L’immediata energia del divertimento

La grande danza contemporanea va in scena al Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara con la statunitense Parsons Dance, in un fioccare di ritmo ed energia che conquista il pubblico.

Riconosciuta come una delle maggiori compagnie di danza contemporanea al mondo, la Parsons Dance nasce nel 1985 aopera del direttore artistico David Parsons e del lighting designer Howell Binkley, per conquistare negli anni successivi le scene dei più importanti teatri internazionali. Le opere della Parsons Dance uniscono abilità atletiche e tecniche alla ricerca del divertimento e della gioia dell’arte, producendo performance di immediato coinvolgimento e rivolte a una vasta audience.

Lo spettacolo portato in scena a Ferrara unisce sei creazioni della Parsons Dance, da Caught – da oltre trent’anni un cult della danza internazionale – alle ultime opere della compagnia, Microburst e Eight women – presentate in prima europea. Le pièce si susseguono, pur nella loro eterogeneità, seguendo il filo conduttore di una danza energica e vitale, con note di delicata fantasia.
La potenza atletica dei ballerini percorre tutte le pièce, con coreografie che giocano sull’esplosività e sulla forza – ammirevoli sono le prese eseguite dalle danzatrici – trasmettendo ritmo e dinamismo. I movimenti incalzanti, talora frenetici, sono guidati da coreografie di raffinata precisione e creano una danza concitata e gioiosa, capace di creare un’immediata connessione col pubblico.
Si succedono sul palco meravigliose ricorrenze di cerchi creati da braccia vorticose e quindi dall’unione dei ballerini, salti di straordinaria potenza e amplessi di danze frenetiche. Gli sguardi si incrociano e si agganciano, gli occhi giocano e sorridono, in una impalpabile danza parallela, che invita lo spettatore a farvi parte.
I costumi, semplici ma raffinati, sanno esaltare la fisicità dei ballerini e diventano parte dello spettacolo, così come le luci che assumono un ruolo protagonista in Caught, pièce di straordinario impatto visivo. Fotogrammi catturati, rubati allo scorrere del tempo e della danza, immortalano pose ingannando l’occhio e celando con un’apparente disinvoltura e leggerezza, l’altissima difficoltà tecnica della performance. L’incanto è immediato, la suggestione profonda, siamo trasportati in un mondo dove il corpo danza nell’aria e la fantasia è liberata dalle catene della gravità.
L’eterogenea scelta musicale si muove tra le note del violoncello di Zoe Keating, attraverso i suoni elettronici del chitarrista Robert Fripp, fino all’inconfondibile voce di Aretha Franklin, riuscendo a creare emozionanti connubi tra coreografie originali e musiche eterne.
La creatività di Parsons si offre allo spettatore in tutta la sua geniale semplicità in Hand dance, la danza di mani in cui il coreografo crea un mondo di suggestioni con solo una piccola parte del corpo umano e un essenziale fascio di luce. Improvvisamente tutto si trasfigura, la musica prende corpo e diventa visibile mentre le mani scompaiono e si trasformano in note, immagini e racconti.
Spaziando attraverso sei pièce di eterogenea bellezza, la compagnia ci regala uno spettacolo frizzante, una danza che riempie e scalda la scena. Ballerini e spettatori sono connessi dall’innata necessità di muoversi al ritmo della musica e di esprimere il divertimento che scaturisce dalla danza. Gioia e movimento sono i protagonisti della scena, come si può non prendervi parte?

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Comunale Claudio Abbado
Corso Martiri della Libertà, 5 – Ferrara
giovedì 31 gennaio 2019, ore 21

Parsons Dance
direzione artistica David Parsons
coreografie David Parsons, Trey McIntyre
lighting designer Howell Binkley
danza Zoey Anderson, Justus Whitfield, Deidre Rogan, Shawn Lesniak, Henry Steele, Joan Rodriguez, Katie Garcia, Sasha Alvarez
produzione Parsons Dance

Round my world (2012)
musica Zoe Keating
costumi Emily De Angelis

Hand Dance (2003)
arrangiamenti musicali Kenji Bunch
costumi David Parsons

Eight women (2019)
musica Aretha Franklin
costumi Sylvie Rood

Microburst (2018)
musica Avirodh Sharma – Tabla
costumi Barbara Delo

Caught (1982)
musica Robert Fripp
costumi Judy Wirkula

Whirlaway (2014)
musica Allen Toussaint
costumi Keiko Voltaire

durata 96 minuti con intervallo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.