A dieci anni di distanza dal debutto, la compagnia Ister Teatar porta nuovamente in scena Pustinja ponendo le stesse fondamentali domande sull’esistenza.

Si ripropone, a 10 anni esatti di distanza, un progetto che ripercorre la storia dell’area balcanica dalla Seconda guerra mondiale ai nostri giorni, attraverso il punto di vista di vari artisti e le loro percezioni.

Pustinja 2010 è una riflessione profonda su chi siamo e a quale punto della nostra esistenza ci troviamo, oggi, e su cosa sia cambiato in noi in questa decade. Le tre danzatrici – che firmano altresì il progetto – restano in scena 50 minuti. La comunicazione è totalmente demandata alla gestualità e alla mimica facciale, che da sole suppliscono alla ricerca di senso. La mancanza di un linguaggio verbale rende impervia la decifrazione del sottotesto ma, al contempo, permette alla performance di essere fruita da spettatori di nazionalità diversa.

Pur indossando costumi simili, le tre protagoniste rimangono comunque entità separate e distinte. A volte entrano in contatto tra di loro – intessendo una sorta di complicità – altre volte si può percepire un conflitto che le allontana più che mai. Il sentimento peggiore, l’odio, prende il sopravvento a metà dello spettacolo, per poi lasciare il posto a uno stato di grazia e, infine, al ricordo.

Sul palco vuoto, una corda lunghissima crea forme labirintiche che separano e uniscono le danzatrici – nelle quali si perdono – mentre la musica guida i loro movimenti, in modo fluido a tratti – in altri, discordante. Elemento di forte impatto emotivo è l’aspetto scelto per connotare fisicamente i tre personaggi: la calvizie ne cancella il lato femminile, che quasi scompare, insieme alla fragile individualità.Spettacolo di difficile fruizione che coinvolge il pubblico solo a tratti: resta infatti difficile per i più entrare nell’ottica atroce della guerra tramite un linguaggio artistico che non includa anche l’aspetto verbale.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro della Contraddizione

via della Braida, 6 – Milano
info@teatrodellacontraddizione.it

Ister Teatar – Belgrado presenta:
Pustinja 2010
di e con Anđelija Todorović, Danica Arapović, Jelena Jović
drammaturgia Damir Vijuk
musiche Nenad Jelić

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.