Mal d’amore

vascello-teatro-romaAl teatro Vascello di Roma dal 16 al 20 ottobre è in scena Malìa, sul palcoscenico Stefania Felicioli ed Elisabetta Piccolomini dirette da Ida Bassignano. Malìa come magia, seppure nella quotidianità della provincia emiliana.

Il palcoscenico del Vascello di Roma è buio, solo una torcia illumina Stefania Felicioli, una delle due protagoniste di Malìa, che sale su un pullman pieno di gente, infastidita. In scena, all’inizio, in realtà c’è solo un sedile posto su un carrellino alto, ma la forza delle parole e l’interpretazione dell’attrice fanno vivere, anche allegramente, quella sorta di pellegrinaggio.
Il nome di quella donna è Maria, una donna semplice dal nome importante, proprio come quello della Vergine e la sua vita, sicuramente in chiave moderna, ha delle analogie.
Si è ritrovata con un figlio, così, per miracolo, chiamato Gesualdo e col diminutivo di Aldo (per non togliere il prestigio a nessuno) ha parlato alla gente incantandola fin da bambino moltiplicando perfino gelati. Lei è rimasta sempre fedele a se stessa e alla sua professione di sarta, che esercita nella sua casa in Emilia, dove la sua amica Anna (Elisabetta Piccolomini), narratrice e testimone, le fa da spalla.
L’unico “Dio” al quale Maria è devota è Mal dei Primitivies e spesso parla con la copertina di un suo vinile venerandolo. Anche se c’è una donna cinese che con la sua dizione la chiama signora Malìa e che a pochi centesimi imbastisce orli, lei non si fa abbattere, è forte Maria, come lo è questo bellissimo testo scritto da Gianni Guardigli in scena fino al 20 ottobre al teatro Vascello con la regia di Ida Bassignano.
Elementi essenziali sul palco, due attrice di grande prestigio che divertono ed emozionano grazie a questa storia originale, che ben fonde ironia e dramma ai testi di Mal e a delle luci che sanno rievocare un cielo stellato e una sala da ballo in cui Maria e Anna si ritrovano per uscire dalla monotonia del quotidiano. Il pubblico è attento e partecipe, ride e applaude spesso durante questo atto unico a metà tra la fantasia e il sogno, dove spiccata emerge la sofferenza di una madre, la speranza di una donna come tante.

malia009 copy

Lo spettacolo continua:
Teatro Vascello
via G. Carini, 72 – Roma
dal 16 al 20 ottobre ore 21.00
(durata 1 ora circa senza intervallo)

TSI LA FABBRICA DELL’ATTORE – STUDIO 12 diretto da Isabella Peroni presentano
Malìa
di Gianni Guardigli
regia Ida Bassignano
con Stefania Felicioli, Elisabetta Piccolomini
scene e costumi Claudia Calvaresi
musiche Alberto Antinori
disegno luci Gianluca Cappelletti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.