Ancora una volta con sentimento

Cremona rinnova l’appuntamento con Le Corde dell’Anima, il Festival in delicato equilibrio tra letteratura e musica che renderà spumeggiante la capitale del violino dal 1° al 3 giugno.

Con l’avvicinarsi dell’estate l’Italia si tinge di colori festivalieri, un profumato bouquet di suoni e sapori che spaziano dalla prosa alla danza passando per la cownerie e il cinema sotto le stelle. A Cremona, dove la qualità musicale è un marchio di fabbrica, ad aprire la stagione, un Festival – non a caso intitolato Le Corde dell’Anima – che coniuga con intelligenza istanze letterarie ed esperienze musicali di pregio.

Nel cuore storico della città del Torrazzo, jazz e reading d’autore, presentazioni e concerti pop intrecceranno una fitta dialettica, una trama d’incontri tra pubblico, scrittori e musicisti tra le più interessanti del panorama europeo.

Non sarà quindi un caso se Cremona diventerà la location, scelta da Catherine Dunne, per presentare il suo romanzo tuttora inedito, The things we know now; mentre David Nicholls – autore di fama internazionale – e Niccolò Fabi saranno co-protagonisti di un vis-à-vis tra due interpreti sensibili delle contraddizoni contemporanee.

A intervallare gli incontri poetico-musicali, alcuni appuntamenti tra i più gustosi e irriverenti del Festival: il primo con Dario Vergassola, che sfodererà la propria pungente ironia nella presentazione dell’ultima “fatica” letteraria, Panta Rai; e il secondo, domenica – altrettanto immancabile – con Veronica Pivetti, che mostrerà tutto il suo istrionismo artistico in Tête a tête. Passioni stonate, accompagnata dal pianista Alessandro Nidi.

Tornando alla letteratura, altri due nomi di sicuro richiamo saranno quelli di Anne Lise Marstrand-Jorgensen, che ci svelerà il volto autentico della protagonista del suo ultimo romanzo, Ildegarda di Bingen, veggente, poetessa e, naturalmente – vista la sede – musicista; e della neozelandese Sarah Quigley, che a Cremona presenterà Sinfonia di Leningrado.

Venendo all’Italia, ospite d’eccezione, Erri De Luca, autore tra i più sensibili, come ha dimostrato nel romanzo breve Il peso della farfalla – dove si è rivelato autentico narratore-poeta dell’animo umano. Sotto altro segno – ma ugualmente interessante – l’incontro tra David Riondino – un nome che non ha bisogno di presentazioni – e uno tra i disegnatori cult del panorama nostrano, Milo Manara, che presenteranno una performance dedicata al trombettiere di Garibaldi e al generale Custer. Li accompagnerà alla tromba Giovanni Falzone.

Ma gli appuntamenti non finiscono qui perché, per gli amanti del genere, non mancherà uno spazio dedicato al giallo, e per i fan del rock, l’ironico Diego De Silva incontrerà in un vis-à-vis inedito, i Marlene Kuntz; mentre, last but not least, per la canzone d’autore, Cremona ospiterà – tra gli altri – Dario Brunori.

Ciliegina sulla torta, Casa Stradivari resterà aperta per l’intero weekend, mentre sabato si potranno visitare le famose liuterie, simbolo della città.

Appuntamento, quindi, a Cremona il primo fine settimana di giugno per vivere un’esperienza diversa in uno dei centri storici più belli della Lombardia, dove deliziare la mente, l’orecchio e, naturalmente, il palato.

Festival Le Corde dell’Anima 2012
da venerdì 1° a domenica 3 giugno
Cremona – varie location nel centro storico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.