elemosinare un giocattolo. Chi proverà tenerezza e compassione di fronte all’indifesa creatura sarà l’animo nobile e puro che sta cercando. Naturalmente tutti dileggiano o ignorano la bambina tranne Velita, che nonostante il dolore per la scomparsa delle figlie la accoglie con amore e le dà il giocattolo più bello che possiede.

Satana va da Velita e le garantisce di ritrovare le figlie e di restituire la salute a Sebastian in cambio di una sua firma. La ragazza accetta e cade in un sonno profondo. Al suo risveglio trova Sebastian a farle visita, completamente guarito e pronto a chiederla in sposa. Wilma, aggredita da un branco di api impazzite evocate dalla madre di Sebastian, Abelarda, muore tra le braccia delle figlie. Alba e Involtino confessano allora a Velita che è stata adottata e che Wilma non è la sua vera madre.

Lo spettacolo continua:
Angelo Mai

via delle Terme di Caracalla, 55a – Roma
fino a giovedì 23 dicembre
orari: dal martedì al venerdì, ore 20.30
(durata 2 ore circa senza intervallo)

Bizarra, una saga argentina
di Rafael Spregelburd
traduzione Manuela Cherubini
regia Manuela Cherubini, Giorgina Pilozzi, Fabio Cherstich, Flaminia Caroli
direzione artistica Manuela Cherubini, Giorgina Pilozzi, Giorgio Barberio Corsetti
produzione Fattore K, Angelo Mai, Psicopompo Teatro con il sostegno di Rialtosantambrogio, Semintesta – Spazio Zip, Produzionepovera, I Generali
scene, costumi, visione Francesco Esposito
direzione tecnica, disegno luci e video Igor Renzetti
trucco Sara Cotichelli

Cast degli eroi di L’amore è una trappola per topi, nona puntata
Stefania Aluzzi, Mariano Arenella, Gaspare Balsamo, Raimondo Brandi, Valentina Bruscoli, Andrea Capaldi, Giorgio Carugno, Pepita Cianfoni, Paolo Civati, Sylvia De Fanti, Gian Marco Di Lecce, Alessandra Di Lernia, Mary Di Tommaso, Matías Endrek, Ferruccio Ferrante, Clara Galante, Andrea Alessandro La Bozzetta, Andrea Martorano, Luisa Merloni, Paola Michelini, Orsetta Paolillo, Fabio Pappacena, Raffaella Pontarelli, David Power, Marco Quaglia, Laura Riccioli, Alessandro Riceci, Patrizia Romeo, Pamela Sabatini, Laura Sampedro, Simona Senzacqua, Giorgio Sorrentino, Serenella Tarsitano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.