Pulp a teatro

Per i lunedì di Artisti Riuniti al Teatro Piccolo Eliseo, la lettura scenica di Luca De Bei.

La lettura scenica di Di notte che non c’è nessuno di Luca De Bei è un’opera difficile da capire e da apprezzare.
In una notte d’estate, lungo i binari in disuso di una ferrovia si ritrovano tre personaggi: una ragazza che vive di espedienti, un ragazzo che vende il suo corpo, un giovane avvocato che nelle fughe notturne in cerca di sesso si porta dietro il figlio di pochi mesi.
In preda alle loro contraddizioni sono uniti in una corsa disperata, alla ricerca di un futuro migliore e una sorta di riscatto.
Il contenuto, seppur forte e pieno di spunti potenzialmente interessanti, il più delle volte si perde dietro un gergo inutilmente volgare e stonato, al punto da togliere forza alla narrazione.
Forse la volontà dell’autore era quella di condurre il pubblico fin dalle prime battute in un quartiere di periferia o darci lampi di miseria e povertà. Ma questa volontà non viene sempre rispettata e la storia cede il passo a toni e ritmi pulp fuori luogo, e ai più banali stereotipi.
Questo dar vita ai mostri che possono celarsi dietro la quotidianità e la presunta normalità di ogni persona sfuma in una trama sovraccarica di emozioni stridenti e di eventi eccezionali, come un tentato infanticidio.
Non manca l’ironia, che fa scattare anche qualche risatina al pubblico di fronte allo “ scimmiottare ” del ragazzo o all’invasato brio dark dell’avvocato. Nel complesso questa eccessiva esigenza di stupire il pubblico riempie di dettagli lo spettacolo, tocca lo stomaco dei più sensibili, ma rischia di non lasciare poi molto una volta ritornati a casa.
Un testo che asciugato si potrebbe ricordare, sorretto dalla bravura interpretativa degli attori che riescono, nonostante la lettura scenica, a far vedere i binari e le loro vite a metà.
Più di tutti brilla Azzurra Antonacci, completa e generosa.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Piccolo Eliseo
via Nazionale, 183 – Roma
lunedì 14 novembre 2011

I lunedì di Artisti Riuniti con la direzione artistica di Piero Maccarinelli presentano
Di notte che non c’è nessuno
di Luca De Bei
con David Sebasti, Azzurra Antonacci, Gabriele Granito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.