Comunicato stampa

Undici Paesi, sei lingue, un’unica passione: quella per il teatro e le sue parole. In Altre Parole, il festival Internazionale di drammaturgia contemporanea, giunto alla decima edizione, è organizzato dall’Associazione Culturale Platea che prosegue l’esplorazione fra le drammaturgie più interessanti e vive del panorama mondiale. L’appuntamento è a Roma dal 27 Ottobre al 3 Novembre per presentare a teatro a un pubblico di addetti ai lavori e di appassionati, testi contemporanei capaci di interpretare il presente e anche favorire il confronto tra autori, traduttori e pubblico per stimolare l’incrocio di idee, fantasie, visioni. Il festival è accompagnato da incontri con gli autori, tavole rotonde, conferenze e dibattiti sulle tematiche affrontate dai testi in scena.
In Altre Parole 2015, a cura di Pino Tierno, si svolge in vari luoghi della Capitale: l’Università degli Studi Roma Tre, l’Università degli Studi La Sapienza, il Teatro Argentina, il Teatro Palladium e la Biblioteca Casa delle Traduzioni.
Tutti gli appuntamenti in programma sono a ingresso libero.

Associazione Culturale Platea presenta
In Altre Parole 2015
X edizione festival internazionale di drammaturgia contemporanea
a cura di Pino Tierno
curatore scientifico Simone Trecca
responsabile artistico Ferdinando Ceriani
responsabile organizzativo David Campora

27 ottobre / 3 novembre
Teatro Palladium – Teatro Argentina – Casa delle Traduzioni
ingresso libero

Spettacoli e letture
Martedì 27 ottobre 2015
Teatro Argentina/Sala Squarzina
Largo di Torre Argentina, 52
Ore 18:00 (ingresso libero)
Noi siamo qui
di Lenka Lagronová (traduzione di Lara Fortunato)
a cura di Clara Gebbia
con Daniela Piperno
e gli allievi attori: Alessandra Cimino, Giulia Jacopino, Giulia Malavasi, Pietro Marone

Mercoledì 28 ottobre 2015
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano, 8
Ore 21:00 (ingresso libero)
Il bambino sogna
di Hanoch Levin (traduzione di Claudia Della Seta)
a cura di Claudia Della Seta
con gli allievi dell’ Afrodita Compagnia: Mohammad Alimalouf, Ilenia Cipollari, Federica Flavoni, Maurizia Grossi, Azizallah Haidari, Mario Migliucci, Adriano Saleri, Stefano Viali
colonna sonora originale (dalla regia di Levin) di Poldy Shatzman
elaborazione italiana di Paolo Panella

Giovedì 29 ottobre 2015
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano, 8
Ore 21:00 (ingresso libero)
Cliff (Il dirupo)
di Alberto Conejero (traduzione di Simone Trecca)
a cura di Ferdinando Ceriani
con Paolo Briguglia

Venerdì 30 ottobre 2015
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano, 8
Ore 21:00 (ingresso libero)
Il buio e il miele (Profumo di donna)
di Giovanni Arpino (elaborazione teatrale di Pino Tierno)
a cura di Marco Belocchi
con Massimo Venturiello
e gli allievi dell’ Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini: Guendalina Bellamia, Eleonora Cecconi, Nico Di Crescenzo, Valentina Favella, Edoardo Frullini, Francesco Furio, Simone G. Proietti, Vanessa Galati, Giorgia Palmucci, Claudia Portale

Martedì 3 novembre 2015
Casa Delle Traduzioni
Via Degli Avignonesi, 32
Ore 17:00 (ingresso libero)
Vacanze di guerra (tutto compreso)>
di Ignasi García Barba (traduzione di Valentina Martino Ghiglia)
a cura di Ferdinando Ceriani
con Valentina Martino Ghiglia

Conferenze e incontri
Mercoledì 28 ottobre
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Biblioteca di Slavistica, Villa Mirafiori,
Via Carlo Fea, 2
Ore 15:00
Incontro con l’autrice Lenka Lagronová

a cura di Gaia Seminara
con la partecipazione di Clara Gebbia

Venerdì 30 ottobre 2015
Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 236 Aula 17
Ore 13:00 15:00
Incontro con l’autore Alberto Conejero
a cura di Simone Trecca

Martedì 3 novembre 2015
Casa Delle Traduzioni
Via Degli Avignonesi, 32
Ore 10:00
Traduzione, riscrittura, adattamento
a cura di Maddalena Pennacchia e Simone Trecca
Sconfinamenti tra letteratura, cinema e teatro: il caso di Il buio e il miele (Profumo di donna)
Tradurre/Adattare per il teatro: in bilico tra Clift e Cliff
con la partecipazione di Alberto Conejero e Pino Tierno

Ore 12:00
Artists And Climate Change Theatre Action Quanto tempo manca?
Letture di brani sui cambiamenti climatici:

  • Madre, di Chantal Bilodeau (traduzione di Serena Scateni)
  • Intervista a un orso polare, di Leonora Champagne (traduzione di Serena Scateni)
  • Il gabbiano, di Saviana Stanescu (traduzione di Simona De Leoni)
  • Il nostro angolo di mondo, di Jaqueline E. Lawton (traduzione di Simona De Leoni)
  • La pioggia è impazzita, di Sitawa Namwalie (traduzione di Brunilde Maffucci)
  • 1984! La storia della pioggia, di Sitawa Namwalie (traduzione di Brunilde Maffucci)
  • Solita vecchia merda, di Koffi Kwahulé (traduzione di Paola De Vergori)
  • L’oceano, di Abhishek Majumbar (traduzione di David Campora)
  • GlacierNoo Viaggio di un iceberg, di Renellta Arluk & Snowball, the Explorer Stuffy (traduzione di Chiara Rea)
  • Morehu e Titi, di David Geary (traduzione di Chiara Rea)

Ore 15:00
Lettura e commento di brani tratti da Talk di Michael Nathanson
a cura degli studenti del Master in Traduzione di letterature post-coloniali dell’Università di Pisa, diretto dalla Professoressa Biancamaria Rizzardi
con Mauro Lamanna e Gianmarco Saurino
in collaborazione con l’associazione Divina Mania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.