Lui e lei

Al Teatro della Cometa, fino al 29 gennaio, Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, sono i protagonisti dello spettacolo Ring di Léonore Confino, testo che è stato candidato nel 2014, in Francia, al Premio Molière per il Teatro.

Michela Andreozzi e Massimiliano Vado se le danno di santa ragione alla Cometa. Le battute, ovviamente, perché sul Ring, attrezzatissimo, che occupa tutto il palcoscenico del teatro romano, che Vado, regista anche dello spettacolo, ha voluto fortemente, c’è spazio solo per quelle e le immancabili risate.
I due attori, coppia sposata anche nella vita, attraverso diciassette quadri mettono in scena l’amore tra lui e lei, tanti ideali di coppia, tante situazioni che possono verificarsi a un uomo e a una donna lungo il percorso che può incontrare l’amore.
Da Adamo e Eva a due sconosciuti che amoreggiano ubriachi a una festa ironizzando sul sesso, l’Andreozzi e Vado costruiscono tante storie in quel recinto dove insieme a loro trionfa quel sentimento reciproco, bello e naturale come il teatro.
Il feeling che lega entrambi è sicuramente un punto a favore per la riuscita straordinaria di questo spettacolo di Léonore Confino, che mantiene anche quel sapore francese, anche solo attraverso il nome Camille, comune a tutti i personaggi. Il pensiero, vedendo la sintonia dei due in scena a giocare, amarsi e improvvisare se cade in terra una trombetta, va anche ad altre coppie come Sandra e Raimondo e alla Rame con Fo, che hanno segnato pagine indelebili di spettacolo.

Tra un round scherzoso e l’altro trovano posto anche varie riflessioni, dettate soprattutto dalla modernità del vivere oggi l’amore in coppia, che può sfociare nel tradimento o semplicemente nello scegliere di perdersi dietro la protagonista di un romanzo rosa pur di evadere dalla quotidianità, il più delle volte ripetitiva. Michela Andreozzi con la sua mimica e i suoi dialetti si prende tanti applausi anche al solo accennare una smorfia, Massimiliano Vado ha tutta la prestanza fisica e l’impostazione dell’attore versatile e innamorato del teatro come della sua donna, che in scena con la moglie offre tutto se stesso in un tête-à-tête di bravura.

In scena al Teatro della Cometa di Roma fino al 29 gennaio, Ring diverte con intelligenza trasversalmente ogni spettatore e comunque ci si schieri, quel folle sentimento che è l’amore vince su tutto, anche se si deve lottare spesso per ottenerlo, l’importante è trattare sempre la donna con i guanti e mai con i guantoni.

Lo spettacolo continua:
Teatro della Cometa

via del Teatro Marcello,
fino a domenica 29 gennaio
orari: da martedì a sabato ore 17.00, domenica ore 17.00
(durata 1 h e 30 minuti senza intervallo)

Marioletta Bideri per Bis Tremila presenta
Ring
di Léonore Confino
traduzione Antonella Questa
regia Massimiliano Vado
con Michela Andreozzi e Massimiliano Vado
scene Mauro Paradiso
costumi Teresa Acone
musiche Antonio Di Pofi
luci Stefano Pirandello
movimenti coreografici Valeria Andreozzi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.