Comunicato stampa

Festival anno I, perché dopo 6 stagioni abbiamo voglia di rivedere chi è già passato da qui. Festival è chiamare le cose con il loro nome. E tutti gli artisti sul palco per sei giorni lo faranno. E il pubblico potrà incontrarli e farlo a sua volta e i giornalisti, gli organizzatori. Tutti. Anche noi che il festival l’abbiamo progettato proprio come un momento di insieme. Perché un festival si può solo fare insieme.

Ogni sera a fine spettacolo verrà offerto un rinfresco, creato un luogo apposito, nel teatro, in cui ci si possa confrontare, incontrare e anche ridere insieme.

Festival. Per chiamare le cose con il proprio nome
4-5-6 e 11-12-13 marzo 2016, ore 20:30

Teatro Linguaggicreativi
Via Eugenio Villoresi 26, Milano, M2 Romolo

venerdì 4 marzo ore 20,30
concerto/reading
THE RAPE
Kathya West – voce, testi
Danilo Gallo – basso, effetti
Riccardo Tosi – batteria, samplers, elettronica

Sabato 5 marzo ore 20,30
teatro/canzone/comico
Chiacchierpillar live
Fondamentalmente avevamo voglia di vederci
di Walter Leonardi, Flavio Pirini e Alessio Tagliento
con Walter Leonardi e Flavio Pirini

domenica 6 marzo ore 20,30
teatro civile comitragico
Aut. Un viaggio con Peppino Impastato
di Paolo Trotti, Simona Migliori, Giuseppe Aducci
con Stefano Annoni

venerdì 11 marzo ore 20,30
teatro poetico
La cura
di e con Barbara Eforo

sabato 12 marzo ore 20,30
teatro storico comico
Gran Consiglio
di e con Tom Corradini

domenica 13 marzo ore 20,30
teatro di un’Italia dell’assurdo
COUNTDOWN RELOADED – CORAGGIO, IL PEGGIO E’ PASSATO?
progetto di Maledirezioni
con Martina De Santis e Sara Urban
regia di Carlotta Origoni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.