Comunicato stampa

teatrodifigura-locandina[1]Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44, Roma
dal 20 al 22 febbraio 2015

di Ombra e di Figura
Piccola rassegna di teatro d’ombra e di figura

Dal 20 al 22 febbraio 2015 si svolgerà presso il Teatro Furio Camillo di Roma, una breve rassegna di teatro d’ombra e di figura, indirizzato soprattutto ad un pubblico adulto. Lo scopo è quello di dare spazio, sulla scena italiana, come già avviene in altri paesi, ad un tipo di linguaggio solitamente legato, e relegato, all’immaginario infantile. Il teatro d’ombra, come quello di figura, è invece un poetico percorso con il quale raccontare storie, sentimenti, emozioni, anche profondi ed articolati, stimolando la capacità che è in tutti noi, di astrarre la realtà, rendendola onirica, ma allo stesso tempo, e forse proprio per questo, ancora più incisiva.

Il 20 febbraio alle ore 21.00 Andrea Trovato e Alessia Sorbello presentano Il Viaggio…una storia senza età. Lo spettacolo racconta il viaggio di un uomo qualunque alla ricerca del tesoro che il destino ha voluto donargli. I burattini, manipolati e costruiti artigianalmente da Andrea Trovato e Alessia Sorbello con materiali diversi quali carta, legno, tessuto, prendono vita grazie a tecniche miste: dalle più tradizionali a guanto, in cui il burattinaio è nascosto, fino al metodo a vista in cui burattini e attori possono interagire.

Il 21 febbraio alle ore 21.00 la Compagnia Manimotò porta in scena il tema della violenza di genere con lo spettacolo Tomato Soap, raccontando la storia di un uomo e una donna che pensano di darsi amore e si danno morte. Gianni e Gilda sono due pupazzi di gommapiuma a grandezza umana, marionnettes portés, manipolati a vista dagli attori. Ma la storia dei pupazzi è anche il gioco della coppia di attori-manipolatori, che sotto gli occhi del pubblico scambiano le carte, invertendo i ruoli: è infatti l’attrice a fare l’uomo e l’attore a fare la donna. A dispetto della gravità del contenuto, TOMATO SOAP utilizza un linguaggio lieve, visuale, ironico, muto, accompagnando gli spettatori al limite della risata, là dove la tragedia diventa grottesco.

Il 22 febbraio alle ore 18.00 la Compagnia Ombre Bianche Teatro presenta Il libro delle ombre. La rappresentazione procede sospesa tra la fisicità del teatro d’attore e la magia del teatro d’ombre. Al centro della scena l’enorme Libro delle ombre da cui i personaggi fuoriescono dando vita alla storia. La trama è ispirata al romanzo di Adalbert von Chamisso Storia straordinaria di Peter Schlemihl, in cui il protagonista scambia la propria ombra con una borsa prodigiosa da cui non si finisce mai di estrarre denaro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.