La nutura come scenario

A fine giugno alcuni paesi del lecchese apriranno le porte a una serie d’iniziative en plein air di teatro, danza e musica rigorosamente dal vivo.

Noi ci proviamo!”, sembra essere questo il proposito espresso da Michele Losi, Direttore artistico de Il Giardino delle Esperidi, e che intende portare avanti inaugurando – nonostante il Governatore Fontana continui a imporre la mascherina anche nei luoghi all’aperto della Lombardia – Esperidi on the Moon.

La manifestazione con spettacoli dal vivo animerà location diverse tra Lecco e il Lago di Annone, ossia Colle Brianza, Olgiate Molgora, Ello e Olginate, da sabato 27 giugno a domenica 5 luglio. Un’occasione per riappropriarsi degli spazi naturali e teatrali per mesi preclusi alla frequentazione. Un totale di sedici eventi suddivisi tra teatro, danza, talk e performance.

Tra gli ospiti, segnaliamo, con una prima nazionale, Gli Omini, che presenteranno un riadattamento di un loro storico cavallo di battaglia, l’Asta del Santo, ripensato alla luce delle molteplici ordinanze che ci hanno subissato, segnando il trascorrere di questi ultimi mesi. Coppa del Santo. L’agonismo al tempo del distanziamento sociale nasce nella temperie recentemente vissuta e subita e che in qualche modo vogliono o vorremmo superare – e che, a livello di spettacolo, modificherà il rapporto tra pubblico e attori all’interno della messinscena.

Il Teatro della Contraddizione, con lo spettacolo Weiss Weiss, L’essere del non essere. Sulla sparizione di Robert Walser, vuole omaggiare lo scrittore elvetico che girovagò per anni nel crogiuolo artistico e culturale della Mitteleuropa, tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, fino all’amara conclusione della propria esistenza in un istituto psichiatrico, ove venne ricoverato dal 1929 al 1956 (anno della sua morte) – come peraltro capitò anche ad altri artisti, da Van Gogh ad Artaud.

La danza è presente con la Compagnia Natiscalzi DT e lo spettacolo Annotazione per un Faust_studio per luoghi remoti – una rilettura onirica dell’opera di Goethe innestata sui luoghi e le comunità ove sarà rappresentata.

Tra i concerti anche una prima nazionale di Matteo Galbusera, Maicol Gatto, un omaggio alla musica elettronica degli anni 70 che, a sua volta, diventa momento di interconnessione con l’ambiente circostante. La presenza scenica dell’artista rimanda altresì all’immaginario surrealista e fantascientifico della tradizione comica e cinematografica degli anni 20 e 30.

Sempre legato all’immaginario comune, sebbene in questo caso futuribile, lo spettacolo Vieni su Marte, di Vico Quarto Mazzini. Una ricerca sul cambiamento e sulla sua necessità intrinseca. Marte, o qualsiasi altro luogo, come spazio dove ricominciare una nuova e diversa esperienza di socializzazione – anche grazie all’incontro della nostra varia umanità con un ipotetico mondo marziano.

L’ultimo giorno del Festival, Fossick Project porterà in scena The Great Giant Leap, una riflessione, attraverso il teatro delle ombre e la musica elettronica, sull’inquinamento e il cambiamento climatico che ne è la conseguenza, prendendo spunto dal pericolo di estinzione, anche a causa del bracconaggio, dell’otarda indiana – un uccello originario dall’India, appunto.

Per i ragazzi appuntamenti quasi giornalieri. Incominceremo con la riscoperta di Gianni Rodari e le sue mitiche Favole al telefono, il fascino delle fiabe e i modi per inventarne e raccontarne sempre di nuove. La Compagnia Stradevarie presenterà lo spettacolo E io non scenderò più – che prende spunto dall’opera di un altro scrittore italiano del Novecento, Italo Calvino, autore de Il Barone rampante – spunto colto per raccontare di vite nei boschi, alla scoperta della natura e delle sorprese che si possono incontrare attraversandola. Segnaliamo altresì le performance itineranti, Alberi maestri e Alberi maestri Kids – per un incontro esperienziale con il mondo vegetale.

In tema di Olimpiadi, rimandate al prossimo anno, la performance in anteprima nazionale, Radio Olimpia, bomba libera tutt!, del collettivo MMM. Ulteriore anteprima, Progetto Conrad – In to THEatre Wild© – nato da una collaborazione lombardo/pugliese e basato sul principio cardine della ricerca dell’ispirazione nel contatto diretto con la natura.

Il programma non finisce però qua. Avremo anche talk e altri spettacoli, spesso legati a tematiche ecologiste e all’ambiente o al rapporto con il periodo appena trascorso. A legare l’intera kermesse il fil rouge della riscoperta di ciò che ci circonda, e che per così tanto tempo ci è stato negato. A seguire il Calendario completo della manifestazione. Buona visione ma, soprattutto, buona partecipazione.

Esperidi on the Moon – XVI Edizione
da sabato 27 giugno a domenica 5 luglio 2020
Colle Brianza, Olgiate Molgora, Ello, Olginate

Il Programma:
sabato 27 giugno, ore 16.00
Villa d’Adda Sirtori
Olginate
Campsirago Residenza presenta:
Favole al telefono
(debutto live teatro ragazzi)

ore 18.30
Villa d’Adda Sirtori
Olginate
Pensare la terra
talk, intervengono: Fabrice Olivier Dubosc (psicologo), Oliviero Ponte di Pino (critico, scrittore), Gerardo GuccinI (professore di Discipline dello spettacolo), Emilio Padoa Schioppa (professore di Ecologia), Michele Losi (regista, direttore artistico), Marco Maria Linzi (regista)

ore 21.30
Villa d’Adda Sirtori
Olginate
Teatro della Contraddizione presenta:
Weiss Weiss. L’essere del non essere. Sulla sparizione di Robert Walser
(teatro)

domenica 28 giugno, dalle ore 10.30 alle ore 16.00
Lungolago Martiri della Libertà
Olginate
Compagnia Stradevarie presenta:
E io non scenderò più
(teatro ragazzi)

ore 18.00
Villa d’Adda Sirtori
Olginate
talk a cura di Oliviero Ponte di Pino in collaborazione con Ateatro

ore 20.30
Parco di Villa d’Adda Sirtori
Olginate
Natiscalzi DT presenta:
Annotazioni per un Faust _studio per luoghi remoti
(prima replica sperimentale, danza, site-specific)

ore 22.30
Parco di Villa d’Adda Sirtori
Olginate
Qui e Ora Residenza Teatrale presenta:
TRE_quanto vale un essere umano? Working progress
(performance)

lunedì 29 giugno, alle ore 18.00 / 18.30 / 19.00
da Mondonico a Campsirago
Pleiadi presenta:
Alberi maestri
(performance itinerante)

dalle ore 16.00
Campsirago Residenza o online
Scarlattine Teatro presenta:
Hamlet private
(performance one-to-one)

martedì 30 giugno, alle ore 18.00 / 18.30 / 19.00
da Mondonico a Campsirago
Pleiadi presenta:
Alberi maestri
(performance itinerante)

dalle ore 16.00
Campsirago Residenza o online
Scarlattine Teatro presenta:
Hamlet private
(performance one-to-one)

mercoledì 1° luglio, ore 20.30
Mulino Tincati
Olgiate Molgora
piccola compagnia Palazzo Tavoli presenta:
Luachi
viaggio intorno ai canti polivocali contadini calabresi

(teatro-canto, primo studio)

ore 22.00
Area Nava
Olgiate Molgora
Gli Omini presentano:
Coppa del Santo. L’agonismo al tempo del distanziamento sociale
(teatro, prima nazionale)
 

giovedì 2 luglio, ore 20.30
Mulino Tincati
Olgiate Molgora
piccola compagnia Palazzo Tavoli presenta:
Luachi
viaggio intorno ai canti polivocali contadini calabresi

(teatro-canto, primo studio)

ore 22.00
Area Nava
Olgiate Molgora
Gli Omini presentano:
Coppa del Santo. L’agonismo al tempo del distanziamento sociale
(teatro, prima nazionale)

venerdì 3 luglio, ore 16.00
Municipio
Ello
Campsirago Residenza presenta:
Favole al telefono
(teatro ragazzi)

ore 20.00
Campo Sportivo SS. Giacomo e Filippo
Ello
Collettivo MMM presenta:
Radio Olimpia, Bomba libera tutt!
(performance, anteprima nazionale)           

ore 21.20
Piazza della Chiesa
Ello
Matteo Galbusera in:
Maicol Gatto
(teatro, anteprima nazionale)

sabato 4 luglio, dalle ore 14.30
Campsirago Residenza o online
Scarlattine Teatro presenta:
Hamlet private
(performance one-to-one)

ore 16.00
Bestetto
Colle Brianza
Campsirago Residenza presenta:
Favole al telefono
(teatro ragazzi)

ore 18.00
Campsirago
Colle Brianza
INTI Campsirago Residenza presenta:
Progetto Conrad – In to THEatre Wild©
(performance, anteprima nazionale)

ore 20.00
Ravellino
Colle Brianza
Collettivo MMM presenta:
Radio Olimpia, Bomba libera tutt!
(performance, anteprima nazionale)

ore 21.15
Campsirago Residenza
Colle Brianza
Vico Quarto Mazzini presenta:
Vieni su Marte
(teatro)

ore 22.45
Campsirago Residenza
Colle Brianza
Camilla Barbarito In:
A zonzo per la dolce vita
(concerto)

domenica 5 luglio, ore 10.30 e 15.30
Bosco di Campsirago
Colle Brianza
Pleiadi presenta:
Alberi maestri Kids                                                                    
(teatro ragazzi, anteprima nazionale)

dalle ore 14.30
Campsirago Residenza o online
Scarlattine Teatro presenta:
Hamlet private
(performance one-to-one)

ore 17.00
Campsirago Residenza
Colle Brianza
Collettivo MMM presenta:
Radio Olimpia, Bomba libera tutt!
(performance finale)

ore 18.00
Campsirago Residenza
Colle Brianza
talk Lo stato dell’arte
a cura del tavolo delle idee di progetto C.Re.S.Co

ore 21.15
Campsirago Residenza
Colle Brianza
Fossick Project presenta:
The Great Giant Leap
(teatro d’ombre contemporaneo)

ore 22.15
Campsirago Residenza
Colle Brianza
Silent Disco
Esperidi on the Moon Final Party,
a cura di David Zuazola, Michele Losi, Luca Maria Baldini e Diego Dioguardi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.