Le illusioni della fame

elfo-pucciniUna versione fresca e chiassosa de L’impresario delle Smirne rivela quanto attuale, in tempi di crisi, sia il testo di Goldoni.

Che cosa fanno gli attori? A leggere le statistiche presentate al recente convegno Le buone pratiche del teatro, che si è tenuto il 19 ottobre scorso a Milano, muoiono di fame. Esattamente la stessa cosa che facevano nei secoli scorsi. Lo racconta magnificamente Carlo Goldoni ne L’impresario delle Smirne (in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano), commedia amarissima e incredibilmente attuale, scritta nel 1759. Roberto Valerio che ne cura adattamento e regia e che interpreta la parte principale, quella del disgustoso simil-impresario, il Conte Lasca, ne ha in parte modernizzato il contesto. Gli abiti sono da anni Trenta, ma Venezia è sempre la città tutt’altro che sfavillante in cui, per secoli, si sono dati appuntamento guitti di ogni genere a caccia di fortuna. Ad accomunarli, il solito destino di miseria e fame, di grandi ambizioni e improbabili pretese, di sogni e debiti, di mezzucci e talenti sprecati, di rivalità e impreviste solidarietà. Molto ben assortita la compagnia: tutti fanno con brio e prontezza la loro parte. Delizioso il Maccario di Massimo Grigò e impeccabile l’Annina di Federica Bern.
Da godersi lo strampalato show nello show di Peter Weyel, locandiere-giocoliere. Roberto Valerio gigioneggia un po’, ma nel ruolo ci sta bene: a volte sembra un laido Gigi Proietti. Le tre attrici sono perfide al punto giusto e anche il caricaturale Alì, con la sua disgustosa pancia tremolante, non è fuori posto, anche se forse una maggiore sobrietà l’avrebbe reso addirittura più divertente.
Uno spettacolo da godere, sia pure con quella punta d’amaro che viene dalla riflessione: ma davvero ha da passa’ ‘a nuttata?

Lo spettacolo è in scena al Teatro Elfo Puccini – sala Fassbinder
c.so Buenos Aires 33- Milano
Fino al 24 novembre, ore 21.00 (domenica 16.30)
L’impresario delle Smirne
di Carlo Goldoni
Adattamento e regia di Roberto Valerio
Produzione Associazione teatrale pistoiese con Valzer srl
Con Valentina Sperlì, Roberto Valerio, Antonino Iuorio, Nicola Rigagnese, Massimo Grigò, Federica Bern, Alessandro Federico, Chiara Degani, Peter Weyel
Scena di Giorgio Gori
Costumi di Lucia Mariani
Luci di Emiliano Pona
(durata: due ore)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.