Pecorelle smarrite

Al Teatro Belli è in scena Lolite, scritto e diretto da Francesco Sala, con Giancarlo Fares e dei giovani talenti facenti parte di Fondamenta. Il caso delle baby squillo raccontato su un palcoscenico, in scena fino al 25 marzo.

Il palcoscenico del Belli è vuoto, lo sfondo è nero e a renderlo più cupo ancora sono le Lolite che Francesco Sala tratteggia in questo spettacolo da lui scritto e diretto.
Al centro della storia si muovono, come fossero donne di mondo, delle adolescenti prigioniere di un fenomeno perverso, che per comprarsi l’ultima borsa griffata e il modello di smartphone più in voga (s)vendono il loro corpo a uomini maturi, che vivono un matrimonio di abitudini ormai alla deriva, come lo è quello del Dottor Altieri (Giancarlo Fares), imprigionato in un limbo di rimorsi e vizi, che lo condurrà a un gesto estremo.
Sua moglie (Gilberta Crispino), col pallino della forma fisica, è in continua competizione con la figlia (Chiara Scalise), la quale, completamente allo sbando, senza una vera e propria guida, finisce risucchiata proprio in quel vortice delle baby squillo frequentato dal padre.
È qui che incontra colei che si fa chiamare Blondie Candy (Benedetta Nicoletti), completamente stordita dalla musica della discoteca, che si prostituisce con nonchalance e Mirko (Davide D’Innocenzo), suo coetaneo, che gestisce tutto il losco giro.

Lolite vuole portare alla luce un tema sensibilissimo che, spesso sotterrato dalla società, viene portato a galla dalla cronaca quando ormai il “gioco” si è tramutato in tragedia. La pièce solo in parte ci riesce. Il tutto risulta, infatti, essere ancora in uno stato embrionale, che permette ai bravissimi ragazzi di valorizzare il loro talento, essendo lo spettacolo una produzione Fondamenta Teatro e Teatri di Francesco del Monaco e Cristiano Piscitelli, il cui progetto di Scuola dell’Attore favorisce appunto il naturale passaggio dalla formazione alla professione.

Uno studio delle luci e delle musiche più appropriate e una tessitura del copione capace di potenziare la drammaturgia dell’opera sicuramente arricchirebbero lo spettacolo, già comunque molto intenso, perché forte è il grido che emana attraversa il susseguirsi di emozioni, che possono essere percepite, tutte, fino al 25 marzo al Teatro Belli di Roma.

Lo spettacolo continua:
Teatro Belli

piazza di Sant’Apollonia, 11 – Roma
fino a domenica 25 marzo
orari: da martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.30
(durata 1 h e 10 minuti senza intervallo)

Fondamenta Teatro e Teatri presenta
Lolite
scritto e diretto da Francesco Sala
con Giancarlo Fares, Gilberta Crispino, Chiara Scalise, Benedetta Nicoletti, Davide D’Innocenzo
collaborazione alla regia Viola Pornaro
assistente alla regia Maria Lomurno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.