Il piacere del gioco

Non usa effetti speciali, non è costituito da grandi attori né da grandi musicisti, ogni tanto inciampa, ma il trio Donati&Olesen regala un prezioso buonumore.

Hanno un curriculum di tutto rispetto. Ted Keijser, per esempio, è diplomato all’Accademia di arti drammatica di Maastricht e i suoi spettacoli sono pluripremiati in Olanda. Giorgio Donati e Jacob Olesen si sono diplomati all’Ecole Internationale de Theatre Jacques Lecoq di Parigi e nel 1981 hanno fondato la loro compagnia. Tutti e tre da molto tempo insegnano recitazione. Sono affiatatissimi. Il loro ultimo spettacolo, Radio Garage Rock, segue il loro solito filone: un umorismo stralunato e surreale che permette ai tre di mettere in campo tutte le loro doti, dal mimo alla musica, dal trasformismo ai rapidi cambi di scena. La storia di fatto non esiste: è una notte di una radio sgangherata che trasmette rubriche sugli insetti (la parte più divertente) e un improbabile thriller. In realtà si tratta di una successione di sketches, molti dei quali risultano familiari a chi già conosce il trio. L’insieme è piacevole. Non si scoppia mai in sonore risate. Non ci si stupisce mai troppo. Si sorride al gusto artigianale, si apprezza la mancanza di volgarità. Ci si aspetta sempre, inutilmente, un colpo di scena. In sintesi uno spettacolo di persone serie, pieno di garbo. Lieve, lieve.

Lo spettacolo è stato in scena
Teatro Leonardo – Quelli di Grock

Via Ampère 1 – Milano
fino al 1° marzo, ore 21,00

Radio Garage Rock
di Giorgio Donati, Jacob Olesen, Ted Kejiser e Giovanni Calò
regia Giovanni Calò
con Giorgio Donati, Jacob Olesen e Ted Keijser
costumi Dorien De Jong
scenografia Laura de Josselin de Jong
luci Luca Febbraro (anche alla fonica)
produzione Compagnia Donati Olesen
(Durata 80 minuti)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.