Comunicato stampa

Ci troviamo in un Teatro di Marionette dismesso, in un luogo dal sapore incantato, a raccontare una storia che vede come protagonista proprio un burattino, creato di proposito per calcare le scene.

A ben vedere, però, c’è un curioso ribaltamento in atto: anziché essere i pupazzi a rappresentare gli esseri viventi sono invece gli esseri umani, gli attori, a rappresentare dei burattini.

Ad accompagnarci in questo mondo liminale, frontiera magica tra sogno e realtà, è la figura enigmatica della Fata-bambola turchina, che si anima, con movimenti plastici e un fare straniato, per raccontare le peripezie di Pinocchio. È lei la narratrice-manipolatrice della storia che, usando costantemente trucchi teatrali, guida Pinocchio nelle sue avventure-disavventure iniziatiche.

L’intento dello spettacolo è ritrovare quella forza originale del testo che nel tempo si è perduta, quell’atmosfera un pò polverosa e usurata, ma anche cruda e ironica.


Selezione IN-BOX 2015
Vincitore del premio Migliore attrice (Giulia Viana)
Best stage visualization (Francesco Givone) al 22° International Festival of Children’s Theatre Subotica (Serbia)

Stagione Teatrale 2015/2016
Officina Teatro

San Leucio (CE)
sabato 06 febbraio ore 21.00, domenica 07 febbraio ore 19.00

Pinocchio
liberamente ispirato a Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino di Carlo Collodi
regia Luana Gramegna
con Gianluca Gabriele, Giulia Viana, Alice Conti
scene, luci, costumi e maschere Francesco Givone
musiche originali Stefano Ciardi
foto Guido Mencari
produzione Zaches Teatro (FI)
co-produzione Fondazione Sipario Toscana Onlus
con il sostegno della Regione Toscana, di Kilowatt Festival e de I Macelli di Certaldo
dedicato al maestro Nikolaj Karpov

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.