Basta con le donne di plastica!

teatro-cooperativa-milanoSul palcoscenico del Teatro della Cooperativa, la divertente e brillante commedia scritta e interpretata da Alessandra Faiella, in prima milanese.

Spumeggiante, scatenata e vivace. Alessandra Faiella, autrice e interprete dello spassoso monologo satirico La versione di Barbie, in scena in prima milanese al Teatro della Cooperativa, sfida – a colpi di comicità e con tutta la verve che da sempre la caratterizza – gli stereotipi in cui le donne sono state ingabbiate, loro malgrado, fin dall’antichità. La bellezza come conditio sine qua non per essere accettate socialmente, la lotta ai peli superflui e ai chili di troppo come unica battaglia “sociale” da condurre, la cura della casa e della famiglia come missione di vita: a tutto ciò la straordinaria attrice milanese si oppone con la forza di una risata, rispolverando vecchi modi di dire tutti “femminili” (esilarante lo sketch dedicato al ciclo mestruale) e aneddoti legati alla sua infanzia di bambina “strana”, felice di giocare con le automobiline e non con la temutissima e odiata Barbie. Perché la Barbie incarna una bellezza “assoluta” impossibile da tollerare, una perfezione fantascientifica talmente insopportabile da scatenare reazioni violente da parte di alcune bambine, dedite a torturare e decapitare le malcapitate bambole. Altro che favole, la vita al femminile è un autentico film horror!
Con leggerezza e umorismo, Alessandra Faiella passa in rassegna i momenti salienti della vita di una donna – l’adolescenza, l’amore, la vita di coppia, la carriera, la maternità e la tanto temuta menopausa – enfatizzandone i tratti più comici e sdrammatizzandone per contro le “tragedie”, come il terrificante “crollo della libido”, facilmente curabile con l’ausilio di un amante giovane e aitante.
Ma dietro tanta ilarità l’attrice lascia intravedere una vena di “serio” femminismo, incitando le donne a non rimanere ancorate a vecchi modelli di comportamento e sessisti canoni estetici ma ad alzare lo sguardo, come ci ha insegnato Margherita Hack, per ammirare il cielo stellato e per riappropriarci della nostra identità.

Lo spettacolo continua:
Teatro della Cooperativa
via Hermada, 8 – Milano
fino a domenica 13 ottobre
orari: feriali ore 20.45 – domenica ore 16.00

La versione di Barbie – monologo ad alto contenuto satirico
di e con Alessandra Faiella
regia Milvia Marigliano
Produzione Marangoni Spettacolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.