Resistere

A Lari, il weekend si chiude su passato, presente e un inquietante futuro. Due viaggi e il caos.

La serata si apre con il viaggio esperienziale di Orfeo, della Compagnia Ordine Sparso, un percorso per due spettatori alla volta, che si snoda lungo le mura del castello di Lari, in diverse tappe segnate da personaggi abitanti degli inferi, che accompagnano il visitatore in un percorso insieme iniziatico e di recupero della propria memoria. Grazie alla narrazione del mito, si tenta di elaborare il passato, la perdita, la ricerca di un ritorno impossibile. Forse perché, in fondo, voltarsi non è tanto una regola, quanto, in definitiva, soltanto un’illusione consolatoria.

Passiamo a Scherzo ma non troppo di Gogmagog. Nel 1987 il presidente Scrocco, Lord Casco e Co. erano alla ricerca di un pianeta con aria fresca da respirare. In caso di emergenza ricorrevano a lattine di riserva, le stappavano e le respiravano. Un film comico, uno scherzo. Nel 2014 due imprenditori canadesi lanciano su eBay la vendita di un sacchetto pieno d’aria. Qualcuno lo compra. Era uno scherzo.
Lo scorso dicembre in alcune zone della Cina (in quei luoghi dove il sole oscurato dallo smog è visibile attraverso dei maxischermi), il livello di inquinamento diventa intollerabile, dal Canada si comprano bottiglie di aria fresca.
Scherzo ma non troppo è il monologo di un venditore, forse. Forse straniero, forse no. Forse vende effettivamente qualcosa, ma non ne siamo certi. Il suo fiume di parole sommerge lo spettatore, lo confonde – l’uomo parla, ammicca, interpella. Eppure nel suo parlare ogni tanto si aprono squarci minacciosi, lampi, barlumi di una lucida e fredda consapevolezza che la catastrofe si avvicina.
Perché basta niente che ciò che veniva dato per scontato diventi un bene raro, prezioso, commerciabile, espropriabile.
Distratti da fiumi di aria fritta, ottusi, divertiti, stupiti. Disattenti. Impreparati al peggio. Lo spettatore in sala si sovrappone al cittadino, spettatore di ció che accade intorno a lui, è partecipe solo nel momento in cui è troppo tardi, quando non resta che subire le conseguenze della sua distrazione.

La nostra serata si conclude con lo spettacolo Sull’oceano di Mo-Wang Teatro. Ispirato al racconto/diario di viaggio omonimo di Edmondo De Amicis, intesse due storie, narrate con grande spontaneità e verve da un narrattore, in scena da solo – con la sua sedia.
La prima è quella del viaggio del Galileo, piroscafo diretto alla volta del Sud America, carico di emigranti italiani. La seconda è quella di un emblematico signor Whiteman (mister uomo bianco?), stritolato e perseguitato da fiotti di agguerrite email nella vita quotidiana, e terrorizzato all’idea di sottoporsi al flagello di una crociera.
Al dramma e alla commozione della narrazione della traversata oceanica si alternano i momenti di comicità e di stralunato resoconto di un’ipotetica esperienza sulla Royal Caribbean.
L’epopea alla ricerca di una vita migliore giustapposta a ciò che siamo diventati: dimentichi, sottoposti alla dittatura del divertimento a tutti i costi, al delirio dell’idiozia e dell’ottundimento, in nome del giusto modo di godersi la vita, e non sprecare un attimo in inutili tristezze o drammi. Happiness for everyone!

Gli spettacoli sono andati in scena all’interno di Collinarea Festival 2016
Lari, varie location
fino a sabato 30 luglio

domenica 24 luglio, ore 19.15
Castello
Orfeo
regia Giovanni Berretta
drammaturgia Beatrice Mencarini
una produzione Compagnia Ordinesparso
con Valentina Ciriello, Nicola Pinelli, Maria Soustina, Alessandro Beghini, Debora Bosoni, Cristina Bernabò, Davide Notarantonio, Nicola Albertarelli, Elena Stefanini, Sonia Acanfora, Paola Tortolero, Silvia Pennisi, Elena Lenzini, Giovanni Berretta, Cristian Zinfolino, Valentina Rossi, Beatrice Mencarini, Riccardo Cecchini, Andrea Pugnana, Ilaria Baudone e Anna Taglietti

ore 20.00
Castello
Scherzo (ma non troppo)
progetto Gogmagog e Stefano De Martin
testo Virginio Liberti
con Carlo Salvador
regia Tommaso Taddei
produzione Gogmagog, con la collaborazione di Festival Internazionale Teatro Azione (San Casciano), Inequilibrio Festival (Castiglioncello) e con il sostegno di Regione Toscana-Sistema Regionale dello spettacolo

ore 22.00
Teatro di Lari
Sull’oceano
ispirato al romanzo di Edmondo De Amicis
di Michele Crestacci e Alessandro Brucioni
con Michele Crestati
regia Alessandro Brucioni
collaborazione alla scrittura acustica Giacomo Masoni
produzione Mo-Wan Teatro
collaborazione e co-produzione
Armunia Festival Costa degli Etruschi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.