Daniele Cortesi e i suoi burattini invadono la Triennale di Milano

triennale-milanoLe maschere della tradizione lombarda rivivono grazie al talento del maestro Cortesi e della sua Baracca in giardino.

Le risa fragorose dei bambini fanno da allegra colonna sonora a La baracca in giardino, il divertente spettacolo di burattini ideato e realizzato dall’artista bergamasco Daniele Cortesi, ospitato dalla Triennale di Milano.

Al centro del piccolo palcoscenico, allestito sopra i visini attenti dei numerosi piccoli spettatori, le avvincenti storie di Brighella, Arlecchino e Gioppino, protagonisti di misteriose vicende e divertenti avventure.

In Gioppino e il mistero del castello, l’irriverente protagonista si troverà alle prese con un perfido mago che minaccerà la serenità del regno e della coppia reale. Il principe Amedeo e la principessa Letizia correranno gravi pericoli, ma il provvidenziale intervento di Gioppino e del suo termometro, il suo fedele bastone, porrà fine alle malefatte dello stregone, grazie anche al sostegno e alla complicità dei bambini, che saranno essenziali per lo smascheramento del mago e la cattura dei suoi malvagi complici.

Tra le risate generali e la gioia per la pace ritrovata, tutti vissero felici e contenti, danzando allegramente e chiudendo la favola in bellezza.

Il simpatico e divertente cartellone “burattinesco” portato in scena da Cortesi si compone di altre due affascinanti storie: … E vissero felici e contenti, romantica storia d’amore tra una principessa e un pastorello la cui felicità è però minacciata dal prepotente principe Korvak: anche in questo caso, il prezioso intervento del coraggioso Gioppino riporterà la pace e ricomporrà il quadretto d’amore; e Arlecchino malato d’amore, classica vicenda con al centro la più famosa delle maschere tradizionali, Arlecchino, alle prese con problemi di cuore che lo porteranno alla disperazione: l’immancabile Gioppino troverà ancora una volta il modo di risolvere l’ingarbugliata situazione e aiutare il povero Arlecchino.

Fedele alla migliore tradizione, Daniele Cortesi si occupa personalmente di tutti gli aspetti del proprio lavoro: scolpisce i burattini, dipinge i fondali delle scene, scrive i testi che porta in scena e dà vita, voce e anima ai suoi innumerevoli personaggi.

Proposte da CRT Milano e Triennale Design Museum, nell’ambito delle attività di TDMEducation, sezione didattica del museo, e selezionate dalla Regione Lombardia tra le migliori proposte di Teatro Ragazzi, le tre opere costituiscono tre piccoli e preziosi scrigni, capaci di custodire e dare nuova linfa a questa antica forma teatrale – il Teatro dei Burattini, mescolanza perfetta di generi differenti e punto d’unione delle culture di tutto il mondo – offrendole nuova speranza e un rinnovato futuro.

Lo spettacolo continua:
Triennale di Milano

viale Emilio Alemagna, 6
fino a domenica 6 luglio
giovedì 18.30 – sabato 17.30 – domenica 11.30

La baracca in giardino – I burattini di Daniele Cortesi
di Daniele Cortesi
Progetto e produzione CRT Milano | Centro Ricerche Teatrali
in collaborazione con Triennale Design Museum

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.