Un Nobel under 21

La Link Academy porta in scena al Teatro Vascello La donnola sotto il mobile bar, un interessante collage di testi di Harold Pinter.

Approda a Roma il primo spettacolo realizzato dalla Link Academy – European Academy of Dramatic Arts, con la direzione artistica di Alessandro Preziosi.

La donnola sotto il mobile bar raccoglie brani estratti da alcuni lavori dell’attore, regista e drammaturgo inglese Harold Pinter – Premio Nobel per la Letteratura, scomparso nel 2008 – che ci ha lasciato testi considerati ormai pietre miliari. I giovani attori li interpretano con coraggio, forza, talento ed emozione. I temi affrontati sono diversi – politica, lavoro, omosessualità, amore, violenza, solitudine – e presentati in tutte le loro declinazioni. Si tratta di aspetti del sociale che – a distanza di anni dalle stesure pinteriane – non hanno perso di attualità, e accendono nello spettatore, dopo la risata che talvolta suscitano, una sorta di tristezza amara: una presa di coscienza di quanto effettivamente la vita sia basata sulle falsità che ci raccontano e che noi stessi, ogni giorno, ci raccontiamo.

Fa da sfondo una scena scarna, una sorta di magazzino teatrale nel quale sono disseminati gli oggetti che di volta in volta definiscono l’ambiente; a creare un’atmosfera vagamente pop sono le scelte musicali azzeccatissime, e in particolare – a inizio spettacolo – Dancing with the Moonlight Knight dei Genesis.

Forse l’unica pecca di questo interessante spettacolo è la lunga durata: poiché i testi scelti sono numerosi, e a essi si intrecciano anche momenti di improvvisazione – difficile dire se sia vera o studiata a tavolino, a ogni modo risulta estremamente divertente ed efficace. In questo modo si corre il rischio di affaticare lo spettatore, che comunque esce dalla sala divertito e soddisfatto.

Il risultato ottenuto dalla Link Academy dimostra come nel nostro Paese esistano molti giovani talenti con una gran voglia di lavorare e di farlo bene. Il teatro dà loro la possibilità di realizzare ciò in cui credono, veicolando contenuti che stimolano nello spettatore innumerevoli riflessioni.
In La donnola sotto il mobile bar l’incontro fra gli attori e il pubblico crea, per empatia, un coinvolgimento molto forte: il lavoro di questi ragazzi – che si avvicinano a testi fondamentali della tradizione drammaturgica con rispetto, entusiasmo, talento e grande emozione – è la risposta concreta alle affermazioni di quanti mortificano ogni giorno la cultura avallando un sistema basato sull’ignoranza e sul profitto.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Vascello
Via Giacinto Carini, 78 – Roma
fino a domenica 1° maggio
orari: dal martedì al sabato ore 21.00, domenica ore 17.00, (lunedì riposo)

Link Academy presenta:
La donnola sotto il mobile bar – Variazioni su Harold Pinter
adattamento e regia Marcello Cotugno
con Alessandro Bruno, Pierfrancesco Scannavino, Veronica Baleani, Luca Di Gennaro, Giuseppe Artale, Valerio Peroni, Sara Borghi, Federica Iacono, Krzysztof Bulzacki, Jessifer Adino, Maurizio Della Michelina, Virginia Vassura, Chiara Da Ronche, Carlo Trampetti, Salvatore Cuomo, Vincenzo Pezzopane e Francesca Albanese
aiuto regia Beatrice Tomassetti
assistenti alla regia Virginia Vassura, Marika De Chiara e Vincenzo Pezzopane
direzione artistica Alessandro Preziosi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.