La Compagnia CampoTeatrale presenta uno spettacolo che, seppure con leggerezza, difende con forza i diritti inalienabili dei bambini.

MAI + XSI (ossia, Mai più persi) tratta il tema della protezione dell’infanzia usando toni soft ma, non per questo, meno incisivi – il risultato, al contrario, è quello di un autentico shock interiore.

I tre attori si muovono sul palco con la gestualità tipica dei bambini: in maniera circospetta cercano affetto, gioco, istruzione, provando a raggiungere la consapevolezza di loro stessi. Si trasformano in adulti solo nel momento in cui si tratta di spiegare le leggi in vigore, intessendo un rapporto diretto con il pubblico e sottolineando il concetto che spetta agli spettatori, in quanto adulti, assicurare ai bambini felicità, salute e sicurezza.

Un doppio binario, quindi, quello scelto – quasi metateatrale: l’azione agita dagli attori come esemplificazione dell’universo infantile e la trattazione diretta e quasi didattica delle normative che dovrebbero proteggere quel mondo dall’intromissione e dalla violenza degli adulti.

La scelta scenografica è in linea con il testo: sul palco si notano oggetti a misura di bambino, che gli attori rivestono dello stesso peso e della stessa importanza che i bambini danno ai loro giochi. L’altro elemento basilare della messa in scena è la musica, che accompagna sia i momenti seri – come la lettura dei diritti dei minori – sia quelli del gioco e dei dispetti, che caratterizzano l’età infantile.

Gli interpreti: Marco Colombo Bolla, Deborah Ferrari e Donato Nubile danno vita a uno spettacolo ricco di pathos, che fa pensare e riflettere sia su problemi distanti dalla nostra realtà quotidiana – come l’esistenza dei bambini-soldato –  sia sulle violenze domestiche, che accadono ogni giorno nel nostro Paese.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Guanella

Via Duprè 19 – Milano
venerdì 26 e sabato 27 novembre, ore 21.00

MAI + XSI
Compagnia CampoTeatrale
regia di Caterina Scalenghe
con Marco Colombo Bolla, Deborah Ferrari e Donato Nubile

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.