Gli amanti (pop) di Shakespeare

romeoDopo lo straordinario successo di Notre Dame de Paris, David Zard ritorna con un nuovo grande progetto musicale: Romeo & Giulietta – Ama e cambia il mondo, con musica e libretto del grande compositore francese Gérard Presgurvic, la regia di Giuliano Peparini e i testi italiani di Vincenzo Incenzo.

Il 19 marzo scorso, presso la Sala rossa del Macro di Roma, David Zard ha presentato alla stampa un ambizioso progetto, che il figlio Clemente gli ha proposto con entusiasmo: Romeo & Giulietta – Ama e cambia il mondo.
La conferenza si è aperta sulle note di Verona è qui, Verona bella, che Leonardo Di Minno ha presentato in anteprima immedesimandosi già nella parte del Principe. Sarà proprio l’Arena di Verona ad ospitare quest’opera musicale moderna nata dal genio di Gérard Presgurvic, il 2 e 3 ottobre 2013. Questo straordinario progetto arriva in Italia dopo il grande successo registrato in tutto il mondo e in particolare in Francia, dove ha debuttato nel 2001 al Palais des Congrès di Parigi conquistando quasi due milioni di spettatori e battendo ogni record con più di sei milioni di cd e dvd venduti. In questo periodo l’opera va in scena in oltre venti differenti produzioni nel mondo e in Italia Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo, dopo le due attesissime preview a Verona, approderà al Gran Teatro di Roma dal 18 ottobre.
A dare volto e voce alla celeberrima coppia di innamorati, troviamo nel ruolo di Romeo, il giovane cantante rivelazione di X-Factor 2012, Davide Merlini e nei panni di Giulietta l’attrice e cantante Giulia Luzi, conosciuta dal grande pubblico per le serie tv I Cesaroni e Un medico in famiglia. Completano il cast principale Vittorio Matteucci (Conte Capuleti), Luca Giacomelli (Mercuzio), Riccardo Maccaferri (Benvolio), Gianluca Merolli (Tebaldo), Leonardo Di Minno (Principe), Barbara Cola (Lady Capuleti), Roberta Faccani (Lady Montecchi), Silvia Querci (Nutrice), Giò Tortorelli (Frate Lorenzo).
Quando al produttore Zard hanno domandato se l’amore è in grado di cambiare il mondo, lui orgoglioso ha risposto con convinzione: «Se la gente smettesse di odiarsi e imparasse a volersi bene, a rispettarsi e ad amarsi come questo Papa di oggi, io credo che il mondo cambierebbe».
La regia è affidata a Giuliano Peparini, «un genio della creatività» come lo definisce Zard, considerato uno dei registi e coreografi più innovativi della sua generazione che recentemente ha firmato la regia di 1789 – Les amants de la Bastille, spettacolo che sta riscuotendo un enorme successo in Francia. Tra le sue numerose collaborazioni ricordiamo quella decennale con Franco Dragone, il creatore di ben sei spettacoli di Cirque du Soleil. L’adattamento dei testi in italiano è, invece, a cura di Vincenzo Incenzo, noto compositore che ha scritto, tra gli altri, per Lucio Dalla, Renato Zero, Antonello Venditti, PFM, Ornella Vanoni, Sergio Endrigo, Franco Califano e Patty Pravo.
L’ottimismo serpeggia nella sala, come già alcuni brani interpretatati da una parte del cast, «che potrebbero vincere Sanremo», come alcuni hanno già affermato e che Zard – con l’atteggiamento proprio di Mago Zurlì – ha tenuto ad esaltare essendo tanto il lavoro di squadra che c’è dietro questa bella scommessa, che seppur rimessa in scena per l’ennesima volta, ha tematiche contemporanee arricchite da scenografie, coreografie e costumi senza precedenti.
Il noto produttore non vuole sentir parlare di crisi, «quando c’è buio bisogna accendere la luce» afferma e contornato da un giovane cast, belle parole e maestrie che da anni si dividono su palcoscenici mondiali, attende insieme al pubblico la messa in scena di un’opera che non avrà mai fine, ma varie interpretazioni e immancabili critiche.

La conferenza stampa ha avuto luogo:
Macro – Sala Rossa
via Nizza, 138 – Roma
martedì 19 marzo, ore 11.30
con David Zard, Gérard Presgurvic, Giuliano Peparini, Vincenzo Incenzo

Lo spettacolo andrà in scena:
Arena di Verona
mercoledì 2 e giovedì 3 ottobre 2013
Gran Teatro di Roma
da venerdì 18 ottobre 2013

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.