Quando il corpo parla

Allo Spazio Tertulliano avanguardia e teatralità conquistano la scena con l’originale Prima Persona.

Niente scenografia tranne una console e due corpi che si insinuano sul palco attraverso il buio e iniziano a correre.

Così inizia Prima persona, lo spettacolo che vede protagonisti due corpi che con esplosiva ma precisa energia ci raccontano la società del nostro tempo, non solo attraverso poche parole significative ma soprattutto attraverso il movimento e la gestualità.

Alla voce di sottofondo che scandisce gli “episodi” di riflessione sul contemporaneo, i due protagonisti reagiscono – raccontandoci fisicamente quello che le parole da sole non bastano a esprimere.

La bellezza e l’emozione che suscitano le coreografie di Lara Guidetti e Francesco Pacelli sono il frutto della perfetta interazione e delle complesse figure che si creano nello spazio – con una precisione e sinergia sconvolgente, che permette al pubblico di vedere nei corpi “danzanti” le nevrosi, le insicurezze, le paure e la fretta di cui l’uomo contemporaneo si nutre, corroso nel vortice del consumismo, delle necessità, della paura. Tutto questo con un costante fondo musicale tra l’house e la ambient music – che riflette bene le varie sfumature dell’anima “in fieri” dei due attori-ballerini. I diversi spunti di riflessione, cadenzati da una voce-guida, sono sempre contrassegnati dalla loro corsa: all’inizio sicura e vigorosa, poi con cenni di cedimento, per arrivare al finale in cui i due protagonisti si ritrovano nudi, coinvolti in una sorta di lotta per la sopravvivenza dopo un percorso in cui la voce narrante ci ha invitato a riflettere sull’inutilità delle tante cose materiali di cui ci circondiamo e a capire come, al contrario, dovremmo porre maggiore attenzione ai rapporti umani.

L’unica soluzione che lo spettacolo sembra suggerire è di continuare a correre, rialzandoci ogni volta che cadiamo: solo così potremo sentirci vivi.

In scena fino a domenica 13 marzo, uno spettacolo che vale la pena vedere perché, in poco meno di un’ora, è in grado di emozionare grazie alla bellezza delle coreografie e alla capacità di far riflettere sulla condizione umana.

Lo spettacolo continua:
Spazio Tertulliano (ex Pim Spazio Scenico)
via Tertulliano 70 – Milano
fino a domenica 13 marzo
orari: ore 21.00 – domenica ore 19.00

Prima Persona
drammaturgia e testi Sarah Chiarcos
regia Lara Guidetti
con Lara Guidetti, Francesco Pacelli e Marcello Gori
coreografia Lara Guidetti e Francesco Pacelli
musiche originali Marcello Gori
produzione Sanpapiè

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.