Lo spettacolo nello spettacolo

Per la prima volta al Teatro Sistina irrompono Lillo & Greg, che fino al 12 marzo porteranno in scena il loro “cult” Il Mistero dell’Assassino Misterioso. Divertimento assicurato all’interno di una storia tra palco e realtà.

Al Sistina i sempre geniali Pasquale Petrolo e Claudio Gregori, meglio conosciuti come Lillo & Greg, portano sul palco del noto teatro romano il loro spettacolo più rappresentato nel corso degli ultimi anni: Il Mistero dell’assassino misterioso.
Per chi non conoscesse il duo comico – ma ciò è quasi impossibile essendo spesso presenti anche in televisione e al cinema -, il titolo farebbe pensare a un giallo intrigante firmato Agatha Christie, ma l’accostamento con i campioni della risata intelligente prefigura un’imprevedibile storia in grado di sfociare in qualsiasi tipo di situazione fuorché nel dramma.
Ecco così che già dalle prime battute, dopo una breve e stravagante presentazione dei personaggi, è ben chiara l’idea che si è dentro una commedia diretta, scritta e interpretata con maestria proprio dai due amici di sempre, seppur una situazione particolare, durante la messa in scena, per un attimo, tiene col fiato sospeso quanti sono ancora convinti di trovarsi di fronte a un classico thriller da palcoscenico.

Così, mentre il detective Mallory è alle prese con un interrogatorio all’interno del salone del Castello proprietà della Contessa Worthington, che è stata avvelenata nel suo letto, le indagini vengono bruscamente interrotte da un episodio che tira in ballo un bibitaro. La storia prende tutta un’altra piega, ma soprattutto si mette a conoscenza del pubblico che lo spettacolo è un espediente per parlare del teatro stesso e di tutte quelle meschine situazioni che si vivono per lo più dietro le quinte. Uno scenario paradossale che sovverte il testo e assume toni irriverenti tali da divertire l’intera platea per tutta la durata dell’atto.
I bravissimi Lillo & Greg sono sorretti da altri esilaranti attori come Dora Romano, che al Sistina avevamo ritrovato al fianco di Montesano ne Il marchese del Grillo e che qui si sdoppia interpretando oltre alla devota infermiera Greta anche la Contessa nella ricostruzione del suo delitto, Vania Della Bidia, la sensualissima figlia della vittima, Danilo De Santis, il nipote schizofrenico, e da Luca Latino, seppur il suo è un ruolo minore, ma causa ed effetto di tutto.
Il Mistero dell’assassino misterioso, che resterà in scena a Roma fino al 12 marzo, lascia solo un interrogativo, chi ha ucciso la Contessa? Forse il maggiordomo come nel più tradizionale dei gialli? No, non è sicuramente questo ciò che conta e che fa amare lo spettacolo da diverse stagioni, semmai lo stile e le trovate incredibili che continuano a richiamare il pubblico, tra cui ci sarà sempre chi come Lillo, per una sera, vorrebbe salire sul quel palco per stravolgere completamente la trama e porre fine una volta per tutte al covo di falsità che si cela dietro a un sipario.

Lo spettacolo continua:
Teatro Sistina

via Sistina, 129 – Roma
fino a domenica 12 marzo
orari: da martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.00
(durata 1 h e 30 minuti senza intervallo)

Il Mistero dell’assassino misterioso
di Pasquale Petrolo e Claudio Gregori
regia Lillo & Greg
con Lillo & Greg, Vania Della Bidia, Danilo De Santis, Dora Romano, Luca Latino
scene di Andrea Simonetti
musiche originali Claudio Greg Gregori, Attilio Di Giovanni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.