Un limbo ingrato

La cittˆ di fuori / La cittˆ di dentro16, 23 giugno (La cittˆ di fuori) / Real Orto Botanico / ore 21 / durata 1 h 20 m circa 17, 24 giugno (La cittˆ di dentro) / Real Orto Botanico / ore 21 / durata 1 h 20 m circa18, 25 giugno (La cittˆ di fuori e La cittˆ di dentro) / Real Orto Botanico / ore 19.30 / durata 2 h 50 m circadi Angelo Petrella, Mario Gelardi, Giuseppe Miale Di Mauro / La cittˆ di fuori regia Mario Gelardi / La cittˆ di dentro regia Giuseppe Miale Di Mauro / produzione I teatrini, Decimo Pianeta / in collaborazione con Teatri della Legalitˆ / paese Italia / lingua italianoAll’Orto Botanico di Napoli sono di scena le favole, che però non riescono a emozionare il pubblico come promesso.

Per contrastare la calura estiva nulla è meglio di uno spettacolo teatrale che narra di ghiaccio, neve e terre gelate. Si attinge alle fiabe di Hans Christian Andersen e si sceglie La regina delle nevi, opera divisa in sette storie che ha al centro quest’ultima e i due fratelli Gerda e Kay, uniti sin dall’infanzia e poi divisi dalla malvagità della spietata sovrana. Lunga e irta di pericoli sarà la via che li farà ricongiungere.
E incerta è stata anche la via che gli spettatori hanno dovuto seguire per arrivare alla location in cui aveva vita lo spettacolo: non un’indicazione, non una maschera a indicare la strada. Si vagava smarriti, affidandosi al caso. “Fortuna” che la rappresentazione sia iniziata con circa 45 minuti di ritardo, permettendo a dispersi e ritardatari di non perdersi l’inizio, con buona pace dei puntuali.
La medesima sensazione di approssimazione scaturisce durante la visione, destata ad esempio da elementi quali l’organizzazione della scena e da alcuni costumi. L’impressione che si forma è quella di una rappresentazione dal sapore molto amatoriale, confusa – anche nello sciogliere la trama -, disordinata e raffazzonata. La buona volontà degli attori non riesce a colmare la scarsa incisività dell’adattamento della fiaba e non erano granché d’aiuto le coreografie forse un po’ troppo ingenue per un pubblico adulto. Tuttavia, questa versione della favola di Andersen non è neppure ascrivibile ai prodotti per bambini (si veda l’incipit o l’invito rivolto agli adulti a riacquistare il potere di credere alle favole), e così La regina delle nevi resta in un limbo d’insufficienza, sprecando anche la bella location sulla quale poteva far leva.

Lo spettacolo è andato in scena
Real Orto Botanico
via Foria 192, Napoli
il 21 giugno 2015
ore 20.45

Favole del Nord – La regina delle nevi
tratto da Hans Christian Andersen
regia e adattamento teatrale Livia Bertè
con Giuseppe Cerrone, Livia Bertè
musiche Gianluca Rovinello
direzione artistica Ilaria Vitale
coreografie e movimenti scenici Luisa Leone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.