Sei personaggi e un attore

Al Teatro Accènto di Roma è di scena il nuovo spettacolo di Sergio Viglianese, Dio perdona, il meccanico no! L’inizio…, un’esilarante commedia vestita di giallo.

Sergio Viglianese inizia la sua carriera di comico in giovane età per ritrovarsi poi a esibirsi in programmi delle reti Rai e sul palcoscenico di Zelig. Oggi propone all’Accènto Teatro di Roma il suo nuovo spettacolo Dio perdona, il meccanico no! L’inizio… in scena dal 15 marzo.
Viglianese porta sul palco ben sei personaggi – ognuno con precise caratteristiche – che daranno vita a una commedia in giallo tutta da gustare. Tante sono le trovate che animano questo spettacolo, sia dal punto di vista della scenografia – essenziale ed efficace – che da quello dello svolgimento vero e proprio, infatti la trama prende abilmente vita tra una battuta e l’altra per arrivare a un finale non privo di colpi di scena.
È notevole il lavoro fatto da Viglianese nel presentare personaggi tanto diversi fra loro quanto egualmente esilaranti: c’è Gaspare, il meccanico, che per qualunque tipo di lavoro ha sempre la stessa tariffa, 500 euro; c’è poi Carmelo il killer che, come tiene a precisare, non ha niente a che fare con la mafia perché a lui il lavoro statale non piace; c’è anche un angelo custode un tantino sfaticato e sfortunato. Ma questo è solo un assaggio!
Allo spettatore viene offerta una comicità brillante, frizzante, che un po’ si rifà al popolare e un po’ prende spunto da alcuni grandi mattatori italiani; abbastanza chiara è infatti l’influenza di Benigni e Montesano.
Per chi ancora non conoscesse le capacità di Sergio Viglianese, questa è sicuramente un’occasione da non perdere.

Lo spettacolo continua:
Accènto Teatro
via Gustavo Bianchi, 12/A – Roma
fino a domenica 1° aprile
orari: da giovedì a sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
(durata un’ora e trenta circa senza intervallo)

Dio perdona, il meccanico no. L’inizio…
di Sergio Viglianese
con Sergio Viglianese

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.