casa-delle-culture-romaAlla Casa delle Culture la Compagnia DarlinG presenta L’ora del caffè, liberamente tratto dall’Otello di Shakespeare, di e con Daria Mariotti e Linda Sessa. Musiche di Giovanni De Giorgi. In scena fino al 19 ottobre.

In uno spazio delimitato da dei chicchi di caffè posti a cerchio su una stoffa, si svolgono i dialoghi tra Desdemona ed Emilia, le due figure femminili rappresentate nell’Otello shakespeariano e che ne L’ora del caffè rivivono grazie all’interpretazione di Daria Mariotti e Linda Sessa, che ne hanno riadattato il testo.

La Compagnia DarlinG, che inaugura la stagione della Casa delle Culture, ha pensato infatti di raccontare questa storia al femminile legando il passato al nostro presente, con la geniale idea di pensare al rito del caffè come momento di incontro e di scambio tra due donne sottomesse ai loro mariti. Sono tante, troppe, ancora oggi le vittime di femminicidio che riempiono le pagine di cronaca nera. «Sono loro che ci tengono prigioniere, o ci picchiano…», riferendosi agli uomini, scriveva Shakespeare per il personaggio di Emilia e ancora oggi quelle stesse parole appartengono a ben altre tragedie, che non si fermano solo su carta.

Davanti a una tazzina di caffè, neanche così tanto desiderato, c’è uno sfogo, un momento per riflettere su come agire, mentre dentro le mura domestiche le stesse donne sono trattate semplicemente come serve.

I movimenti di scena sono ben studiati, emozionano per il loro realismo. Emilia (Daria Mariotti) interagisce con una giacca appesa a un attaccapanni e Desdemona (Linda Sessa) con un servomuto addirittura balla, come fossero presenti sulla scena due veri personaggi maschili. Il tutto avviene a luci soffuse mentre dieci diverse caffettiere sono prigioniere del cerchio di chicchi; prigioniere delle epoche, come le donne. Col tempo hanno cambiato lo stile, ma la loro funzione è rimasta la medesima. La donna moderna è riuscita ad emanciparsi, ha superato barriere e il suo cuore arde spesso per l’uomo sbagliato. La caffettiera è passata dal metodo per infusione a quello espresso, passando per quella napoletana e per la moka, ma il fine è rimasto lo stesso.

Nell’accogliente sala della Casa delle culture, tra quelle due sedie e quel tavolo più volte apparecchiato, si diffonde, insieme all’originale musica di Giovanni De Giorgi, un aroma di caffè appena preparato per quelle due donne che attendono di sorseggiarlo. L’amaro in bocca, però, prevale su ogni altro gusto; molto probabilmente per un numero imprecisato di donne, è giunta l’ora.

Lo spettacolo continua:
Casa delle Culture

Via San Crisogono, 45
fino a domenica 19 ottobre
orari: da martedì a sabato ore 21.30, domenica ore 18.00
durata 1h circa senza intervallo

Compagnia DarlinG presenta
L’ora del caffè
di Daria Mariotti, Linda Sessa
con Daria Mariotti, Linda Sessa
musiche Giovanni De Giorgi

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.