La grande verità che chiamano finzione

Al Teatro Abarico di Roma Laura Murari e Roberto Bonotto portano in scena I shake you, una commedia imprevedibile che riflette sul teatro dal suo interno, con mezzi ed esiti piacevolmente inattesi.

Un attore comico e un’attrice drammatica si confrontano e si scontrano sul palcoscenico, luogo deputato del teatro, in una contesa aspra e romantica sul mestiere di recitare e di vivere. Crede forse lui che confezionare quattro barzellette sia sufficiente a dirsi “attore”? E chi è lei per giudicarlo in questo modo? Un incontro apparentemente casuale, il loro – lui cerca di presentare in modo brillante il suo monologo comico a un pubblico inerte, lei è seduta in platea e si fa notare perché sta mandando un messaggio con il telefonino – che si trasformerà in un percorso intimo di consapevolezza e liberazione. Per dimostrare una all’altro le loro doti attoriali, i due si cimentano nella rappresentazione improvvisata di celebri opere di Shakespeare: dando vita a Giulietta e Romeo, Lady Macbeth, Caterina e Petruccio, fino all’interpretazione superba di Otello e Desdemona, Laura e Roberto si scambiano consigli e improperi, lusinghe e complimenti, in un continuo oscillare tra la verità del recitare e la finzione del recitato. È proprio questa la forza di I shake you: il totale abbattimento della quarta parete. Il pubblico, interpellato dall’attore a inizio spettacolo, non capisce se deve rispondere o tacere. Sta davvero interrogando i presenti, o no? E la donna arrogante e maleducata che poco dopo si vedrà sotto i riflettori è un’attrice o una spettatrice? Il confine tra verità e rappresentazione è completamente smarrito: l’audace scelta registica – firmata da Diego Carli, che è anche autore – è perfettamente allineata con l’intenzione di riflettere sul senso profondo del teatro, che vuole e deve raccontare la realtà, simulandone gli atti. Il finale scioccante dell’opera ne dà conferma: non c’è saluto né sigla finale, non c’è ringraziamento degli attori e plauso degli spettatori, perché quello che si è visto era tutto vero. O no?

Lo spettacolo è in scena: 
Teatro Abarico
via dei Sabelli, 116 – Roma (zona San Lorenzo)
fino a domenica 6 novembre
orari: da giovedì a sabato ore 21.00, domenica ore 18.30
(durata 1 ora e mezza circa senza intervallo) 

Teatro IMPIRIA presenta
I shake you
di Diego Carli
regia Diego Carli
con Laura Murari, Roberto Bonotto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.