Auditorium-ConciliazioneAotearoa, in maori la terra della lunga nuvola bianca, una nuvola che, giovedì 3 dicembre, coprirà il cielo sopra l’Auditorium Conciliazione di Roma. La Nuova Zelanda va in scena sotto la direzione artistica di Daniele Cipriani, che curerà la Rassegna Tersicore, quest’anno alla sua decima edizione.

Il balletto nazionale neozelandese, degli oriundi Andrew Simmons e Neil Ieremia, viene affiancato dalle coreografie del greco Andonis Foniadakis e il venezuelano Javier De Frutos, andando a proporre un repertorio sperimentale già acclamato nelle sue rappresentazioni precedenti. In due ore, si susseguiranno le creazioni di ciascuno dei quattro coreografi: The Anatomy of a Passing Cloud, Selon désir, Passchedaele e Dear Horizon. Il primo, firmato da De Frutos, vuole essere un omaggio alla terra dei Kiwi ed esplorerà l’immaginario e la cultura oceanica, con i suoi mille colori e gusti. Il secondo, creato per il balletto di Ginevra nel 2004 da Foniadakis, analizzerà il contrasto tra ispirazione divina ed energia terrena, utilizzando il corpo e il movimento come strumento di ricerca. Il terzo elemento, del neozelandese Ieremia, propone un omaggio ai caduti boreali della Prima Guerra Mondiale, messo in scena per la prima volta proprio nell’Anzac Day del 2009. L’ultimo, ideato da Simmons, coreografa un momento di riflessione sull’aspetto umano della guerra e sulle emozioni che essa comporta: paura, spaesamento, la morte della speranza. Proprio in questo clima, e in seguito ai fatti di Parigi, Cipriani ha voluto ricordare che l’arte, sotto qualsiasi forma, è liberazione dal giogo della paura: «Ci sono già troppi posti in questo mondo dove l’arte viene fatta tacere. Uscire e andare al teatro è anch’esso un modo per non dargliela vinta. L’arte può dare un contributo fondamentale a quell’espressività umana che è per noi d’importanza vitale e che proprio per questo si cerca col terrore di schiacciare. L’arte allarga il pensiero. Cogito ergo sum (penso dunque sono) diceva Renato Cartesio, ed è proprio il libero pensiero che si vuole cancellare per sempre; ma anche noi possiamo fare la nostra parte e contribuire a contrastare questo miserabile disegno».

Un’occasione unica per gustare sapori diversi, culture lontane e uno stesso amore per la bellezza, che ci accomunano e ci rendono più umani, meno soli.

La Rassegna Tersicore andrà in scena
Auditorium Conciliazione
Via della Conciliazione 4 – Roma
giovedì 3 dicembre ore 21.00

RNZB – A Passing Cloud
coreografie di Javier De Frutos, Neil Ieremia, Andrew Simmons e Andonis Foniadakis

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.