Otello "> Otello

Otello

Otello, articolo di "Caterina Perali" su Persinsala Teatro
mercoledì , 20 giugno 2018
Home | Opera | Otello

Otello
Recensioni/Articoli di

Dopo due anni il Circuito Lirico Lombardo torna al Teatro degli Arcimboldi con un Otello emozionante. Una platea calda e generosa ne suggella il successo. Per celebrare l’anniversario della nascita del grande maestro Giuseppe Verdi, il Teatro degli Arcimboldi porta in scena l’Otello, uno degli ultimi capolavori del maestro di Busseto. Il libretto scritto da …

Un moro grandioso

Leggi la Recensione Otello

teatro-da-verma-roma-80x80Dopo due anni il Circuito Lirico Lombardo torna al Teatro degli Arcimboldi con un Otello emozionante. Una platea calda e generosa ne suggella il successo.

Per celebrare l’anniversario della nascita del grande maestro Giuseppe Verdi, il Teatro degli Arcimboldi porta in scena l’Otello, uno degli ultimi capolavori del maestro di Busseto.

Il libretto scritto da Arrigo Boito è tratto dall’omonima tragedia di Shakespeare. Messo in scena, per la prima volta, al Teatro alla Scala di Milano il 5 febbraio 1887, Otello, è la penultima opera di Verdi che, grazie alla collaborazione del librettista padovano, che gli fornì due testi letterari a struttura unica, abbandonò lo schema dell’opera drammatica suddivisa in forme chiuse, sostituite da un discorso “continuo” dotato da una forza drammatica senza precedenti. Verdi si mosse in piena sintonia con la sensibilità di fine ottocento, scegliendo come soggetto uno dei drammi psicologici più inquietanti di tutto il teatro di prosa. Un dramma, dove l’azione è data dall’intreccio di passioni tanto assolute quanto devastanti: dall’odio maligno di Jago, alla cieca gelosia di Otello, sino all’amore innocente di Desdemona.

La storia è ambientata nell’isola di Cipro, alla fine del XV secolo, ed è incentrata sulla figura di Otello, il moro, generale dell’armata veneta a Cipro, e sugli intrighi del perfido alfiere Jago, che insinua nell’animo del protagonista il sospetto verso sua moglie Desdemona, scatenando in lui un’irrefrenabile gelosia sino al tragico finale.

In questa rappresentazione la direzione musicale è affidata a Gianpaolo Bisanti in perfetta alchimia con la regia di Stefano De Luca. Le scene e i costumi invece sono firmati da Leila Fteita che ci regala un allestimento essenziale e funzionale per la resa scenica, utilizzando una pedana rotante a gradinate che permette dei cambi di scena indolori e delicati capaci di risaltare le performance dei cantanti.

Il tenore – Otello-Walter Fraccaro – regala un’emozionante interpretazione che commuove il pubblico nel duetto con il soprano – Desdemona-Daria Masiero – in un indimenticabile secondo atto. “E tu m’amavi per le mie sventure ed io t’amavo per la tua pietà”.

L’ amore accecato dalla gelosia, il tradimento, il femminicidio sono tematiche che attraversano quest’opera e che purtroppo continuano a rimanere molto attuali. Ma la grandezza dei capolavori è anche sublimare queste ferite dell’essere umano e in qualche modo, catarticamente cercare di guarirle. “Pria d’ucciderti…sposa ti baciai. Or morendo… nell’ombra… in cui mi giaccio… un bacio…un bacio ancora…un altro bacio”

Lo spettacolo è andato in scena
Teatro degli Arcimboldi
Via dell’Innovazione 1 Milano
dal 29 al 30 ottobre

Otello
Dramma lirico in quattro atti
Musica di Giuseppe Verdi
Libretto di Arrigo Boito, da William Sheakespeare
Direttore: Giampaolo Bisanti
Regia: Stefano De Luca
con: Walter Fraccaro, Alberto Gazale, Giulio Pelligra, Saverio Pugliese, Alessandro Spina, Antonio Barbagallo, Daria Masiero, Raffaella Lupinacci, Luca Vianello
Scene e costumi: Leila Fteita
Light designer: Claudio De Pace
Maestro del coro: Antonio Greco
Coro del Circuito Lirico Lombardo
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Maestro del coro voci bianche: Michelangelo Gabrielli
Altro maestro delle voci bianche: Lidia Basterrechea
Coro voci bianche del Teatro Sociale di Como
Coro voci bianche del Conservatorio di Como
Banda di palcoscenico del Teatro Sociale di Como
Coproduzione Teatri del Circuito Lirico Lombardo


12345

Check Also

Uno, nessuno e centomila

Roberto Trifirò e la sua compagnia regalano alla città di Milano una interessante interpretazione del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

In coerenza con l'impegno continuo dell'Associazione Persinsala di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo adeguato le nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR), in particolare sono state aggiornate la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti garantiti dal nuovo Regolamento, che ti invitiamo a prendere visione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi