Dalla Performance al Jazz

In partenza in area volterrana, il Festival Internazionale del Teatro Romano, Volterra Jazz, Filarmonica Giacomo Puccini e Palio di Pomarance.

A Volterra l’estate scalda ulteriormente gli animi con due mesi di eventi, in partenza il 13 luglio, dedicati all’intrattenimento e allo spettacolo. Il Festival dei Festival ingloba, infatti, oltre al Festival del Teatro Romano – e quindo danza, prosa e lirica – anche Volterra Jazz (che quest’anno giunge alla ventiquattresima edizione), il Palio di Pomarance, e la Filarmonica Giacomo Puccini. Così da offrire una scelta che spazi vivacemente tra le arti dal vivo.
Il nome che cattura l’attenzione è sicuramente Lindsay Kemp. Performer, attore, danzatore, mimo, allievo di Marcel Marceau, da anni cittadino toscano, il 14 luglio sarà al Teatro Persio Flacco di Volterra con una sua creazione, in Prima Internazionale. Eccelso contaminatore tra i generi e inventore di una poetica onirica, nell’ambito del Festival presenterà Kemp Dances, una metamorfosi di personaggi e microuniversi, dal doppio Violetta/Callas, a figure immaginifiche come l’Angelo, fino all’omaggio al ballerino russo Nijinsky, in un esplorare gli estremi e le espressioni più dolci ed esasperate del corpo danzante.
L’anello che fa da congiunzione al Festival del Teatro Romano, di cui Kemp Dances rappresenta lo spettacolo chiave, sarà Vittorio Gassman, che quest’anno è il filo conduttore e l’ispirazione. Questa è stata l’intenzione del direttore artistico Andrea Mancini per rammentare l’attore che, proprio trent’anni fa, ideò Volterrateatro. Come da comunicato stampa: “Il 13 luglio alle 18, in piazza dei Priori, sarà inaugurato il Monumento Effimero, non una struttura, ma una grande immagine che proviene da Opera dello straccione di John Gay, prima interpretazione da protagonista di Gassman con la regia di Vito Pandolfi e le scene di Toti Scialoja, andato in scena al Teatro argentina di Roma nel 1943 e subito bloccato dalla censura fascista che non sopportò le critiche al regime. “Così in piazza dei Priori”, dice Andrea Mancini: “quest’anno costruiremo un monumento effimero, effimero come il teatro. Un monumento a Vittorio Gassman, a partire da un elemento scenico che rappresenta il giovanissimo attore accanto a una grande forca”.
Da notare è il taglio del Festival, che affianca opere del repertorio classico, e greco, ad altre di matrice moderna e contemporanea. Pensiamo a Edipo di Sofocle, in scena il 16 luglio, per la regia di Cinzia Maccagnano; e, per contrappunto, a La signorina Else, di Schnitzler, in scena il 22 luglio, per la regia di Andrea Buscemi.
Un programma da scoprire, insomma, e che proseguirà fino ad agosto.
Volterra Jazz e il Palio di Pomarance – interessante rievocazione storica in chiave teatrale – arricchirrano ulteriormente quello che è stato definito, a maggior ragione, un Festival dei Festival. E per citare alcuni strumentisti che si esibiranno live, ecco i nomi di Jerome Sabbagh, Stefano Battaglia, Mirco Mariottini, Daniele Malvisi e Giulio Stracciati – anche direttore artistico del Volterra Jazz.

Festival dei Festival (Festival Internazionale del Teatro Romano + Volterra Jazz) va in scena
da giovedì 13 luglio a domenica 6 agosto
Volterra, varie location

giovedì 13 luglio
Teatro Romano
h. 21:30
Caligola
da Svetonio e Camus
coreografia e regia Aurelio Gatti

venerdì 14 luglio
Teatro Persio Flacco
h. 21:15
Kemp Dances
di e con Lindsay Kemp
e con Daniela Maccari, Ivan Ristallo, James Vanzo, Alessandro Paci

domenica 16 luglio
Teatro Romano
h. 21:30
Edipo di Sofocle
Adattamento e regia Cinzia Maccagnano
con Dario Garofalo, Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, Cristina Putignano, Raffaele Gangale

giovedì 20 luglio
Teatro Romano
h. 21:30
Romeo and Jiuliet
coreografia Alberto Canestro

sabato 22 luglio
Monologhi al femminile
Chiostro Pinacoteca Civica
h. 18:30
Libere donne
da Mario Tobino
con Livia Castellana
regia Andrea Buscemi

Teatro Romano Volterra
h. 21:30
Signorina Else
di Artur Schnitzler
con Martina Benedetti
regia Andrea Buscemi

domenica 23 luglio
Teatro Romano Volterra
h. 21:30
Agamennone
di Fabrizio Sinisi da Eschilo
con Paolo Graziosi, Elena Ghiaurov, Valeria Perdonò, Coro (La Città), Elisabetta Arosio
regia Alessandro Machìa

lunedì 31 luglio
Museo Etrusco Guarnacci
h. 21:30
Elena Simulacro e Impostura
di Aurelio Gatti
con Gabriella Cassarino, Raffaele Gangale, Carlo Greca, Luna Marongiu

martedì 1 agosto
Palazzo dei Priori
h. 21:30
Pan-Crazio. La libertà di avere paura
di Alma Daddario
con Simone Migliorini, Carlotta Bruni, David Dainelli, Angela Zapolla

giovedì 3 agosto
Teatro Romano Volterra
h. 21:30
Il sogno
di August Strindberg
regia Mila Moretti

lunedì 7 agosto
Teatro Romano
h. 21:30
Dalì VS. Picasso
di Fernando Arrabal
regia Manola Nifosì – Sergio Aguirre

martedì 8 agosto
Teatro Romano
h. 21:00
Patrizia Ciofi in concerto
La sposa e i suoi carnefici
di Natalia Di Bartolo
con Patrizia Ciofi, Simone Migliorini

VOLTERRA JAZZ

mercoledì 2 agosto
Teatro Romano
h. 21:30
Jerome Sabbagh Quartet

giovedì 3-10 agosto
Logge del Palazzo Pretorio
10-13/17:22
Crossover
di Alì Hassoun

venerdì 4 agosto
Piazzetta dei Fornelli
h. 21:30
Stefano Battaglia&Mirco Mariottini

sabato 5 agosto
Piazzetta dei Fornelli
h. 21:30
Stefano Onorati&Giulio Stracciati

mercoledì 9 agosto

Teatro Romano
h. 21:30
Daniele Malvisi Sextet

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.