Torna in scena Flautissimo, festival che conferma la propria natura multidisciplinare e la propria necessaria presenza all’interno della stagione culturale romana.

Dal prettamente musicale al teatro, dai rapporti tra musica e letteratura alle masterclass, dal Teatro Palladium al Teatro Vascello (dove andranno in scena spettacoli di grande attesa, come la prima assoluta di Sulle vie del tango (il sogno di Borges) con Massimo Popolizio e Javier Girotto): confermando la propria caratteristica diffusa e multidisciplinare, la ventunesima edizione di Flautissimo propone anche quest’anno una rassegna ormai riconosciuta essere un appuntamento imperdibile per gli appassionati dello strumento.

Rispetto alla propria audace ambizione, non sarebbe potuto essere più suggestivo il parterre della due giorni di apertura che, nella giornata di domenica cui abbiamo assistito, ha visto alternarsi sul palco autentiche celebrità del mondo dei fiati, da Mario Caroli, Andrea Oliva ed Emmanuel Pahud a Jacques Zoon, Juliette Hurel e Joséphine Olech.

Il Palladium ha accolto i propri protagonisti con una sala gremita in ogni ordine di posto e accorsa per celebrare un evento il quale, complice l’esecuzione a tratti eccellente di un repertorio dominato dal periodo romantico e con qualche interessante affaccio sul contemporaneo (ma con la discutibile scelta di un Bach al pianoforte), ha testimoniato quanto la musica classica, se restituita a un livello di assoluto valore, possa rappresentare un virtuosismo ammaliante mai fine a sé stesso.

Capace di catturare l’intimo di ogni ascoltatore e donargli emozioni, il concerto ha dunque goduto dello spessore e del colore di un dialogo durante il quale flauto e pianoforte hanno sfoggiato i propri vertici della tecnica e dell’interpretazione, in una sinergia magica che speriamo possa continuare ad animare il festival nel corso dei prossimi anni.

Il concerto si è svolto
Teatro Palladium

Piazza Bartolomeo Romano 8, Roma
3 novembre dalle 15.30 alle 19.30

produzione Accademia Italiana del Flauto
in collaborazione con Fondazione Roma Tre Teatro Palladium e La Fabbrica dell’Attore – Teatro Vascello e il sostegno della Regione Lazio

Ore 15,30 concerto
Albert Franz Doppler (1821-1883)
Fantasia Pastorale Ungherese per flauto e pianoforte

Marin Marais (1656-1728)
Le folie d’espagne per flauto solo

François Borne (1840-1920)
Fantaisie sur la Carmen per flauto e pianoforte

Emmanuel Pahud, flauto
Marco Grisanti, pianoforte

Ernesto Köhler (1849-1907)
Salut a l’Italie per flauto e pianoforte

Camille Saint-Saëns (1835-1921)
Romance per flauto e pianoforte

Alfredo Casella (1883-1947)
Sicilienne et Burlesque per flauto e pianoforte

Andrea Oliva, flauto
Marco Grisanti, pianoforte

Ore 17,30 concerto
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Sonata n. 2 BWV 1015 in la maggiore per flauto e pianoforte

Manuel De Falla (1876-1946)
Sette canzoni popolari spagnole arrangiate per flauto e pianoforte

Carlos Guastavino (1912-2000)
Introduccion y Allegro per flauto e pianoforte

Jacques Zoon, flauto,
Cameron Roberts, pianoforte

Mélanie Bonis detta Mel Bonis (1858-1937)
Pièce per flauto e pianoforte

Albert Roussel (1877-1933)
Joueurs de flûte op.27 per flauto e pianoforte

Stefano Scodanibbio (1956-2012)
Ritorno a Cartagena per flauto basso (dedicato a Mario Caroli)

Tomaso Albinoni (1671–1751)
Sonata in la minore op. 6 n. 6 per flauto e pianoforte

Mario Caroli, flauto
Cameron Roberts, pianoforte

Ore 19,30 concerto
Augusta Holmès (1847-1903)
3 petites pièces per flauto e pianoforte

Cécile Chaminade (1857-1955)
Sérénade aux étoiles op. 142 per flauto e pianoforte

Lili Boulanger (1893-1918)
Nocturne per flauto e pianoforte

Mélanie Bonis detta Mel Bonis (1858-1937)
Scherzo op. posthume 187 per flauto e pianoforte

Clémence de Grandval (1828-1907)
Extraits de la suite per flauto e pianoforte

Juliette Hurel, flauto
Helène Couvert, pianoforte

Paul Dukas (1865-1935)
Alla Gitana per flauto e pianoforte

Mikel Urquiza (1988)
Dans l’Atelier de Giacometti per flauto e pianoforte

Claude Debussy (1862-1918)
Pour L’Egyptienne per flauto e pianoforte

Giuseppe Verdi (arr. Emmanuel Pahud)
Fantasia sulla La Traviata per flauto e pianoforte

Joséphine Olech, flauto
Selim Mazari, pianoforte

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.