Scelte “scontate”

Per la rassegna Exit la compagnia Teatraltro offre lo spunto per riflettere in maniera ironica sulla difficile condizione della società contemporanea: uno spettacolo fresco e godibile in scena al Teatro Furio Camillo di Roma.

Il teatro è spesso un mezzo per poter parlare e affrontare i problemi della società contemporanea, leggendoli in una chiave di volta in volta diversa. La compagnia Teatraltro, con lo spettacolo Mirafiori Outlet, ha portato in scena lo stato di crisi in cui versa il nostro Paese scegliendo la chiave dell’ironia.
Sul palco un’operaia Fiat si trova a fare i conti con la propria coscienza in seguito al referendum avvenuto lo scorso gennaio nello stabilimento Mirafiori. Tutto nasce da una semplice X: bisogna solo scegliere un sì o un no, niente di più facile poiché, come si ripete l’operaia, in fondo è solo un segno su un pezzo di carta, non cambierà le cose.
Ma è davvero così? La realtà è che spesso ci si trova nell’impossibilità o, meglio, nell’incapacità di scegliere. Eppure per guadagnare quel tanto agognato angolino di libertà si deve fare qualcosa, si deve agire oppure le cose resteranno sempre immobili e uguali a sé stesse.
Questa impasse, piuttosto comune al giorno d’oggi, viene alleggerita dalla pungente ironia che è alla base del testo di Sergio Tosti. Il lavoro in fabbrica, caratterizzato da ritmi serrati e da una ripetitività che sfocia nell’alienazione, condiziona lo svolgimento delle azioni quotidiane: il mangiare diventa meccanico e l’espletare le proprie funzioni alla toilette, con una pausa di dieci minuti per tre volte al giorno, diventa un’avventura rocambolesca, trasformando uno dei pochi momenti di riposo in una ennesima fonte di stress. E d’altra parte tra dormire-lavarsi-mangiare-lavorare-mangiare-lavarsi-dormire-lavorare chi lo trova più del tempo per occuparsi di se stesso.
Impotenti come marionette nella mani di un burattinaio, le due attrici – bravissime nel comunicare i ritmi ossessivi e frenetici – con i loro personaggi diventano la metafora della società di oggi ed è, a questo punto, d’obbligo porsi delle domande: accettare rinunce e compromessi sempre più disumani o tentare di fare qualcosa per cambiare direzione? Passivi o volitivi?
La compagnia Teatraltro, scegliendo di agire mettendo in scena la nostra crisi sotto forma ironica, ha già dato la sua risposta.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – Roma
venerdì 9 dicembre, ore 21.00

Teatraltro presenta
Mirafiori outlet
di Sergio Tosti
regia Federica Marchettini
con Sofia Vigilar, Sara Tosti
musiche originali Domenico Vellucci, Giulio Tosti
allestimento scenico Federica Marchettini
video Niccolò Palomba
luci Javier Delle Monache
costumi Giulia Tomassini
grafica Claudio Buccioli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.