Occasioni

Torna, per il sesto anno consecutivo, Fuori Luogo. Percorsi teatrali nel presente, la fortunata (e ricercata) Stagione dedicata al teatro contemporaneo che anima le serate invernali di La Spezia.

Due frasi di due grandi uomini di teatro introducono il Cartellone di Fuori Luogo. Le leggiamo nel libretto di presentazione e sulle pareti del foyer del Dialma Ruggiero. Esemplificano con essenzialità lo spirito del progetto. E non c’è altro da dire, perché sono le parole di Jerzy Grotowski e di Leo de Berardinis a chiarire il senso della nostra presenza in teatro – luogo che è prima di tutto incontro fra esseri umani, dono e offerta, ascolto e desiderio di conoscere l’altro.

Giunto al suo sesto anno, Fuori Luogo ci offre, come ci ha oramai abituato nelle passate Stagioni, una serie di spettacoli e di artisti di notevole rilevanza nel panorama del teatro di ricerca contemporaneo. Saranno in scena, fra gli altri, Danio Manfredini (al quale è dedicata una retrospettiva che continuerà fino a venerdì 2 dicembre in diversi Comuni della provincia di Reggio Emilia e Sassuolo), con il suo classico Cinema Cielo; Esecutivi per lo Spettacolo con il nuovo lavoro di Claudio Morganti e Rita Frongia, Freier Klang; e alcune giovani Compagnie che, negli ultimi anni, si sono affacciate sulla scena italiana (e non solo) presentando lavori di notevole interesse – da Punta Corsara a Kronoteatro, da Fibre Parallele e Vicoquartomazzini a Frigoproduzioni.
La stagione si è inaugurata lo scorso ottobre con How long is now, progetto pluridisciplinare di Balletto Civile (che ha visto, oltre allo spettacolo al Teatro Civico, l’organizzazione di incontri, di una mostra fotografica firmata da Jacopo Benassi, e la proiezione del film Dancing Dreams, dedicato a Pina Bausch). Nella sua realizzazione sono stati coinvolti adolescenti e anziani di alcune Case di riposo, per un lavoro dal forte impatto sociale e di grande valenza per il territorio.
A fine ottobre, la Compagnia degli Scarti ha presentato la ripresa del suo spettacolo culto, Ubu Rex, portandone in scena una versione di cui sono stati protagonisti i ragazzi che, da quattro anni, partecipano ai laboratori teatrali No Recess e Fuori Luogo, che sono stati in grado di offrire al pubblico un fuoco di artificio di demenza e potere (binomio declinato nelle sue molteplici varianti: demenza al potere e potere della demenza).
Il 12 novembre sarà la volta di Astorri/Tintinelli con il Sogno dell’Arrostito, un comizio immaginario per parlare dell’Italia di oggi e, ancora un volta, per riflettere sulla forza corrosiva e corrompente del potere.
Claudio Morganti ed Esecutivi per lo spettacolo ci attendono l’ultimo fine settimana di novembre, con Freier Klang – particolare e indefinibile progetto artistico/musicalteatrale, che sarà in scena il 24 novembre; mentre il 26 Esecutivi per lo spettacolo e Compagnia degli Scarti saliranno sul palco con Il custode di Harold Pinter – regia di Francesco Pennacchia e collaborazione artistica dello stesso Morganti.
Il 6 dicembre Vicoquartomazzini presenterà Little Europa, ispirato al Piccolo Eyolf di Ibsen. Un tentativo di elaborazione e reinterpretazione del testo ibseniano per riflettere sul senso dell’Unione Europea, sul suo destino o, piuttosto, sui suoi barcollanti presupposti: cosa chiede l’Europa e cosa siamo disposti a fare per lei?
Il 21 dicembre sarà la volta di Kronoteatro ed Educazione Sentimentale. Secondo capitolo del Dittico della resa, riflessione sull’umano. Se il primo capitolo, Cannibali, si interrogava sul tema del potere, questo secondo momento si rivolgerà all’allontanamento, al sospetto e alla diffidenza che rendono gli universi di vita dei singoli individui così freddamente distanti.
L’anno nuovo si aprirà, il 12 e 13 gennaio, con Danio Manfredini e il suo capolavoro, Cinema Cielo, poetica e suggestiva riflessione sul sesso, sul suo valore, sulla drammatica solitudine di chi vi trova rifugio in preda alla mancanza d’amore. Uno spettacolo che è collisione di due mondi, quali possono essere quelli di un cinema a luci rosse, l’ex Cinema Cielo di Milano, per l’appunto, e un romanzo di Genet.
Il 20 e il 21 gennaio, Punta Corsara tornerà a Fuori Luogo con Io mia moglie e il miracolo (spettacolo accolto con calorosi applausi, nel 2015, al Festival I Teatri del Sacro di Lucca), per la regia di Gianni Vastarella. In scena un non-luogo kafkiano che riesce a tratteggiare uno spaccato tragicomico e surreale della società odierna – dagli equilibri spezzati nelle relazioni familiari alla caduta nella menzogna per convenienza.
Il 18 febbraio Fibre Parallele sarà in scena con 2. (Due), incubo splatter sulla folle lucidità dell’omicida. Un’inquietante, spietata e alienata presenza femminile attende lo spettatore per immergerlo nella sua lucida violenza.
Martedì 28 febbraio e mercoledì 1° marzo i Motus, reduci dai festeggiamenti per i 25 anni di attività, presenteranno MDLSX. Spettacolo irridente anarchico che, come un ordigno pronto a esplodere, si propone di liberare il corpo oltre gli schemi e le categorie di genere della società e della politica, ispirandosi alle più estreme teorie Queer. Un esperimento che si propone di superare altresì le categorie artistiche, essendo esso stesso un’esplorazione dall’apparente formato DJ/VJ set.
La giovane Compagnia Frigoproduzioni ci attenderà, infine, con Socialmente, dal 16 al 18 marzo. Il lavoro intende porgere allo spettatore lo specchio vagamente deformante (ma poi quanto?) delle nostre esistenze devastate dai social.
A cavallo tra marzo e aprile si terrà l’intenso fine settimana di Fisiko, rassegna di «cattive azioni» dedicata alla danza. Dopo l’esperienza dello scorso anno, le cattive azioni torneranno al Dialma Ruggiero con un fuoco di fila di spettacoli. Troveremo infatti C&C Company, Abbondanza/Bertoni, Balletto Civile, Manuela Serra, Alessandro Bedosti, Zerogrammi, e Kinkaleri/Jacopo Benassi.

Novità di quest’anno sarà Kids, una mini-stagione dedicata all’infanzia, con cinque spettacoli e repliche in matinée riservate alle scuole. A partire da novembre saranno di scena: Coro De Andrè, Giallomare Minimal Teatro, Scena Madre, La Luna nel letto, e la Compagnia Rodisio.
In primavera avranno anche luogo due eventi (davvero) speciali. Dopo l’emozionante replica che ha affascinato il pubblico, presente sulla terrazza del Castello di Lari la scorsa estate a Collinarea, torna I giganti della montagna in versione radio edit, di Roberto Latini, che dall’alto del Castello San Giorgio all’ora del tramonto si preparerà a incantare nuovamente gli spettatori (29 aprile). E ancora, dal 5 al 7 maggio si terrà l’evento speciale degli Omini che trasporteranno il loro successo, Ci scusiamo per il disagio, al Museo dei Trasporti.

Non sono una novità, ma una consolidata (e felice) tradizione, i laboratori No Recess, organizzati per il quinto anno consecutivo e rivolti agli studenti degli Istituti Superiori; e i Sacrti Factory, ovvero i laboratori teatrali Dialma Ruggiero, dedicati a diverse fasce d’età e materie inerenti il mondo del teatro. Ricordiamo infine il laboratorio per attori che terrà Danio Manfredini (dal 27 al 30 gennaio), e uno speciale seminario sul metodo psicodrammatico, Il Diavolo, probabilmente, a cura di Marie Eve Gardère, psicodrammista fondatrice dell’École Française di Psychodrame (che si terrà dal 24 al 27 novembre presso il Centro Allende La Spezia e il Dialma Ruggiero).

Questo è Fuori Luogo. No intrattenimento, no teatro digestivo. Sì, ricerca, arte, incontro. Bando al pubblico di buona volontà. Non è richiesta. Ma è necessario il desiderio di bellezza, di conoscenza, dell’inatteso. Ci vediamo a teatro.

Il Cartellone di Fuori Luogo La Spezia:
Auditorium Dialma Ruggiero

via Claudio Monteverdi, 117 – La Spezia

sabato 12 novembre, ore 21.15
Compagnia Astorritintinelli presentano:
Il sogno dell’arrostito

giovedì 24 novembre, ore 21.15
Esecutivi per lo Spettacolo / Claudio Morganti presentano:
Freier Klang

sabato 26 novembre, ore 21.15 e lunedì 28 novembre, ore 10.30 (matinée per gli Istituti Superiori)
Esecutivi per lo spettacolo/ Compagnia degli Scarti presentano:
Il Custode
di Harold Pinter

venerdì 9 e sabato 10 dicembre, ore 21.15
Vicoquartomazzini presenta:
Little Europa

mercoledì 21 dicembre, ore 21.15
Kronoteatro presenta:
Educazione sentimentale

giovedì 12 e venerdì 13 gennaio, ore 21.15
Danio Manfredini presenta:
Cinema Cielo

venerdì 20 e sabato 21 gennaio, ore 21.15
Compagnia Punta Corsara presenta:
Io mia moglie e il miracolo

sabato 18 febbraio, ore 21.15
Fibre Parallele presenta:
2. (due)

martedì 28 febbraio e mercoledì 1° marzo, ore 21.15
Motus presenta:
MDLSX

venerdì 17 e sabato 18 marzo, ore 21.15
Frigoproduzioni presenta:
Socialmente

FISIKO!
mercoledì 29 marzo, matineé per bambini
Compagnia Rodisio presenta:
Caino e Abele

giovedì 30 marzo, ore 18.30
C&C Company presenta:
Peurbleu

giovedì 30 marzo, ore 21.15
Abbondanza/Bertoni presenta:
Gli Orbi

venerdì 31 marzo, ore 18.30
Manuela Serra presenta:
Just Before The Forest #La Spezia

venerdì 31 marzo, ore 21.15
Balletto Civile presenta:
Killing Desdemona

sabato 1° aprile, ore 18.30
Alessandro Bedosti presenta:
Das Spiel

sabato 1° aprile, ore 21.15
Balletto Civile presenta:
Killing Desdemona

domenica 2 aprile, ore 21.00
Zerogrammi presenta:
Jentu

domenica 2 aprile, ore 22.00
Luogo da definire
Kinkaleri/Jacopo Benassi presenta:
Not title Yet

da giovedì 13 a domenica 16 aprile, ore 21.15
Laboratori No Recess/Fuori Luogo presentano:
Willy Willy Shakes

sabato 29 aprile, all’ora del tramonto (19.30)
Terrazza Castello San Giorgio
Roberto Latini presenta:
I Giganti della Montagna – Radio Edit
da Luigi Pirandello

venerdì 5 sabato 6 domenica 7 maggio, ore 21.15
Museo dei Trasporti di La Spezia
Gli Omini presentano:
Ci scusiamo per il disagio

FUORI LUOGO KIDS STAGIONE DI TEATRO RAGAZZI
giovedì 3 e venerdì 4 novembre, ore 10.00
Coro Fabrizio De André presenta:
Il barone rampante

martedì 13 dicembre, doppia replica matineé (ore 9.30 e 11.30)
Giallomare Minimal Teatro presenta:
I tre porcellini

lunedì 16 e martedì 17 gennaio, ore 10.00
Scena Madre presenta:
La stanza dei giochi

lunedì 6 febbraio doppia replica matineé (ore 9.30 e 11.30)
La luna nel letto presenta:
SeMino

mercoledì 29 marzo, ore 10.00
Compagnia Rodisio presenta:
Caino e Abele

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.