Contemporanea Festival 2016 "> Contemporanea Festival 2016

Contemporanea Festival 2016

Contemporanea Festival 2016, articolo di "Mailè Orsi" su Persinsala Teatro
Home | Annunci/Comunicati | Contemporanea Festival 2016

Contemporanea Festival 2016
Recensioni/Articoli di

Teatro, performance, danza: tutto ciò che può dare vita, con linguaggi contemporanei, a “scritture creative” legate al corpo e alle tematiche connesse. A Prato, Contemporanea Festival, giunge alla sua XIV edizione e presenta, dal 23 settembre al 2 ottobre, un intenso programma di spettacoli, incontri, installazioni e laboratori. Con il passare degli anni la missione …

Cercando il futuro

Teatro, performance, danza: tutto ciò che può dare vita, con linguaggi contemporanei, a “scritture creative” legate al corpo e alle tematiche connesse. A Prato, Contemporanea Festival, giunge alla sua XIV edizione e presenta, dal 23 settembre al 2 ottobre, un intenso programma di spettacoli, incontri, installazioni e laboratori.

Con il passare degli anni la missione di Contemporanea non cambia: favorire gli artisti nella ricerca, garantendo loro spazi e tempi propri, lontani dalle logiche produttive: un’attenzione per il processo, senza il bisogno di presentare prodotti finiti, ma salvaguardando la libertà di esplorare le proprie necessità creative.
Contemporanea, seguendo le visioni del direttore artistico (o curatore, come preferisce definirsi), Edorado Donatini, vuole proporsi come momento d’eccezione, per permettere l’incontro, la riflessione, lo scambio di idee e la scoperta del futuro, attraverso il dialogo e la condivisione, con contributi provenienti non solo dal panorama italiano, ma anche internazionale.
Un momento di eccezione grazie al quale il pubblico entra in contatto con l’arte performativa contemporanea, è stimolato nel pensiero e ritrova artisti, incontrati negli anni precedenti – seguendone così il loro percorso di ricerca.
Il Festival, entrando nello specifico, si articolerà in tre sezioni, Scena Contemporanea, Connessioni contemporanee (dedicata a laboratori e incontri teorici), e Contemporanea Ragazzi.
La presenza di artisti stranieri è forte, con particolare riguardo alle scene francese e svizzera. Grazie al suo ruolo all’interno del Network Finestate Festival, infatti, Contemporanea rinnova la collaborazione sia con l’Institut Français e Nuovi Mecenati nell’ambito del progetto TransARTE, sia con Prohelvetia per il progetto Swiss Time.
Provenienti dall’estero, ricordiamo, fra gli altri, il danzatore marocchino Radouan Mriziga, il basco Horman Poster e il polacco Maciej Kuzminski; l’argentino Fernando Rubio, che presenterà una performance urbana – incontro intimo uno-a-uno – fra un’attrice e uno spettatore, su letti dislocati in città; e Ivana Müller, con un progetto per adulti dedicato al rapporto fra visibile/invisibile e al potere dello sguardo, e uno dedicato ai più piccoli.
Incuriosisce e insospettisce, poi, il progetto del regista-saggista-intellettuale svizzero Milo Rau, che presenterà un’indagine estetica, teatrale e politica che suscita molto interesse e qualche perplessità. Come reagiscono e come reagiamo noi, adulti, si chiede Rau, nel vedere i bambini compiere scene da grandi, d’amore e violenza, soprattutto se l’adulto in questione è il mostro di Marcinelle, Marc Doutrux? Quanto è lecita questa operazione? Attenderemo lo spettacolo per scoprirlo.
E ancora, Gaëlle Bourges proporrà una riflessione sul concetto di verginità (che vedrà coinvolti anche i partecipanti al laboratorio), facendo riferimento al dipinto fiammingo della Dama con l’Unicorno.
Oltre ai già citati, e seguendo la vocazione del Festival, gli spettatori potranno ritrovare diversi artisti, fra i quali, Kinkaleri, Katia Giuliani, la Compagnia TPO – presente con due lavori, rivolti rispettivamente ad adulti e bambini, entrambi caratterizzati dall’integrazione dell’immagine virtuale sulla scena.
Claudio Morganti, proporrà un progetto del tutto peculiare, d’incontro tra momenti diversi, completamente sganciati gli uni dagli altri: musicali, teatrali, e di discussione, che vedranno protagonisti anche Massimiliano Civica, Piergiorgio Giacchè, Enrico Piergiacomi e Attilio Scarpellini.
E poi ancora: Tindaro Granata, Roberto Latini, Astorri/Tintinelli, Elisa Pol, Giorgia Nardin, Annamaria Ajimone, Marco D’Agostin, Francesca Grilli, Ilaria Drago, Licia Lanera, Yasmine Hugonnet, Boris Charmazt, Alex Cecchetti e Chloe Moglia.
Per la sezione formazione, Connessioni Contemporanee, oltre al citato laboratorio di Bourges, sarà attivo quello di Massimiliano Civica, dedicato alla parola poetica (sulla poesia italiana del Novecento) e alla voce naturale. Ma ci saranno anche altre proposte: la doppia intervista privatissima, a colpi di domande segrete, fra Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, che esploreranno davanti al pubblico il loro lavoro; Kinkaleri & Guest con un evento collettivo di autofinanziamento; e l’incontro dal titolo Nobiltà e Miseria 3.0, con la presentazione del volume Nobiltà e miseria, dedicato a uno studio sulle residenze creative in Italia.
Sempre sul versante della riflessione teorica dovrebbe rinnovarsi l’appuntamento di Tutta la verità, nient’altro che la verità, il provocatorio progetto inaugurato lo scorso anno per promuovere occasioni di discussione sul sistema teatro. Al momento Contemporanea Festival 2016 sta lavorando, con Regione Toscana e Comune di Prato, per ospitare un incontro sui principi della Legge sul teatro e lo spettacolo dal vivo. Ma, al momento, non si sa se e quando sarà organizzato.

Contemporanea Festival 2016
Il Cartellone
Prato, varie location
da venerdì 23 settembre a domenica 2 ottobre

SCENA CONTEMPORANEA
Piazza Duomo
venerdì 23 settembre, ore 20.00
BORIS CHARMATZ (F)
DANSE DE NUIT
in collaborazione col network Finestate Festival – progetto speciale in prima nazionale
coreografia Boris Charmatz
interpretazione Ashley Chen, Julien Gallée-Ferré, Peggy Grelat-Dupont, Mani A. Mungai, Jolie Ngemi, Marlène Saldana in alternanza con Olga Dukhovnaya, Frank Willens
luci Yves Godin
costumi Jean-Paul Lespagnard
direttore di palco Fabrice Le Fur
training vocale Dalila Khatir
coach delle prove in tournée Magali Caillet-Gajan
costumista Marion Regnier
produzione Sandra Neuveut, Martina Hochmuth, Amélie-Anne Chapelain
produzione Musée de la danse / Centre chorégraphique national de Rennes et de Bretagne – Directed by Boris Charmatz.

Fabbricone
venerdì 23 settembre, ore 21.30
IVANA MÜLLER (F)
EDGES
concept e coreografia Ivana Müller
performers Duncan Evennou, Hélène Iratchet, Julien Lacroix, Anne Lenglet, Bahar Temiz, Jean-Baptiste Veyret-Logerias
testo Ivana Müller
in collaborazione con Antoine Cegarra, Hélène Iratchet, Julien Lacroix, Anne Lenglet, Emmilou Rössling, Bahar Temiz, Jean-Baptiste Veyret-Logerias
consigli artistici Jonas Rutgeerts
disegno luci Martin Kaffarnik
disegno del suono Nils De Coster
produzione I’M’COMPANY
coproduzione Musée de la danse – Centre chorégraphique national de Rennes et de Bretagne (FR) / La Villette – Résidences d’artistes 2015, Paris (FR) / Ménagerie de Verre, Paris (FR)/ HAU Hebbel am Ufer, Berlin (DE) / BUDA Centre culturel, Courtrai (BE)/ fabrik Potsdam, Potsdam (DE) / Pôle Sud, Centre de développement chorégraphique, Strasbourg (FR) / SZENE Salzburg supported by apapadvanced performing arts project and the European Union

Fabbrichino
venerdì 23 settembre, ore 23.00 (e 28/29 settembre, ore 22.30)
COMPAGNIA TPO
LANDSKIN
ideazione Davide Venturini, Francesco Gandi
con Valentina Consoli, Valentina Sechi
visual design-engineering Rossano Monti, Elsa Mersi
scene Laura VdB Facchini, Livia Cortesi
musiche Spartaco Cortesi
direzione artistica Compagnia TPO
in collaborazione con Assessorato alla Cultura / PratoEstate 16

Istituto culturale Lazzerini
sabato 24 e domenica 25 settembre, ore 19.00
FRANCERSCA GRILLI
THE FORGETTING OF AIR
creazione artistica Francesca Grilli
scenografia Paola Villani
con Hassanein Ali Al Zubaidi e Ahmed Tanbouz
training voce Alessandra Bordiga
training performer Benno Steinegger
coproduzione Terni Festival, Contemporanea Festival/Teatro Metastasio, MAXXI Museo Nazionale delle arti del XXI secolo, Kunstencentrum Vooruit, Studio Grilli

Teatro Metastasio
sabato 24 settembre, ore 20.00
MILO RAU / IIPM / CAMPO (CH)
FIVE EASY PIECES
concept, testo e direzione Milo Rau
testo e performance Rachel Dedain, Maurice Leerman, Pepijn Loobuyck, Willem Loobuyck, Polly Persyn, Peter Seynaeve, Elle Liza Tayou & Winne Vanacker performance film Sara De Bosschere, Pieter-Jan De Wyngaert, Johan Leysen, Peter Seynaeve, Jan Steen, Ans Van den Eede, Hendrik Van Doorn & Annabelle Van Nieuwenhuyse drammaturgia Stefan Bläske
assistente alla direzione e performance coach Peter Seynaeve
cura dei bambini e assistente alla produzione Ted Oonk
ricerca Mirjam Knapp & Dries Douibi
ambientazione e costumi Anton Lukas
produzione CAMPO & IIPM
co-prodotto da Kunstenfestivaldesarts Brussels 2016, Münchner Kammerspiele, La Bâtie – Festival de Genève, Kaserne Basel, Gessnerallee Zürich, Singapore International Festival of Arts (SIFA), SICK! Festival UK, Sophiensaele Berlin & Le phénix scène nationale Valenciennes pôle européen de création

Spazio K
sabato 24 settembre, ore 22.00
MARCO D’AGOSTIN/CHIARA BERSANI
PROVE APERTE PER LA CERIMONIA DI APERTURA DI EVERYTHING IS OK
a seguire
MARCO D’AGOSTIN
EVERYTHING IS OK
un progetto di e con Marco D’Agostin
suono LSKA
disegno luci Rocco Giansante
movement coach Marta Ciappina
consulenza drammaturgica Kristin De Groot
direzione tecnica Paolo Tizianel
foto e video Alice Brazzit
una coproduzione VAN, CSC/Operaestate Festival Veneto & Dansateliers
con il supporto di inTeatro, Kilowatt Festival, D.ID Dance Identity, C.L.A.P.Spettacolo dal vivo, Teatro Fondamenta Nuove

Fabbricone
domenica 25 settembre, ore 20.30
YASMINE HUGONNET (CH)
LA RONDE / QUATUOR
concept e coreografia Yasmine Hugonnet
danza Jeanne Colin, Audrey Gaisan Doncel, Yasmine Hugonnet, Killian Madeleine
luci Dominique Dardant
costumi Tania d’Ambrogio
ospite Mathieu Bouvier
distribuzione Jérôme Pique
amministrazione e produzione Valentine Lugrin, Marianne Caplan
produzione Arts Mouvementés
coproduzione Théâtre Sévelin 36 Lausanne, Rencontres chorégraphiques internationales de Seine-Saint-Denis
residenza di creazione e partner Mains d’OEuvres St-Ouen
residenza di creazione Théâtre Sévelin 36 Lausanne
ringraziamenti Studio Briqueterie du Val de Marne, Centre National de la Danse Pantin, Centre culturel suisse de Paris, Arsenic – Centre d’Art scénique contemporain
con il sostegno di Ville de Lausanne, Canton de Vaud, La Loterie Romande, Bourse de la Société Suisse des Auteurs pour la Création Chorégraphique, Pro Helvetia – Fondation suisse, Fondation Ernst Göhner, Fondation Nestlé pour l’Art

Spazio K
domenica 25 settembre, ore 22.00
RADOUAN MRIZIGA (MA)
55
ideato e interpretato da Radouan Mriziga
assistente Alina Bilokon
ringraziamenti Moussem team, Alina Bilokon, Youness Khoukhou, Christophe Dupuis, Bart Meuleman, Steven De Belder
produzione Moussem Nomadic Arts Centre
coproduzione C-mine (Genk), WP Zimmer (Antwerpen)
in collaborazione con Cultuurcentrum Berchem (Antwerp), Kunstenfestivaldesarts (Brussels) Pianofabriek Kunstenwerkplaats (Brussels), O Espaço do Tempo (Montemor-o-Novo), STUK (Leuven)

Teatro Magnolfi
da martedì 27 a sabato 30 settembre, ore 20.00
CLAUDIO MORGANTI
FOUR LITTLE PACKAGES
quattro conferenze brevi incastrate tra musica e lettura
concept and flashboard gripping Claudio Morganti
produzione Teatro Metastasio di Prato
Prima serata:
AREA + IMPROVVISAZIONE + WOYZECK (prima parte) + MASSIMILIANO CIVICA
Seconda serata:
OSANNA + TERRITORIO + WOYZECK (seconda parte) + PIERGIORGIO GIACCHÈ
Terza serata:
GARYBALDI + MORTE + WOYZECK (terza parte) + ENRICO PIERGIACOMI
Quarta serata:
B M S + SPETTATORE + WOYZECK (quarta parte) + ATTILIO SCARPELLINI

Teatro Magnolfi
martedì 27 settembre, ore 21.00
TINDARO GRANATA
IO MOSTRO
esperimenti sociali in archivio
elementi drammaturgici scritti e diretti da Tindaro Granata
con la collaborazione di Caterina Carpio
con Tindaro Granata e Caterina Carpio
produzione Teatro Metastasio di Prato

Teatro Magnolfi
martedì 27 settembre, ore 21.30
ILARIA DRAGO
TRANSHUMANCE – ELOGIO A PERDERE
scritto, diretto e interpretato da Ilaria Drago
produzione Teatro Metastasio di Prato

Teatro Magnolfi
mercoledì 28 settembre, ore 21.00
COMPAGNIA ASTORRITINTINELLI
FOLLIAR
uno studio
di e con Alberto Astorri e Paola Tintinelli
produzione Teatro Metastasio di Prato

Teatro Magnolfi
mercoledì 28 settembre, ore 21.00
LICIA LANERA
SOFFRO D’INSONNIA (RIFLESSIONI NOTTURNE SU FIABE CONOSCIUTE)
con Licia Lanera
produzione Teatro Metastasio di Prato

Teatro Metastasio
da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre, ore 17.00
KATIA GIULIANI
by NN
installazione-performance
progetto Katia Giuliani
progetto video a cura di Johan Nordberg
produzione Teatro Metastasio di Prato

Scuola di musica Giuseppe Verdi
da giovedì 29 settembre a sabato 1° ottobre, ore 19.00
ALEX CECCHETTI (F)
TAMAM SHUD
di e con Alex Cecchetti
contralto, controtenore e arpa di vetro
musica Henry Purcell, W.A. Mozart, G. Rossini, Giovanni Battista Pergolesi, Franceco Landini, Vermell de Montserrat, George Gershwin e Gregorio Allegri

Piazza del Comune, giovedì 29 settembre, dalle ore 17.00
Castello dell’Imperatore, venerdì 30 settembre, dalle ore 17.00
Piazza del Duomo, sabato 1° ottobre, dalle ore 17.00
Piazza San Marco, domenica 2 ottobre, dalle ore 17.00|
FERNANDO RUBIO (RA)
TODO LO QUE ESTÁ A MI LADO
performance urbana di Fernando Rubio
con Caterina Fiocchetti, Agnese Fois, Maria Caterina Frani, Cecilia Di Giuli , Eleonora Giua, Elisa Cecilia Langone e Maria Grazia Sughi.
regia Fernando Rubio
co-produzione Sardegna Teatro, Teatro Metastasio di Prato, Teatro Stabile dell’Umbria sarà presentato nei festival Short Theatre, TerniFestival, Contemporanea Festival Prato 2016, 10 nodi – i Festival d’autunno di Cagliari

Teatro Magnolfi
giovedì 29 settembre, ore 21.00
ROBERTO LATINI
METAMORFOSI – SCATOLA NERA
di e con Roberto Latini
musiche e suoni Gianluca Misiti
luci e direzione tecnica Max Mugnai

Teatro Magnolfi
venerdì 30 settembre, ore 21.00
ELISA POL
SPACE²
di e con Elisa Pol
produzione Teatro Metastasio di Prato

Biblioteca Lazzerini
venerdì 30 settembre, ore 21.30
KINKALERI / JACOPO BENASSI
NO TITLE YET
deazione e realizzazione Jacopo Benassi, Kinkaleri/Massimo Conti, Marco Mazzoni e Gina Monaco
produzione Kinkaleri

Fabbricone
sabato 1° ottobre, ore 20.30
GAËLLE BOURGES (F)
A MON SEUL DÉSIR
ideazione e narrazione Gaëlle Bourges
danza Carla Bottiglieri, Gaëlle Bourges, Agnès Butet e Alice Roland
con Gaëlle Bourges, Agnès Butet, Marianne Chargois e Alice Roland
e l’apparizione di 34 volontari nel bestiario finale
musica XTRONIK e Erwan Keravec
disegno luci Abigail Fowler e Ludovic Rivière
costum design Cédrick Debeuf, assistito da Louise Duroure
maschere Krista Argale
alterazioni alle maschere del coniglio Corinne Blis
master sound, direttore di palco Stéphane Monteiro
amministratore, produttore, manager Raphaël Saubole
produttori associate Os
coproduzione / Accueils-studio program: Ballet du Nord/ CCN de Roubaix Nord-Pas de Calais diretto da Olivier Dubois; CCN de Tours/directed by Thomas Lebrun; Festival Rayons Frais/Tours; Ménagerie de Verre

Biblioteca Lazzerini
sabato 1° ottobre, ore 18.00
GIORGIA NARDIN
CELEBRATION
un lavoro di Giorgia Nardin
con Olivia Jacquet
sviluppato come parte di Performing Gender
prodotto da Comitato Provinciale Arcigay Il Cassero/Gender Bender Festival (Bologna), Nederlandsedansdagen/Dutch Dance Festival (Maastricht), Domino Association (Zagabria), Paso a 2 Certamen Coreográfico (Madrid), CSC – Centro per la Scena Contemporanea (Bassano del Grappa)

Spazio K
sabato 1° ottobre, ore 22.00
ANNAMARIA AJMONE
TINY
di e con Annamaria Ajmone
musiche Marcello Gori
disegno luci Giulia Pastore
costumi Caned Icoda
consulenza artistica Maria Giovanna Cicciari
produzione CAB 008 con il sostegno di / with the support of Regione Toscana e / and MiBACT
con il sostegno di Fondazione Romaeuropa Promozione Danza, CSC Centro per la scena contemporanea – Bassano del Grappa, L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino
in collaborazione con DIDstudio / Ariella Vidach AiEP, I Macelli – Certaldo

Biblioteca Lazzerini
domenica 2 ottobre, ore 22.00
HORMAN POSTER (E)
LA LEÇON
ideato e messo a punto da Horman Poster
performers Igor de Quadra, Mbaye Sene regia Matxalen de Pedro / Horman Poster disegno luci Oscar Grijalba gestione della produzione Horman Poster
produzione Horman Poster
coprodotto da Eusko Jaurlaritza/ Basque Government, muelle3 danza + creación, Centro Cultural Urduliz, BAD festival, Etxepare Insitute
e con il generoso supporto di Leal Lav/Tenerife, Azkuna Zentroa/Bilbao and Teatro Ensalle/Vigo

Piazza Santa Maria delle Carceri
domenica 2 ottobre, ore 16.00 e 18.00
CHLOÉ MOGLIA (F)
HORIZON
ideazione e interpretazione Chloé Moglia
costruzione John Caroll, Paris Quartier d’Eté
produzione – prenotazioni Laurence Edelin
Solo created in 2013, arisen from Carole Fierz ‘s command – Paris Quartier d’Eté
produzione Rhizome
coproduzione Paris Quartier d’Eté

Fabbricone
domenica 2 ottobre, ore 20.30
MACIEJ KUŹMIŃSKI (PL)
ROOM 40
coreografia Maciej Kuźmiński
drammaturgia Adam Hypki
cast polacco Daniela Komędera (soloist), Anna Kamińska, Katarzyna Pawłowska, Dominika Wiak
cast originale Jessica Haener (soloist), Verena Schneider, Tiffany Desplanques, Agnese Lanza

5,00

Check Also

Decimo Meridiano Periferico 2018 Foto Di Roberto Brancolini

Le domande | Periferico Festival

Domenica 27 maggio, a Modena Ovest, la terza giornata di Periferico Festival 2018 si srotola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In coerenza con l'impegno continuo dell'Associazione Persinsala di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo adeguato le nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR), in particolare sono state aggiornate la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti garantiti dal nuovo Regolamento, che ti invitiamo a prendere visione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi