Riapre, come ogni anno, Mercantia e il centro storico di Certaldo si anima con il variopinto universo del teatro di strada.

Giocolieri e funamboli, danzatori aerei e acrobati, artisti del fuoco e musicisti folk, trampolieri e marionettisti riuniti per cinque giorni nel bucolico borgo toscano, che ospita la casa del Boccaccio.
Molta allegria, colori sgargianti, proposte internazionali, spettacoli in loop, e una continua festa carnevalesca che attrae migliaia di giovani e meno giovani dall’intera zona a cavallo tra le provincie di Siena e Firenze. Iniziativa che riscuote un grande (forse eccessivo) successo di pubblico e, proprio per questo e per la mole di Compagnie presenti (ben 84), non sempre di facile fruizione.
In una serata siamo riusciti a seguire tre soli spettacoli ma, impegnandosi, conoscendo il borgo e ben muniti di programma, forse si può arrivare a seguirne anche cinque o sei, facendosi largo tra la folla e sgomitando un po’ negli assembramenti fuori dai bar.
Arrivando, dopo esserci immersi nell’atmosfera tra maschere e trampolieri, botteghe ceramiche e piccole mostre, siamo stati catturati dalle esibizioni con il fuoco e il buugeng di Piccola Carovana. Quest’ultimo elemento di giocoleria, forse ancora poco in Italia, comporta una manipolazione leggera di uno o più oggetti a forma di S, che creano giochi ottici di grande suggestione.

GetAttachmentThumbnail

Proseguendo il percorso ci siamo imbattuti nelle acrobazie aeree dei Biliku, sospesi a lunghi nastri di tessuto con un’enorme ragnatela a fare da sfondo. La delicatezza del gesto e la sinuosità del movimento dei membri di questa Compagnia ben si sposano con il termine danza e, complice anche un cielo cobalto ancora leggermente rischiarato (almeno nel primo quarto d’ora), l’intera esibizione si è giovata di una tridimensionalità avvolgente che ha conquistato l’occhio ma, soprattutto, l’immaginazione dello spettatore.
Alle 22.30, è stata la volta dei Black Blues Brothers, cinque acrobati ed equilibristi kenyoti che costruiscono, intorno alla loro esibizione, uno spettacolo dotato di senso compiuto, autoironico, e ben ritmato dalle musiche in larga parte attinte dal cult movie firmato John Landis. La simpatia e la capacità di arrivare al pubblico con una mimica accattivante hanno reso il susseguirsi dei numeri, indubbiamente tutti di grande qualità, qualcosa di più dell’esibizione virtuosistica – conquistando lunghi e meritati applausi.
La manifestazione proseguirà fino a domenica 17 luglio.

foto di Fabrizio Calabrese

Gli spettacoli sono andati in scena:
Mercantia

centro storico di Certaldo
(biglietteria piazza Boccaccio)
da mercoledì 13 a domenica 17 luglio

giovedì 14 luglio, ore 21.50
piazza Santissima Annunziata
Piccola Carovana presenta:
Pyrogat
(spettacolo di fuoco e manipolazioni)

ore 22.00/23.15
via del Castello
Biliku presenta:
Fu solo l’inizio
(danza aerea)

ore 22.30
giardino del Convento degli Agostiniani
The Black Blues Brothers (Kenya) presentano:
Circo e dintorni
(acrobati/equilibristi)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.