Gli dei

Apre la rassegna Salviamo i talenti – premio Attilio Corsini al Teatro Vittoria di Roma il vorticoso spettacolo di una giovane compagnia catanese.

Età diverse, esperienze diverse, obiettivi diversi. Nemmeno la passione del teatro in comune. Persone qualunque, che nella vita di tutti i giorni non condividono nulla, si ritrovano per caso a seguire lo stesso iter di formazione, che per convenienza è chiamato “corso di recitazione”, ma che è molto di più. Hanno motivazioni differenti: chi vuole fare l’attore e chi ha bisogno di accentrare l’attenzione su di sé, chi cerca di superare un trauma infantile e chi vuole trovare un motivo per esistere, chi lo fa per rendere felice il proprio genitore e chi addirittura ci si trova per errore, mentre sta cercando un centro di alcolisti anonimi.

Alternando a monologhi riflessivi scene corali dinamiche e coinvolgenti, miscelando dialoghi, canzoni e danze, gli attori seguono un percorso verso la conoscenza di se stessi, il nosce te ipsum che va al di là di tutte le apparenze, anche quelle generate dalla propria mente – che, appunto, “mente” – verso il perdono di sé; un viaggio di formazione e trasformazione, proprio come avviene nel mito antico in cui un uomo, spesso dopo essere stato preparato da un maestro, affronta una serie di ostacoli e di dolori che supera, scoprendo o acquisendo delle qualità, delle capacità che non aveva o ignorava di avere, e per questo gli altri uomini lo chiamano eroe e ne fanno un esempio; un ritorno all’età dell’oro – attraverso la riscoperta del proprio “fanciullino” interiore – quella in cui, secondo Esiodo «Gli uomini vivevano come dei, avendo il cuore tranquillo, liberi da fatiche e da sventure; (…) la fertile terra dava spontaneamente molti e copiosi frutti ed essi tranquilli e contenti si godevano i loro beni, tra molte gioie». L’età in cui, secondo Pavese, gli uomini incontravano – o creavano – gli dei.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Vittoria
Piazza S. Maria Liberatrice 10, Roma
fino a domenica 22 maggio
orari: giovedì e sabato ore 21.00, venerdì ore 17.00 e ore 21.00
 
Io in valigia mi porto
di Olivia Barlesi
regia Gabriella Saitta
con Olivia Barlesi, Monika Gravagnano, Maria Elisa Leocata, Chiara Mangano, Elisa Marina, Riccardo Nicosia, Giulia Oliva, Silvia Savoca, Gabriella Saitta, Domenica Ranno
musiche originali Franco Lazzaro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.