Amiche, ma soprattutto donne

teatro-della-cometa-romaMichele La Ginestra dirige Beatrice Fazi, Federica Cifola, Giulia Ricciardi, Barbara Begala in Parzialmente Stremate. Divertente affresco della società odierna, in cui tutto sembra sfuggire di mano, tranne l’amicizia. In scena al Teatro della Cometa fino al 20 dicembre.

Una finestra aperta sul pubblico quella che si affaccia idealmente su un appartamento posto sul palcoscenico del teatro della Cometa di Roma e dalla quale fuoriesce una ventata di freschezza, di allegria e malinconica realtà.
È un salotto come tanti, ma sono le quattro attrici che lo occupano a fare la differenza. Beatrice Fazi, Federica Cifola, Barbara Begala, Giulia Ricciardi, quest’ultima anche autrice del testo, sono infatti le protagoniste di Parzialmente stremate, uno spettacolo tutto al femminile, che vede solo alla regia il tocco di una mano maschile, quella di Michele La Ginestra, abilissimo nel dirigerle.
Tutto è pronto per le nozze di Mirella (Giulia Ricciardi), ma la donna, che convive da vent’anni con Amedeo, non vuole saperne più di sposarsi e abbandonato l’uomo all’altare, trascorre così quella giornata in abito da sposa in casa, con le sue amiche di sempre: Elvira (Beatrice Fazi), Marisa (Federica Cifola) e Silvana (Barbara Begala). Le quattro donne, senza volerlo, si confessano l’un l’altra; vengono così a galla particolari delle loro vite sconcertanti e sorprendenti.

Un’ora e venti con le Parzialmente stremate scorre via in un batter di ciglia, merito dei giusti tempi comici e della bravura delle simpaticissime attrici, che con la loro mimica straordinaria danno risalto alle continue battute di cui è condito lo spettacolo.
Si ride tantissimo e allo stesso tempo si ha modo di riflettere sulle peculiarità che caratterizzano la frenetica quotidianità dell’essere umano in generale. I dialoghi, infatti, si spostano tra accuse, mezze verità, conversioni e conversazioni telefoniche scandite da alcuni famosi brani come Non gioco più di Mina, Cara di Christian, Profumo di Gianna Nannini e Perdono della Caselli, che enfatizzano i momenti clou della pièce.

Le Parzialmente stremate resteranno in scena fino a domenica 20 dicembre per regalare quella leggerezza di cui tutti abbiamo bisogno – soprattutto in questo particolare momento – con intelligenza e senza volgarità. Cogliendo quelle fragilità che non appartengono solo alle donne, lo spettacolo sposa il divertimento puro, verace come le quattro differenti, ma in egual misura, talentuose protagoniste; ha il pregio, infatti, di coinvolgere tutti indistintamente poiché si possono cogliere svariate sfumature “ad alta digeribilità”.

Lo spettacolo continua:
Teatro della Cometa

via del Teatro Marcello, 4 – Roma
fino a domenica 20 dicembre
da martedì a venerdì ore 21.00 tranne giovedì 10 dicembre unica replica ore 17.00, sabato ore 17.00 e ore 21.00, domenica ore 17.00.
(durata 1 h e 20 minuti senza intervallo)

Parzialmente stremate
di Giulia Ricciardi
regia Michele La Ginestra
con Beatrice Fazi, Federica Cifola, Giulia Ricciardi, Barbara Begala
organizzazione Alessandro Prugnola
disegno luci Francesco Mischitelli
aiuto regia Francesca Bellucci
una produzione Teatro Sette

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.