ExPolis: Una provocatoria babele di lingue artistiche

Taglio del nastro per la prima edizione del festival ideato e realizzato dal Teatro della Contraddizione di Milano, destinato a lasciare il segno nel capoluogo lombardo.

Una sapiente miscellanea di stili e realtà artistiche differenti contraddistingue la prima edizione del Festival ExPolis: Le Città fuori dalla Città, che animerà Milano per tutto il mese di maggio. Ideato e realizzato dal Teatro della Contraddizione – da sempre autofinanziato, “baluardo di resistenza” contro la crisi incalzante – il festival si snoderà infatti lungo diversi “assi espressivi”, dando vita a interessanti momenti di discussione.

Una ricca serie di workshop, spettacoli teatrali, performance, mostre, tavole rotonde e proiezioni, densa di interessanti contenuti e spunti di riflessione, porrà la Città al centro della “scena”, tentando di capire cosa realmente essa rappresenti dal punto di vista artistico e culturale.

Il cartellone del festival, legato al tema dell’esclusione – strettamente (e tristemente) correlato alla vita metropolitana – si compone di undici imperdibili appuntamenti teatrali, tutti ospitati dal palcoscenico del Teatro della Contraddizione. Senza porre alcun limite stilistico, ma dando voce a un’autentica babele di lingue artistiche, il festival darà la possibilità ad appassionati e curiosi di entrare in contatto con realtà artistiche provenienti da tutto il territorio nazionale, accomunate dalla necessità di esprimersi e comunicare liberamente se stesse, affrancando la propria arte da qualsiasi vincolo economico.

Dopo un’apertura in grande stile, lo scorso 29 aprile, con l’acrobatica esibizione Inner City, del gruppo The Urban Playground che coniuga teatro e parkour, il festival si svilupperà lungo un percorso costellato da autentiche “perle”, come – solo per citarne alcune – il suggestivo “agguato onirico” Lorca eran tutti. Vita sogni maschere morte di Federico Garcia Lorca della compagnia La Madrugada, incentrato sulla vita del poeta spagnolo, o il melodico Orfeo va all’inferno del Teatro del Singhiozzo, una vivida e profonda indagine della vita di coppia immersa nella quotidianità. Spiccano per il taglio leggero e disimpegnato (in realtà, tale solo in apparenza) i farseschi Appunti per un teatro politico della Compagnia Olivieri Ravelli Teatro e, per la sua eccentrica leggerezza in versi e musica, Mi sono arreso a un nano, opera anarcoolica ispirata alla poesia di Piero Ciampi, messa in scena dai Mercanti di storie. Dulcis in fundo, ExPolis in Party, una divertente festa di chiusura, prevista per il 29 maggio, che il festival dedicherà a tutti i suoi spettatori.

Attraverso le opere in cartellone, la manifestazione rivela appieno la sua variopinta anima multiforme, che traspare nei temi scelti, nei modi di comunicarli e nella selezione di autori che si sono provocatoriamente “autoesclusi” o sono stati lasciati ai margini dalla società.

La rassegna, che costituisce una coraggiosa provocazione rivolta a quel tipo di cultura messa in vetrina, finalizzata alla commercializzazione di se stessa, è animata dalla forte convinzione che l’arte debba porre in contraddizione le pratiche della società per mostrare altri mondi possibili. A noi il compito di esplorarli.

ExPolis in Teatro – 28 aprile/29 maggio 2011

Il cartellone:

29 aprile ore 20.45 e 30 aprile ore 16.00 e ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
The Urban Playground
Inner City
performance e a seguire workshop con il pubblico
regia Miranda Henderson
performers Janine Fletcher, Miranda Henderson, Kurt Jobling, Alister O’Loughlin, JP Omari
suono Christopher Umney & Wevie Stonder
luci Christopher Umney
produzione Prodigal Theatre’s Urban Playground Team, ideata dalla compagnia con il supporto di Charlie Morrissey, in collaborazione con The Towner, Eastbourne, UK
genere: performance – parkour

1/2 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Teatro La Madrugada
Lorca eran tutti. Vita sogni maschere morte di Federico Garcia Lorca
di e con Roberta Secchi
guida registica e drammaturgica Torgeir Wethal
genere: agguato in forma di sogno

4 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
David Liver
Interview
performance
a seguire

Teatro del singhiozzo
Orfeo va all’inferno
regia Patrizio Luigi Belloli
drammaturgia Giacomo Battaglia
con Silvia Degrandi, Elena Cleonice Fecit, Dario Merlini, Francesca Minutoli, Umberto Terruso, Alberto Torquati
scene Daniel Tummolillo, Marta Mongiorgi
light designer Violeta Arista
genere: melodia di primavera

5 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Teatro del singhiozzo
Orfeo va all’inferno
regia Patrizio Luigi Belloli
drammaturgia Giacomo Battaglia
con Silvia Degrandi, Elena Cleonice Fecit, Dario Merlini, Francesca Minutoli, Umberto Terruso, Alberto Torquati
scene Daniel Tummolillo, Marta Mongiorgi
light designer Violeta Arista
genere: melodia di primavera

7/8 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Compagnia OlivieriRavelli Teatro (Consorzio Ubusettete)
Appunti per un teatro politico
drammaturgia e regia Fabio Massimo Franceschelli
con Claudio di Loreto, Silvio Ambrogioni, Gabriele Linari, Domenico Smerilli
musica Ghometto Ban
voce femminile fuori campo Francesca La Scala
voce maschile fuori campo Marco Fumarola
produzione Amnesia Vivace
genere: politica come farsa

11/12 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Compagnia Frakkasso
Fragile
da un’idea di Francesca Caso
con Francesca Caso e Barbara Baldaccini
genere: spettacolo di teatro gestuale per due donne in gabbia

13/14/15 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
TeatrInGestazione
MAMMA! SONTANTO FELICE
regia Gesualdi/Trono
itinerari drammaturgici Loretta Mesiti
con Alessia Mete, Ilaria Montalto, Michela Vietri, Giovanni Trono, Maria Mautone, Francesco Moraca, Ciro Arancini
genere: spettacolo – indagine sulla felicità

18/19 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Mercanti di storie
Mi sono arreso a un nano – ispirato alla poesia di Piero Ciampi
autore e interprete Massimiliano Loizzi
musiche e arrangiamenti Giovanni Melucci
organizzazione Patrizia Gandini
genere: cerimonia anarcoolica

21/22 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Compagnia del Tratto
Ouminicch’
diretto e interpretato da Anton Giulio Pandolfo e Rosario Palazzolo
musica originale di Francesco di Fiore
luci e fonica Monica Andolina
produzione Compagnia del Tratto con la collaborazione di Palermo Teatro Festival
genere: commedia claustrofobica

23/24/25 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Scimmie Nude
I Cenci
adattamento e regia Gaddo Bagnoli
con Angelo Bosio, Michela Bologna, Eri Cakalli, Paola Figini, Claudia Franceschetti, Federica Garavaglia, Elena Lietti, Igor Loddo, Andrea Magnelli, Stefania Morino, Marco Olivieri, Laura Rinaldi, Tania Ricciardi, Eleonora Zampierolo
organizzazione e ufficio stampa Francesca Audisio
Produzione Scimmie Nude/Federica Maria Bianchi
genere: vortice crudele

26/27 maggio ore 20.45 – Teatro della Contraddizione
Compagnia delleAli
VOCIfonie
di e con Antonello Cassinotti
genere: concerto per quasi voce sola a sud dell’anima
29 Maggio ore 20.00 – Teatro della Contraddizione

Zorba Officine Creative
Love
regia di Mehdi Benabdelluad
con Roberto Romagnoli, Alice di Tullio, Marco Ripoldi, Guillaime Hotz, Andrea Cavarra
genere: la tragicomica storia infinita dell’amore

29 Maggio ore 21,30 – Teatro della Contraddizione
ExPolis in Party? No, resto
Festa di chiusura di ExPolis

ExPolis in Teatro
Teatro della Contraddizione
via della Braida 6 – Milano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.