Plurale femminile

La rassegna Vogliamo vivere! Punto di Fusione, ospite dell’Areapergolesi per l’intera Stagione, propone un lungo weekend alternativo, tra body painting, workshop, un must di Dino Buzzati e incursioni nell’arte del make-up.

Riflettori accesi su questa nuova tappa del viaggio nell’arte contemporanea di Vogliamo vivere!, che approda ai lidi ancora poco conosciuti del body painting – firmato da Valeria Finazzi – in dialogo con due testi di Buzzati – rielaborati da I Benandanti e ai quali dà voce e corpo Ivana Cravero – per approdare, nel weekend, a due giornate con Pao, che realizzerà quinte e fondali dello spettacolo di Walter Leonardi, Milano 70allora – in un workshop che promette di ibridare le forme proprie della scenotecnica con i materiali di riciclo della street art.

Ma facciamo un passo indietro e caliamoci in questa atmosfera a passo vellutato. Già all’entrata di Areapergolesi ci si accorge che il clima è diverso: più rilassato, meno frenetico, sebbene una delle vie simbolo dello shopping milanese – quel corso Buenos Aires sempre imbandito a festa per i turisti – si trovi solo a pochi metri di distanza.

Sulle pareti dell’open space scorrono le immagini di una sfilata di body painting; di fronte a una postazione trucco – che ricrea l’atmosfera di un camerino teatrale – Raffaella Fiore dipinge volti e mani con la sua arte effimera ma non per questo meno emozionante. È strano scoprire la forma e il colore che si celano sotto la nostra pelle e che sembrano rivelarsi – come le statue nel marmo – grazie alla maestria di una body painter.
Verso le 21.30 inizia lo spettacolo: La donna di cuori, testo interpretato con convinzione da Ivana Cravero, che incarna l’immagine della perdente – che si specchia, rassegnata, nel suo alter ego, la dama di picche. Mentre Cravero recita dolente, è Valeria Finazzi che trasforma nella signora della morte il corpo della sua modella fino a renderla protagonista silenziosa del dramma non già con un trucco deformante, bensì decostruendo quel corpo perché diventi esso stesso apparato scenografico, interpretazione di un’idea, finale ultimo e destabilizzante – a suggello di un monologo intenso e drammatico, che a tratti disorienta per la capacità di trascendere il fatto specifico rendendolo vissuto talmente comune da coinvolgere direttamente il pubblico in sala.

E finalmente a Milano, corso Buenos Aires stesso si propone con una nuova immagine: punto d’incontro culturale e artistico grazie all’inaugurazione dell’Elfo Puccini, di due stagioni fa, e, da poche settimane, a questa rassegna che punta sul meticciato e il contemporaneo, l’avanguardia e l’irriverenza intelligente.

Per viversi una Milano diversa: meno da bere e più da ri-pensare.

La rassegna Vogliamo vivere! Punto di Fusione continua:
Areapergolesi
via G.B. Pergolesi, 8 – Milano
Spettacolo:
compagnia I Benandanti presenta:
Donna di cuori
rielaborazione di Sola in Casa e Spogliarello di Dino Buzzati
con Ivana Cravero
body painter Valeria Finazzi
orari: venerdì 18 e sabato 19, ore 21.30 – domenica 20, ore 21.00
Body painting dalle ore 19.30 con Raffaella Fiore
Workshop di scenografia urbana con l’artista Pao
orari: sabato 19 e domenica 20, dalle ore 14.00 alle 18.00
Gli appuntamenti di dicembre:
da giovedì 1 a domenica 4 dicembre:
Assenti per sempre
Umberto Terruso
Tango
Alejandro Angelica
da martedì 27 a venerdì 30 dicembre
Un cuore allo zoo
Associazione ad Ampio Spettro
In Fieri + Video arte
Dadomani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.